NewsWeb Marketing

Google, ecco le nuove istruzioni per i Webmaster

Se nel corso della settimana sembra che gran parte dell’attenzione generale sia stata catturata da Facebook e dalle sue ultime novità, bisogna dare anche il giusto spazio a una novità che probabilmente interesserà molto di più gli specialisti della SEO e i Webmaster in generale.

Gli strumenti per webmaster di Google sono, come ben sappiamo, parte integrante della strategia dei professionisti del web e di qualunque tipo di strategia, o potremmo anche dire la base essenziale per osservare il nostro sito web “con gli occhi di Google”.

Guardare il nostro sito proprio come viene visto dal motore di ricerca, onde poter poi intervenire per risolvere eventuali errori che potrebbero costarci caro.

google-strumenti-per-webmaster

Possibile quindi che la notizia del rilascio, da parte di Sua Maestà Google, delle nuove Istruzioni per Webmaster sia passata completamente inosservata?

Come possiamo vedere nel documento pubblicato da Google che abbiamo appena linkato, il motore di ricerca mette alcuni punti per far si che proprio Google non trovi eccessive difficoltà nel trovare i contenuti pubblicati su un sito web.

Viene dato maggiore risalto a quelle che sono le istruzioni generali date da Google, che invita l’utente a prendere alcune accortezze per aiutare Google a trovare le pagine del sito.

Citiamo alcuni dei punti riportati nel documento del supporto di Google:

  • Assicurarsi che sia possibile accedere a tutte le pagine del sito tramite un link presente in un’altra pagina rilevabile
  • Utilizzare il file robots.txt sul server web per gestire il budget di scansione, andando così ad impedire la scansione di spazi infiniti
  • Utilizzare la Sitemap (in tal senso, vi invitiamo a leggere la nostra guida come creare una Sitemap su un sito WordPress)

Come detto si tratta solo di un paio di punti riportati dalla documentazione ufficiale di Google che vi invitiamo a leggere.

Principali differenze tra la vecchia e la nuova versione, la parola agli esperti

Per quanto la notizia non abbia goduto, come dicevamo in precedenza, dello stesso livello di visibilità delle recenti news riguardanti Facebook, per nostra fortuna alcuni tra i migliori professionisti della Rete hanno sottolineato le principali differenze tra la vecchia e la nuova versione degli strumenti per Webmaster.

Citiamo l’esempio di Davide Pozzi, in assoluto tra gli specialisti più preparati del web (che abbiamo avuto il piacere di intervistare tempo fa) che ha sottolineato le principali differenze tra la versione precedente e quella nuova degli strumenti per Webmaster, vi invitiamo quindi a leggere senza indugio il suo approfondimento.

Cosa fare per essere ben indicizzato su Google e cosa assolutamente evitare per non incappare in qualche pesante penalizzazione da parte del motore di ricerca.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button