Verifica GRATIS la disponibilità e registra subito il tuo dominio internet.

Social Media Marketing: come scegliere il social adatto per il tuo lavoro online

Si parla sempre di più di Social Media Marketing, ma spesso ci si chiede perché utilizzare diversi social quando la maggior parte del traffico web se lo cucca Facebook? Diciamoci la verità, questi social sembrano un po tutti uguali, basta condividere un link e il gioco è fatto.

Ecco, la precedente considerazione (che tutti abbiamo fatto all’inizio della nostra carriera digitale) è completamente errata.

Esistono moltissimi canali oltre Facebook, tanti diversi social che possono essere utilizzati per incrementare le visite al proprio sito/blog e migliorare così il proprio lavoro. Detto che non è un delitto essere presente su tutti i social, bisogna sapere come individuare la soluzione migliore per far decollare l’attività web.

registra il tuo dominio

Cose da fare prima di scegliere il social

Lanciarsi nel mondo dei Social Media senza un preciso piano d’azione è un po come lanciarsi da una scogliera: l’impatto sarà devastante per il malcapitato saltatore.

Negli ultimi anni queste piattaforme si sono evolute a tal punto da diventare strumenti indispensabili sia per i professionisti che per quelle aziende che hanno capito l’importanza di internet per tenere in vita la propria attività. Quando ora abbiamo a che fare con un social network dobbiamo studiarlo, analizzarlo, comprendere la sua complessità e capire quali vantaggi esso possa dare al nostro lavoro.

Non tutti i social infatti sono uguali, essi si distinguono non solo per nome e colori ma soprattutto per tipologia di contenuti proposti. Ci sono dei social che puntano su un aspetto prettamente minimal e professionale, altri invece sono diventati famosi per il loro essere sfarzosi e attenti all’aspetto visual.

Prima di iniziare a scegliere il social ideale è necessario porsi delle domande?

  • Qual è il tuo obiettivo?
  • Che tipologia di contenuti vuoi proporre?
  • In quale forma vuoi proporli?
  • Quale stile si addice di più al tuo lavoro?
  • Conosci le abitudini web del tuo target?

Questa serie di domande rappresentano le fondamenta da strutturare per poter costruire poi la propria attività di Social Media Marketing in maniera corretta ed efficace.

Conosci il tuo target?

Il fatto che esistano così tanti social network sta a significare che il pubblico varia da una piattaforma all’altra. Gli utenti che stanno spesso su Facebook (e che soprattutto acquistano beni e servizi sul social) potrebbero non essere gli stessi che magari si affidano a LinkedIn per trovare informazioni utili e buone occasioni.

Ogni Social Media ha il suo pubblico, i suoi utenti. Il tuo lavoro consiste nell’individuare la tua fetta di mercato e studiarne i comportamenti, utilizzando proprio i social come lente d’ingrandimento. Più informazioni riuscirai a raccogliere sulle abitudini del target, maggiore sarà la possibilità che le tue inserzioni pubblicitarie e/o i tuoi contenuti raggiungano gli obiettivi prefissati.

Per avere queste informazioni sui tuoi potenziali clienti devi analizzare il loro comportamento sui social e, soprattutto, individuare di quale social network essi si servono per trovare contenuti e per effettuare acquisti direttamente online.

Conoscere i diversi Social Media

Ok, abbiamo dunque capito che per far decollare il proprio lavoro online è necessario utilizzare i social network. Ne esistono di diversi, ognuno con precise caratteristiche e con un pubblico attratto da un determinato tipo di contenuti.

Come detto in precedenza, puoi anche decidere di essere presente su tutti i social network, ma anche per questo dovrai conoscere perfettamente ogni canale per sapere come proporre di volta in volta i tuoi contenuti.

Ora vediamo quali sono le principali caratteristiche di quelli che vengono attualmente considerati i principali Social Media del web.

#Facebook

Leader assoluto della categoria, Facebook rappresenta ancora oggi quella soluzione buona per qualsiasi tipo di attività da svolgere. Parliamoci chiaro, ormai tutti siamo su Facebook e ci passiamo molto tempo della nostra giornata, perciò non includere questa possibilità per fare business sul web sarebbe da pazzi.

Attenzione però, con il passare degli anni il caro Zuckerberg ha evoluto la sua piattaforma e ha puntato con decisione (ovviamente) sugli introiti. Vuoi fare Social Marketing su Facebook? Bene, allora devi investire. Solo in questo modo potrai creare inserzioni pubblicitarie in grado di andare oltre gli stretti confini del traffico organico.

Approfondimento: leggi l’articolo su come creare un’inserzione Facebook efficace.

#Instagram

Quando parliamo di Social Media che puntano con decisione sull’estetica e sulle immagini, non può che venirci in mente Instagram. Diventato un canale di riferimento dopo essere nata come una piccola applicazione, da quando c’ha messo le mani di Facebook le carte in tavola sono state stravolte.

