Domini

Dominio di secondo livello, che cos’è

La scelta e la registrazione del dominio rappresenta il primo tassello da cui partire per creare un sito web: esso è infatti il nome attraverso il quale il sito sarà raggiungibile online. Un dominio è costituito da tre livelli differenti, separati da un punto. Si parla infatti di dominio di primo livello, dominio di secondo livello e dominio di terzo livello.

Che cos’è un dominio di secondo livello

Su questo blog abbiamo già analizzato la questione dei domini di terzo livello, che possono essere utilizzati per aprire progetti paralleli a una vetrina principale (come un blog o un forum). Le cose sono diverse per quel che riguarda i domini di secondo livello.

Nella struttura di un dominio web, il dominio di secondo livello rappresenta la sezione centrale. Facciamo un esempio concreto: nel dominio www.keliweb.it, il dominio di secondo livello è la parte centrale, quindi quella contenente il nome del sito e/o azienda, in questo caso Keliweb.

www.keliweb.it

Come registrare un dominio di secondo livello

Aziende come Keliweb ti permettono registrare un dominio di secondo livello senza alcuna difficoltà. Tutto quello che devi fare è scegliere un nome dominio, da abbinare poi all’estensione (ovvero il dominio di primo livello).

Lettura di approfondimento: tutto quello che c’è da sapere su come registrare un dominio.

Se il dominio che intendi registrare dovesse risultare occupato, non è detto che dovrai rinunciare al dominio di secondo livello che hai scelto. La cosa migliore da fare è scegliere un’estensione diversa (per esempio il .IT invece del .COM, o tentare una strada più originale con le nuove estensioni gTLD).

Quando avrai trovato un dominio disponibile, potrai completare la procedura di registrazione.

registrazione dominio

Perché è importante

Quello che viene chiamato dominio di secondo livello rappresenta, con ogni probabilità, la sezione più importante di un dominio. Come detto in precedenza, nella parte centrale di un dominio troviamo il nome del sito, che può contenere il nome di un professionista (se si tratta di un sito personale), il nome di un’agenzia (se è il sito di una Web Agency) o il nome di un’azienda (per i siti aziendali, come per esempio quello di Keliweb).

Sostanzialmente si può dire che il dominio di secondo livello definisce la tua identità online. Gli utenti che avranno visitato il tuo sito internet ricorderanno infatti il tuo nome dominio, che può essere “sottolineato” e reso “più originale” da un’estensione di dominio in grado di definire il tuo ambito operativo.

Come scegliere il nome dominio

Nella scelta del nome dominio si possono mettere in campo un sacco di idee. Alcuni optano per avere un nome dominio che corrisponda al nome di un’azienda (di nuovo il caso di Keliweb), per dare così il massimo della visibilità al Brand, opzione questa molto vantaggiosa anche per le attività commerciali. Ci sono poi i singoli professionisti, che possono scegliere di avere un dominio di secondo livello con il proprio nome oppure con una parola chiave che ne definisca il tipo di attività.

Ma le possibilità sono davvero tante. Se anche il nome dominio scelto dovesse essere già occupato da altri, basta cambiare l’estensione per trovare il dominio libero con il nome a cui non vuoi rinunciare. Le possibilità sono tantissime, visto che puoi scegliere tra oltre 700 estensioni di dominio.

Lettura consigliata: alcuni suggerimenti per scegliere un nome dominio efficace.

Per concludere

Possiamo dunque affermare che il dominio di secondo livello definisce la tua identità online e che, per tale motivo, rappresenta la sezione più importante di un dominio internet.

Scegli il nome dominio che meglio corrisponde all’idea che hai e lancia il tuo progetto online con un servizio web hosting potente e affidabile (l’acquisto dell’hosting include la registrazione dominio gratuita).

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button