Tutorial

Come aggiungere le reactions di Facebook sul tuo blog WordPress

Anche se ancora molti criticano ferocemente la scelta di Zuckerberg, bisogna ammettere che le reazioni erano un qualcosa che aspettavamo da tempo. Per anni si è discusso di come si potesse migliorare il classico mi piace di Facebook, molte volte è stato addirittura dato per imminente il tasto non mi piace. Niente di tutto questo. Sul leader dei social sono apparse le simpatiche reactions che, diciamolo francamente, hanno portato una ventata di freschezza. Bene, questa piacevole novità può essere portata anche su WordPress.

Come aggiungere le reactions su WordPress

Nonostante le idiosincrasie di molti, le reactions di Facebook hanno colpito nel segno. Oggigiorno, infatti, è difficile immaginare di esprimere un parere (o quanto meno una sensazione) senza pensare subito a questi simpatici simboli. Addirittura gli utenti hanno dimostrato di apprezzarle così tanto che molti blogger hanno “fiutato l’affare” e hanno pensato bene di aggiungerle nei loro articoli.

wordpress hosting blog

Che tra WordPress e Facebook esista ormai un rapporto diretto è cosa assai nota, almeno fin dall’arrivo degli Instant Articles che in un qualche modo hanno legato i due software.

Consci di questo binomio che si è venuto a creare nel corso del tempo, i professionisti del web hanno pensato bene di aggiungere queste reactions all’interno dei propri articoli. L’enorme community di WordPress ha intuito al volo questa nuova, impellente, esigenza ed ecco d’un tratto spuntare le soluzioni per inserire le reazioni del social sul CMS.

In questo modo, ogni utente che legge un articolo su un blog WordPress ha la possibilità non solo di commentare ma di indicare il proprio parere sul pezzo cliccando sulla reazione apposita. In tal modo, il blog diventa ancora più efficace, più colorato, accattivante. Detto in parole povere, con l’utilizzo delle Facebook reactions dai una spinta all’utente affinché esprima la sua opinione.

Non pensare che legare WordPress e Facebook attraverso le reactions sia una cosa difficile, per fortuna la community di sviluppatori di WordPress ci ha messo a disposizione gli strumenti adatti. Uno in particolare modo.

Il plugin che devi utilizzare: DW Reactions

Tra i tanti motivi che rendono WordPress l’opzione preferita dagli utenti vi è anche la grande disponibilità di piccoli software che possono aiutare tantissimo il tuo lavoro online. Esistono infatti innumerevoli plugin WordPress grazie al quale ogni professionista può aumentare le funzionalità del CMS. In questo modo, puoi personalizzare al massimo la tua piattaforma di gestione e ottimizzare l’attività nella “direzione” che il tuo settore richiede.

Anche per aggiungere le Faebook reactions esiste il plugin adatto, messo a disposizione dagli sviluppatori di WordPress che ci tengono a non perdere la leadership della categoria.

Il plugin in questione si chiama DW Reactions.

Un piccolo programmino di cui non potrai più fare a meno. Con DW Reactions i tuoi lettori hanno la possibilità di esprimere una propria emozione in merito a un contenuto, cosa che può spingere maggiormente all’interazione piuttosto che un commento. Spesso, infatti, molti utenti evitano di inserire un commento per timore di scatenare qualche polemica o cose del genere.

Con le Facebook reactions, invece, nulla di tutto questo sarà più un problema. Dare quindi all’utente la possibilità di esprimere il proprio punto di vista emotivo in merito a un articolo lo fa sentire più a suo agio, perciò maggiormente spinto a dare il suo giudizio.

Installazione e utilizzo

Una volta definita l’importanza di questo plugin, vediamo la semplicissima procedura per l’installazione e l’utilizzo di DW Reactions.

Quello che devi fare è cliccare nella sezione Plugin nella barra di sinistra del pannello di amministrazione di WordPress. Una volta entrato nella sezione, ricerca (attraverso l’apposita barra) DW Reactions.

cerca dw reactions

Trovato il plugin, procedi con l’installazione e con l’attivazione del plugin.

Et voilà, ecco il tuo nuovo plugin DW Reactions attivo sul tuo blog WordPress.

wordpress plugin dw reactions

Utilizzando un widget, i pulsanti della reazioni di Facebook saranno così presenti alla fine di tutti i tuoi articoli. Se invece non vuoi che le reactions compaiano in tutti i tuoi post (e riservarle così solo per alcuni) devi semplicemente inserire uno short code nel pezzo in cui le vuoi far apparire.

Inserisci lo short code [reactions] nell’articolo in cui vuoi far apparire le reactions e il gioco è fatto. I lettori avranno la possibilità di cliccare su una di esse, esprimendo quindi un’opinione che non sarà comunque visibile sul proprio profilo Facebook. Un totale anonimato che garantisce un livello massimo di libertà.

Interagisci con il tuo blog

Qualunque blogger professionista (o presunto tale) ti dirà che l’obiettivo del lavoro svolto è quello di portare traffico qualificato verso un determinato sito web. Incidere, con i numeri, nelle vendite di un’azienda. Portare valore. Far crescere una società. Insomma, il blog è uno strumento per ottenere degli utili. Questo, almeno, in ambito aziendale.

Le cose però non cambiano anche per quel che riguarda un blog personale. Hai sempre un obiettivo da portare a termine, una conquista da raggiungere, una missione da compiere.

Il segreto per migliorare il tuo lavoro quotidiano (oltre che scrivere articoli interessanti e ben ottimizzati dal punto di vista del SEO Copywriting) è cercare di creare un rapporto reale con le persone.

Il tuo blog non deve essere solo un magazine su cui pubblicare contenuti da leggere in modo passivo. Deve essere invece uno spazio in cui interagire, dialogare, creare discussioni (a volte anche pepate) con chi viene a leggere e lascia un commento. In questo modo, l’utente si sentirà parte attiva e parteciperà in modo molto più consistente rispetto a una persona che arriva, legge e poi va via.

Dare agli utenti la possibilità di esprimere un giudizio

Ecco perché sono così importanti le Facebook reactions e altri elementi del genere, come i pulsanti per condividere sui social, il box dei commenti e altro ancora. Devi fare tutto il necessario per spingere il lettore a diventare una parte attiva all’interno del tuo spazio digitale.

Se non riesci a creare interazioni, il tuo lavoro non sarà stato svolto al meglio. L’obiettivo finale del blogger, così come di chi si occupa dei canali aziendali sui social, è quello di creare una vera e propria community intorno a un Brand. Riuscendo in questo, il traffico qualificato in entrata aumenterà enormemente, cosa che aumenterà il volume d’affari del business che il blog sta “sostenendo”.

Non solo in senso numerico. Il blog è importantissimo anche per costruire la reputazione online dell’azienda, fare in modo che il nome della società (o del singolo professionista) diventi un marchio di qualità e affidabilità.

Togli qualunque tipo di imbarazzo agli utenti, fai in modo che essi possano esprimere il proprio parere senza problemi. Inserisci le Facebook reactions oltre ai commenti e ai pulsanti di condivisione, rispondi sempre a tutti i commenti che ricevi (anche quelli negativi) perché anche con i commenti puoi aumentare la visibilità.

Le reazioni in stile Facebook non sono solo un giochino per rendere più simpatico il blog. Esse rappresentano un elemento importante che possono incidere sull’attività dei lettori.

Non perdere questa grande occasione! 

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button