News

Roaming addio: abolizione entro giugno 2017

E’ giunto il momento di porre la parole “fine” in merito ai sovraccosti che ci attanagliano ogni qual volta decidiamo di collegarci quando ci troviamo all’estero. E’ stata lunga, trovare accordi del genere non è mai così semplice come potrebbe sembrare, ma alla fine l’accordo Ue è arrivato.

Il roaming sarà abolito dal 2017, precisamente dal mese di giugno, una decisione che va anche in direzione della tutela della Net Neutrality. L’intesa raggiunta a metà settimana, infatti, obbliga gli operatori a trattare in modo equo tutto il traffico sul web, mentre sarà consentito il rallentamento di alcuni servizi solo in particolari casi, come per esempio un cyber-attacco.

roaming-abolizione-accordo-ue

Secondo il vicepresidente della Commissione Ue per il mercato unico digitale Andrus Ansip, sono stati proprio i cittadini a richiedere l’abolizione del roaming: “Sono stati ascoltati i cittadini europei che hanno chiesto e aspettato per la fine dei sovraccosti del roaming così come per regole sulla neutralità di internet”

Il servizio roaming sarà completamente abolito a partire dal 30 giugno 2017, ma circa un anno prima verranno effettuati già dei tagli abbastanza consistenti sui costi da affrontare. Per essere più precisi, la diminuzione dei costi scatterà da aprile 2016, quando le soglie in vigore quando siamo all’estero verranno sostituite da un sovraccosto massimo di tal tipo:

  • 0,05 euro al minuto per le chiamate
  • 0,02 euro per gli sms
  • 0,05 euro per megabyte per i dati

Tagli sostanziosi che faranno da preludio alla totale abolizione del 30 giugno 2017. Non ci resta che attendere per dire addio in maniera definitiva al roaming dati che tanto ci ha “intimorito” nel corso degli ultimi anni.

 

 

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button