Tutorial

Come trovare i tuoi clienti su Facebook

Accade sempre più spesso che si leggano critiche intorno al mondo dei social network. Questo punto di vista negativo parte dal fatto che sembra essere ormai mera utopia concretizzare la presenza online sulle diverse piattaforme. Ecco perché oggi vogliamo analizzare come trovare i tuoi clienti su Facebook.

Pagina aziendale su Facebook, la necessità di fare investimenti

Fare pubblicità con Facebook può essere un’attività davvero redditizia, a patto che però vengano soddisfatti certi requisiti. Ma quali sono le prerogative da tenere in considerazione? Su questo punto bisogna mettere le cose ben in chiaro: con il passare degli anni, Facebook ha concesso sempre meno traffico organico a pagine e profili, spingendo in questo modo professionisti e aziende (ma anche utenti privati in cerca di visibilità) a effettuare investimenti.

Il calo delle interazioni su Facebook negli ultimi anni.
Immagine di proprietà di vincos.it

Difficile dunque poter pensare di avere grandi risultati senza prevedere un budget per le inserzioni Facebook.

Meglio prendere atto dell’attuale situazione e iniziare a utilizzare il Business Manager, la versione professionale del social con cui poter gestire il proprio account pubblicitario.

Come trovare i tuoi clienti su Facebook

L’importanza di fare investimenti sul social non significa che, in automatico, la pubblicità Facebook porterà grandi risultati nell’immediato.

Per fare in modo che il budget non sia speso inutilmente, occorre ragionare su due concetti di base:

  • Obiettivo della campagna
  • Pubblico a cui mostrare il tuo post sponsorizzato

Per quel che riguarda l’obiettivo, bisogna stabilirlo fin dall’inizio e “segnalarlo” a Facebook quando inizi a creare la tua campagna pubblicitaria. Così facendo, il social saprà orientare il tuo post verso utenti più vicini come comportamenti al tuo obiettivo.

Fissato l’obiettivo, puoi andare poi avanti con la creazione della campagna inserendo il pubblico, fissando durata della campagna e il budget, selezionare il post da sponsorizzare o crearne uno nativo per la pubblicità ecc.

Facciamo però un passo indietro e fermiamoci su un punto focale per vendere su Facebook: trovare il pubblico appropriato per il tipo di campagna e per l’obiettivo.

Su Facebook Manager è possibile costruire un proprio pubblico, definendo il target in base a una serie di caratteristiche come lingua, età, formazione, interessi e altro ancora. Si tratta già di una prima scrematura che migliorerà di parecchio le cose, ma che potrebbe ancora non bastare.

Più siamo in grado di trovare le persone giuste, più alte saranno le possibilità di rendere proficue le Facebook Ads. E se sul social potessi trovare proprio i tuoi clienti, non pensi che i risultati delle tue sponsorizzazioni potrebbero essere migliori?

Con il Business Manager è possibile creare delle liste di pubblico personalizzate, che poi potrai usare per ogni singola campagne.

Prosegui con la lettura e scopri come trovare clienti su Facebook.

Il procedimento per trovare i tuoi clienti su Facebook

Ecco la procedura per creare un pubblico personalizzato.

Prima cosa da fare, una volta entrato nel tuo account su Business Manager, clicca sul comando Pubblico.

Una volta entrato nella pagina apposita, clicca sul pulsante blu Crea pubblico e, nel menu a tendina, digita su Pubblico personalizzato.

A questo punto si aprirà una schermata in cui ti sarà chiesto di scegliere da dove attingere i dati per il tuo nuovo pubblico. Visto che stai cercando su Facebook individui che sono già tuoi clienti, devi cliccare sulla prima opzione (come vedi nella figura che segue).

Vai avanti con la procedura selezionando da dove preferisci inserire i dati dei tuoi clienti (se da un tuo elenco personale o tramite indirizzi email da Mailchimp, oppure se utilizzare la nuova funzione che include il lifetime value per un pubblico ancora più specifico).

Ora puoi caricare la tua lista di clienti in un file CSV o TXT (che può contenere un elenco di indirizzi mail, numeri di telefono, ID Facebook ecc) e dare un nome al nuovo pubblico personalizzato che andrai poi a usare per le campagne del tuo account pubblicitario Facebook.

Definisci il tuo target per non “girare a vuoto”

Creare delle liste di pubblico a cui mostrare le campagne pubblicitarie è fondamentale per ottimizzare una strategia di Social Media Marketing. Visto il vorticoso calo della reach organica (come abbiamo visto in precedenza), decidere di non investire in inserzioni Facebook può essere una mossa a dir poco azzardata.

Abbiamo visto come creare un pubblico, indispensabile passaggio per fare pubblicità su Facebook. Non ti resta ora che metterti in gioco, definire un budget, sviluppare le tue liste e usarle per i tuoi annunci Facebook.

Struttura al meglio la tua pagina aziendale

Avere la consapevolezza che una sponsorizzazione Facebook sia la via più sicura per concludere affari sul social, non significa che bisogna lasciare il resto come viene viene.

Visto che grazie alle campagne pubblicitarie Facebook arriveranno molti più visitatori, è bene ottimizzare la pagina aziendale nel miglior modo possibile.

Come? Inserendo tutti i parametri utili per farti conoscere dagli utenti. Inizia con l’inserimento del logo aziendale e di un’immagine di copertina di alta qualità. Inserisci poi tutte le informazioni come numero di telefono, indirizzo sito web, categoria di appartenenza, l’anno di fondazione e la mission.

Scopri come creare una vetrina prodotti su Facebook.

Dai anche importanza alla Storia dell’azienda, descrivendo quella che è la tua filosofia professionale e gli obiettivi prefissati.

Lo spazio web ottimizzato per tutti i migliori CMS in circolazione.

Per concludere

Creare un account pubblicitario Facebook è la scelta migliore per rendere fruttuosa la tua presenza sul social network. Prepara le tue liste di pubblico e caricale (seguendo il procedimento descritto nell’articolo) sul tuo account Facebook Business Manager, per iniziare così a mostrare gli annunci non solo a chi ti conosce ma anche ad altri potenziali clienti. Con buona pace del crollo della reach organica.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button