News

Twitter è ancora vivo, per il Social Marketing c’è ancora bisogno di lui

Vuoi vedere che alla fine dei conti il nostro buon Amedeo aveva perfettamente ragione quando diceva di credere ancora in una nuova crescita di Twitter? Per quanto la cosa poteva sembrare un simpatico azzardo, gli eventi infausti degli ultimi giorni avvenuti nel nostro Paese hanno fatto registrare un boom di utilizzo del social network.

Dramma terremoto, il boom dell’hashtag 

Negli ultimi giorni la cronaca nazionale si è occupata in larga parte del nuovo, terrificante, sisma che ha colpito ancora una volta il Centro Italia, mettendo in gravissima difficoltà un numero spropositato di persone. Un evento tragico che ha messo in ginocchio un’intera nazione, comunque unita (si spera) da sentimenti compassionevoli per le vittime.

Paradossalmente, questo evento infausto ha portato a una rivalutazione generale del Social Media dato ormai per spacciato da un bel po’ di tempo. Negli ultimi giorni, infatti, l’hashtag #terremoto è diventato virale toccando numeri incredibili in merito a tweet e interazioni.

Si tratta di cifre da capogiro anche per una tendenza del momento (si parla di oltre 150.000 tweet) che, se da una parte mette in risalto come gli italiani siano stati colpiti dalla tragicità degli eventi, dall’altra dimostra come Twitter sia ancora uno strumento estremamente utile per la comunicazione.

Twitter, uno strumento ancora utile per il Social Media Marketing

Tra tutti i social presenti ormai sul web, nessuno sembra avere la capacità di Twitter di mantenere l’informazione in tempo reale e di essere così democratico e alla portata di tutti, con i 140 caratteri in cui vengono racchiuse comunicazioni di grande importanza da parte di persone comuni e anche di personalità di un certo spessore.

In un momento storico come questo in cui Facebook continua a dominare il settore e in cui nuove realtà, soprattutto Instagram e anche Snapchat, continuano a crescere, Twitter dimostra ancora una volta di essere vivo, di essere come si suol dire “sul pezzo”, cosa comunque comprovata anche da un inaspettato (per molti) rialzo del titolo in Borsa.

twitter social media business

Nonostante tutto, quindi, ancora oggi Twitter rappresenta una piattaforma che non può essere esclusa da una strategia di marketing che punti ad accrescere le vendite di un’azienda.

Nessun altro social ti permette di interagire in tempo reale come Twitter, un modo perfetto e ideale per costruire relazioni con gli utenti, creare engagement, aumentare la visibilità del proprio Brand sfruttando gli hashtag di tendenza del momento (a tal proposito puoi leggere il nostro articolo su come fare Real Time Marketing) e soprattutto ingrandire il proprio business andando a intercettare nuovi utenti e costruire così nuove fette di mercato da conquistare.

Pare proprio che dopo un periodo molto difficile vissuto dalla società che ha portato al licenziamento di moltissimi dipendenti, ci siano nuovi spiragli per Twitter che si dimostra ancora una volta lo strumento ideale per comunicare in tempo reale con gli utenti.

Nonostante l’agguerrita concorrenza e il ruolo centrale di Facebook ormai collocato saldamente come punto di riferimento principale per ogni attività di Social Marketing, sembra ancora che Twitter possa dare il suo grande contributo.

Secondo il mio parere, Twitter non può essere messo da parte nella maniera più assoluta. Se vuoi occuparti di business sul web non puoi escludere l’utilizzo dei Social Media e oltre a Facebook devi utilizzare anche il social dei cinguettii.

Nessun altro social ti permette infatti di raccontare chi sei e di dialogare con i follower in maniera così diretta, potendo inoltre promuovere i tuoi prodotti/servizi con estrema facilità e senza necessariamente dover puntare su campagne pubblicitarie a pagamento.

Tu cosa ne pensi? Secondo te Twitter ha fatto ormai il suo tempo, oppure il social può ancora dire la sua? Scrivici la tua opinione nei commenti.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button