I racconti di Keli

Hanno trasformato il mio sito in uno zombie, come posso risolvere?

Quando un sito web subisce l’assalto degli hacker i guai sono tanti, te lo posso garantire. In passato ho avuto diverse problematiche in tal senso, non riuscendo per anni a trovare una soluzione realmente adatta. Alla fine mi sono convinto che era il caso di intraprendere una strada professionale, utilizzando così un backup automatico.

Ora ti racconto la mia storia.

Hanno trasformato il mio sito in uno zombie

Tempo fa gestivo un piccolo sito web con la quale mi divertivo e mi allenavo nella speranza di avere, in un futuro non molto lontano, l’opportunità di gestirne uno di un certo spessore. Devo dire la verità, la mia gestione del sito era saltuaria e non proprio corretta, cosa che ha portato all’assalto di cui sono stato in un certo senso vittima.

http/2

Messaggi di errore, difficoltà di entrare nel pannello di controllo del sito, un immenso peggioramento delle prestazioni del sito. Motivo? Si, ero stato preso di mira da un hacker che aveva banchettato nel mio sito trasformandolo in un vero e proprio zombie.

Una sorta di cadavere ambulante, lento, claudicante. Un essere reso nullo da un virus che annulla ogni capacità razionale per diventare un misero contenitore di istinti primari.

Insomma, il mio era messo molto male.

I pericoli che si celano nel web

Chiunque abbia un sito web o che comunque si occupi in un qualche modo di internet, sa perfettamente che la rete è un luogo colmo di insidie. Se non si crea un sito con risorse adatte per mettere in sicurezza i contenuti presenti nel sito stesso, allora si sarà in balia delle attenzioni dei malintenzionati che si celano nei meandri del web,

Ci sono pericoli ovunque. Anche un sito web all’apparenza perfetto e affidabile può nascondere delle insidie e qualche link malevolo. Io l’ho imparato a mie spese… senza nessun tipo di protezione si da libero spazio ai virus (se perdonate la disgustosa metafora, per dirla alla Woody Allen).

Come in un film di Romero

Ho definito il mio sito, colpito dagli hacker, come uno zombie. Avete presente quei grandi film girati dal compianto regista George Romero, come per esempio “La notte dei morti viventi”, in cui un’orda di morti viventi attentavano alla sicurezza di un gruppo di persone asserragliate in una casa. Tralasciando quella che era la satira politica insita nell’opera di Romero, l’abbinamento a cui ho pensato è fatta esclusivamente per il modo di muoversi degli zombie.

Night Of The Living Dead Horror GIF - Find & Share on GIPHY

I morti viventi pensati e rappresentati da Romero sono lenti, impacciati nei movimenti, con lo sguardo ebete e perso nel vuoto. Alla stregua di bestie in cerca di cibo. Individui spogliati di ogni capacità intellettiva per essere riportato al summa degli istinti. Una metafora potentissima che rappresenta come gli hacker avevano ridotto il mio sito.

Lento, pieno di problemi, link malevoli in ogni dove. Un disastro assoluto. Forse avrei preferito essere assaltato da un’orda di zombie…

Backup automatico: impedire agli hacker di fare danni

Per impedire che il tuo sito, magari professionale, si trasformi in uno zombie claudicante occorre servirsi di soluzioni professionali. Il miglior consiglio per risolvere il problema una volta per tutte è aggiornare continuamente il sito ed effettuare molto spesso un backup con cui mettere al sicuro tutti i tuoi contenuti.

Sempre per tornare alla mia esperienza diretta, puoi immaginare il mio stato di prostrazione per la situazione che si era venuta a creare. Cosa fare, quindi? Accettare questi assalti senza trovare qualche soluzione per proteggere il mio lavoro digitale. Non sapevo cosa fare, tante aziende mi promettevano mari e monti… parole, parole… parole al vento.

Soluzioni professionali per la massima tranquillità

Caro amico, non è semplice trovare la soluzione giusta per risolvere un problema del genere. Tutte le aziende sono pronte a prometterti le migliori soluzioni sul mercato. Tutte hanno il servizio adatto per il tuo problema.

Quello che posso dirti io è che gli hosting provider sono tutti uguali fin quando non arriva un problema. La società a cui ho deciso di affidarmi mi garantiva il backup automatico del sito ogni 48 ore. In questo modo, il sito resta sempre aggiornato e, grazie ai potenti anti-virus e ai protocolli di sicurezza HTTPS e HTTP/2, si risolve una volta per tutte questo maledetto pericolo degli hacker sempre in agguato.

Questa è la mia esperienza, ti va di raccontarmi come tu hai risolto il problema sicurezza del tuo sito? Scrivimi nei commenti la tua opinione.

Keli

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button