Server e VPSVPS

La differenza tra VPS e hosting condiviso

Una delle maggiori difficoltà incontrate dagli utenti riguarda la scelta dei servizi su cui far ospitare i propri progetti web. Analizziamo la differenza tra VPS e hosting condiviso, due soluzioni che vengono spesso prese in considerazione ma che rispondono a esigenze ben diverse.

La differenza tra VPS e hosting condiviso

Evidenziare la differenza tra una VPS e un piano hosting web è utile per coloro che nutrono dei dubbi su quale possa essere il servizio adatto per il proprio progetto web. La scelta dello spazio che andrà a ospitare un sito è fondamentale, perché da essa dipenderà gran parte del destino di una piattaforma digitale.

Essendo soluzioni completamente diverse tra loro, è dunque necessario evindeziare le peculiarità di entrambe. Una VPS risponde a particolari esigenze, ben diverse rispetto a chi opta per un piano di hosting condiviso. Partiamo quindi analizzando i due servizi in dettaglio.

Che cos’è una VPS

L’acronimo VPS sta per Virtual Private Server, e identifica un servizio adatto per le esigenze di professionisti con siti ad alto traffico. Una VPS è un server virtuale che viene ospitato “all’interno” di un server fisico, riproducendone le performance ma con una notevole semplificazione dal punto di vista della gestione, così come i costi che sono ben minori rispetto a un piano Dedicato.

Che cos’è un hosting

Con il termine hosting s’intende un servizio online che permette di ospitare un sito e renderlo, tramite il dominio, raggiungibile sul web. Un hosting è appunto lo spazio web adibito a ospitare tutti i file di un sito internet. In questo caso, parliamo di hosting condiviso perché il cliente si trova a condividere le risorse del server con altri utenti.

Ospitati su un server, ma…

Già dalla descrizione appena fornita, risalta all’occhio una caratteristica in comune a entrambe le soluzioni. Sia la VPS che un hosting vengono ospitati su un server fisico, perciò si potrebbe pensare che i due servizi sono pressocché simili tra loro. Questa errata convinzione può portare confusione presso gli utenti.

La principale differenza tra VPS e hosting condiviso riguarda in particolar modo il target a cui risponde. I due servizi, a prima vista così simili, rispondono in realtà a esigenze ben differenti.

A chi serve un Virtual Private Server

Come abbiamo accennato in precedenza, chi acquista una VPS lo fa perché necessita di una soluzione dedicata, da gestire in totale autonomia. Appare dunque evidente come un server virtuale sia un’opzione adatta per specifiche esigenze, come siti web ad alto traffico, grandi negozi e-commerce e via discorrendo.

La caratteristica principale di una VPS è che essa fornisce un ambiente virtualizzato interamente dedicato al singolo cliente, che potrà così lavorare nel suo ambiente di lavoro in maniera autonoma e senza dover condividere le risorse con altri. Il cliente ha il totale controllo del server virtuale, può godere di risorse assegnate in modo esclusivo, può addirittura configurare la macchina virtuale a piacimento, scegliendo da solo il quantitativo di risorse. Una soluzione di server VPS include tante risorse, tra cui:

  • Accesso amministratore
  • Risorse dedicate (CPU, RAM, Spazio disco)
  • Traffico illimitato
  • CMS preinstallati
  • Setup incluso
  • SynFlood e Anti-DDoS

Quando optare per un hosting condiviso

L’acquisto di un hosting condiviso (shared hosting) è la soluzione che viene consigliata per chi inizia un percorso online, o a chi ha un progetto piccolo e non necessita di chissà quante risorse. Si tratta di una soluzione che non pone alcuna difficoltà (perché l’utente non deve occuparsi della gestione del server) ma fornisce, allo stesso tempo, tutto l’occorrente per mettere online un sito.

Chi deve acquistare un piano di hosting condiviso? Quegli utenti che non vogliono spendere grosse cifre (i piani condivisi cono i più economici) e che vogliono gestire il proprio sito in maniera semplice, pur avendo a disposizione tutto l’occorrente per una presenza online funzionale ed efficace. I piani condivisi includono risorse come:

Sunto finale: i vantaggi di una VPS

Sia un hosting che una VPS sono ospitate all’interno dei server fisici, ma rappresentano due soluzioni nettamente differenti. Se con un hosting il cliente si trova a condividere le risorse della macchina (da qui il nome di hosting condiviso), la VPS garantisce un ambiente di lavoro personale con risorse assegnate in esclusiva e una totale lbertà di gestione.

Come abbiamo visto, le differenze sono tante. Una VPS Cloud è una soluzione molto più avanzata, ideale per chi deve gestire attività web di grandi dimensioni e pretende di avere il pieno controllo delle risorse con la massima libertà di gestione. Il tutto senza dover affrontare spese economiche elevate come nei casi dei Server Dedicati.

Per concludere

Ecco dunque spiegata la differenza tra VPS e hosting condiviso, due soluzioni affidabili che però si rivolgono a clientele diverse. Se un hosting tradizionale è adatto per i piccoli siti web, una soluzione VPS è la scelta adeguata per un’attività che deve reggere un carico di lavoro molto più elevato.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button

VPS Cloud
A partire da €4.90/anno

Configura VPS

Hosting e Dominio incluso!
A partire da  €9.90/anno

Vai all'offerta

Hosting email professionale, affidabile e veloce
A partire da  €19.90/anno

Maggiori informazioni