Ora con Instagram è possibile fare marketing ottenendo anche ottimi risultati, prova ne è il fatto che le sponsorizzazioni fatte su Facebook possono essere incluse anche su quest’altro social. L’utilizzo di Instagram è necessario per coloro che puntano forte sul concetto di Visual Marketing e sull’idea di proporre concetti e contenuti tramite immagini.

#Twitter

Nonostante da un paio d’anni a questa parte sia segnalato in forte calo, noi ancora crediamo molto in Twitter e nel suo importante ruolo all’interno di una Social Media Strategy che si rispetti. Il social dei cinguettii punta (da sempre) sulla capacità di sintesi, il tuo compito sarà quello di concentrare i tuoi tweet in soli 140 caratteri per attirare gli utenti adatti.

Twitter ti consente di creare dei rapporti diretti con i tuoi utenti, così da poter fornire un supporto e poter dare preziosi consigli in merito ai servizi da acquistare. Si tratta di un social che necessita di un impegno costante e di una paziente ricerca delle discussioni che riguardano il nostro ambito. Intercettale con gli hashtag e accresci la tua popolarità.

#LinkedIn

Ricordi che poco prima abbiamo parlato di social network che puntano su un aspetto semplice, virando con estrema decisione verso un ambito professionale? Ecco, intendevo proprio parlare di LinkedIn, il canale dedicato alle aziende e ai professionisti che possono mettersi in mostra e creare relazioni con altre figure del business.

L’utilizzo di LinkedIn può essere visto perciò in un’ottica prettamente aziendale e dal taglio molto serioso, lontano perciò dal vortice emozionale scatenato da piattaforme come Instagram. Soluzione perfetta per individuare e tessere rapporti con un target altamente qualificato.

#YouTube

Lo sappiamo bene che i video ottengono sempre maggiori visualizzazioni di un classico contenuto testuale, visto che molto spesso le persone si fermano al solo titolo e non vanno a fondo agli argomenti. Con un video tutto è diverso, l’impegno intellettuale richiesto agli utenti è minore e potrai arrivare con più facilità ai tuoi obiettivi.

Un canale YouTube ti permette di conquistare parecchie attenzioni, a patto però che tu sia in grado di montare dei video (soprattutto tutorial e video di approfondimento) di buona qualità e che siano chiari e di breve durata. L’utilizzo dei video è ormai necessario per il Social Media Marketing, puoi vederlo anche su Facebook dove sempre più aziende e professionisti puntano su video e live streaming.

#Pinterest

Per Pinterest vale lo stesso discorso fatto per Instagram. Si tratta infatti di un altro canale che funziona con le immagini, perciò devi essere in grado di lavorare dal punto di vista visual per conquistare questi utenti che sono attratti da un contenuto che smuova il lato emotivo.

Il tuo pubblico si dimostra sensibile a questo tipo di linguaggio visivo? Allora l’utilizzo di questo social è fondamentale. Crea le tue bacheche e sprigiona la tua creatività così da conquistare l’attenzione delle persone, così da poter suddividere i vari ambiti e di creare dei Pin che rimandino direttamente ai tuoi prodotti.

#Google+

Attenzione, su questo punto troverai diverse opinioni completamente discordanti, perciò valuta tutti i punti di vista e poi decidi per conto tuo se questa soluzione possa essere davvero utile per il tuo lavoro. Per quel che ci riguarda, Google Plus è una risorsa a cui non si può rinunciare per un motivo basilare: si tratta pur sempre di Google in persona!

L’utilizzo di questo social è molto semplice e con l’utilizzo delle cerchie e delle community si possono creare interessanti relazioni, portando così una buona percentuale di traffico qualificato sul sito.

#Snapchat

Chiudiamo la nostra lista dei Social Media che devi valutare con quello che fino a pochi mesi fa era dato come l’elemento in grado di scardinare definitivamente qualsiasi leadership. Un sogno durato molto tempo ma che è miserabilmente crollato una volta che Facebook ha deciso di contrattaccare con forza.

Il lancio di contenuti brevi e disponibili solo nell’arco di 24 ore, le tanto amate Stories, hanno rappresentato un trampolino di lancio che poi è stato usurpato dalla società di Zuckerberg. Allo stato attuale, Snapchat può essere considerata una possibilità da non prendere in considerazione, anche se potrebbe essere ancora utile se il tuo target comprende la fascia degli adolescenti.

Approfondimento: valuta questa possibilità, leggi l’articolo su come utilizzare Snapchat per il Social Marketing.

hosting prestazioni sito web

In conclusione

L’utilizzo dei social network è ormai necessario per fare in modo che un’azienda possa aumentare le proprie visite e incrementare, così, le entrate e i guadagni. Per utilizzare al meglio queste piattaforme devi però conoscerle per bene e sapere su quali di esse navigano (e acquistano) gli utenti che rientrano nel tuo target.

Tralasciando il ruolo centrale di Facebook, quale pensi sia un social in grado di fare la differenza al di là del tipo di pubblico di riferimento? Scrivici nei commenti la tua opinione in merito.

Vota per primo questo articolo!
Votazione in corso...
Mi piace
Mi piace Love Ahah Wow! Triste Grr!!

Lascia un commento

scroll to top