GuideTutorial

Come mettere WordPress in manutenzione

WordPress è senza dubbio il CMS più utilizzato online. Ma come i suoi “colleghi” va aggiornato ciclicamente per essere sempre veloce e performante. Come gestire quindi la fase di aggiornamento del sito senza il rischio che gli utenti impazienti si lascino scoraggiare da una pagina momentaneamente indisponibile? Basta informarli correttamente sul perché il sito risulta momentaneamente non utilizzabile. Nel nostro articolo daremo un’occhiata a come mettere WordPress in manutenzione e informare correttamente i tuoi clienti in merito ai “lavori in corso” sul tuo sito web.

Che cos’è la modalità manutenzione

Se utilizzi WordPress sai benissimo che è soggetto a continui aggiornamenti così come i suoi plugin. Devi dunque controllare costantemente che tutti gli elementi del tuo WordPress siano aggiornati per garantire ai tuoi utenti performance elevate e tempi di risposta rapidi.

Per maggiori dettagli dai un’occhiata al nostro articolo sulle cause dei rallentamenti di un sito WordPress

Quando ti dedichi all’aggiornamento del tuo WordPress il sito risulta momentaneamente non disponibile online. Ciò può confondere inevitabilmente i tuoi utenti: l’indisponibilità dipende da un problema tecnico? La pagina non esiste più? Tutti questi interrogativi possono portare gli utenti ad abbandonare temporaneamente la pagina o ancora peggio a non tornare più su di essa.

La modalità manutenzione (o Maintenance Mode) in queste situazioni è uno strumento utilissimo che può dimostrarsi un’ancora di salvezza per la tua attività.

La modalità manutenzione consiste in un messaggio che informa gli utenti dei “lavori in corso” sul sito. Grazie a plugin dedicati potrai anche personalizzare il messaggio: inserendo per esempio un countdown che indica quanto tempo manca al ritorno online del sito o personalizzando l’immagine dello sfondo della pagina visualizzata dagli utenti. Ma prima di addentrarci in questi dettagli vediamo come mettere WordPress in manutenzione e dedicarti serenamente agli aggiornamenti.

Come attivare la modalità manutenzione manualmente

Esistono due strade per mettere WordPress in modalità manutenzione: tramite plugin specifici o manualmente, senza l’utilizzo di plugin.

La scelta dipende dalle competenze tecniche che possiedi e dal tipo di modifiche che intendi apportare.

Le piccole modifiche in generale non richiedono l’installazione di plugin. Nel caso di modifiche più impegnative e che richiedono più tempo, un plugin, come anticipato in precedenza, può aiutarti a personalizzare il messaggio e a informare nel dettaglio i tuoi utenti sulla durata dell’indisponibilità del sito.

Nel caso tu scelga di utilizzare l’ attivazione manuale della modalità manutenzione, il primo passo da fare è creare un semplice file html nel quale inserirai il messaggio che verrà visualizzato da chi cerca di connettersi al tuo sito. Puoi chiamare ad esempio il file manutenzione.html.

Nel file inserisci poi il seguente codice PHP:

<?php $upgrading = time (); ?>

É importante non dimenticare di eliminare il file che hai creato alla fine della fase di manutenzione.

Puoi utilizzare anche un metodo alternativo, utilizzando il file functions.php. É un file di template che viene solitamente utilizzato per aggiungere funzioni e feature. In questo caso, inserisci un codice PHP nel file che permette di attivare questa modalità.

Ci sono diverse varianti di questi codici PHP, che richiedono dunque un’adeguata conoscenza della materia. Grazie all’uso di un codice PHP sarà possibile anche personalizzare il messaggio da mostrare ai tuoi utenti.

Se invece preferisci utilizzare una schermata “standard” inserisci nel functions.php una voce come quella di seguito:

Come impostare la modalità manutenzione tramite plugin

Se non hai abbastanza conoscenze su PHP e vuoi sveltire il procedimento per impostare la modalità manutenzione, ci sono tanti plugin che possono facilitarti decisamente la vita.

Tra i più popolari, ad esempio, c’è Maintenance. Il plugin ti offre la possibilità di scegliere tra diversi modelli da mostrare ai visitatori durante la manutenzione, tutti personalizzabili.

Come accennato in precedenza, puoi ad esempio inserire un contatore per il countdown che indica quando il sito sarà di nuovo disponibile. Puoi anche scegliere se far iscrivere i tuoi visitatori a una newsletter che li avverta sullo stato dei “lavori” che stai svolgendo.

Un altro plugin popolarissimo è Coming soon page and Maintenance mode. Permette di impostare due diverse modalità: manutenzione e coming soon, in modo da segnalare la futura pubblicazione di un sito.

Se attivi la modalità manutenzione (maintenance mode, appunto) il plugin restituisce ai visitatori che atterrano sulla tua pagina il codice HTTP 503. Se imposti la modalità coming soon viene restituito il codice HTTP 200. Anche questo plugin è personalizzabile e responsive.

Come il precedente è gratuito ma ne esiste anche una versione Pro a pagamento che ti offre ancora più funzionalità.

Puoi provare anche WP Maintenance mode. Oltre alla classica pagina di manutenzione personalizzabile, ti permette di aggiungere le icone social e di inserire il codice di Google Analytics all’interno della pagina di manutenzione. Il codice di stato rilasciato dal plugin è HTTP 503. L’avviso della modalità manutenzione è dunque totalmente SEO friendly.

Per approfondire la tua conoscenza dei plugin WordPress dai uno sguardo al nostro articolo sui plugin indispensabili per un sito WordPress

Keliweb e l’offerta WordPress

Scegliere WordPress per la creazione di un sito web è una scelta molto popolare in rete.

Grazie alla sua semplicità di uso e ai numerosi plugin per la personalizzazione, WordPress è ideale per chiunque decida di portare il proprio progetto sul web.

Una volta presa la decisione è però essenziale scegliere l’hosting provider giusto che ti garantisca alte performance, continuità di servizio, assistenza continua e, soprattutto, un hosting web all’altezza. Keliweb è senza dubbio la soluzione migliore per te.

Il nostro hosting ottimizzato WordPress è una soluzione ideale per far si che il tuo sito funzioni sempre al meglio, garantendo una user experience eccellente ai tuoi utenti.

Con Softaculous puoi installare il tuo WordPress in modo semplice e veloce direttamente dal pannello di controllo cPanel.

Inoltre, mantieni sempre aggiornato il tuo WordPress e puoi sfruttare anche l’ambiente di Staging.

Ecco alcune delle caratteristiche principali del nostro hosting ottimizzato WordPress:

  • 10GB SSD spazio web
  • HTTP/2 e Certificato SSL
  • Email illimitate
  • Database MySQL illimitati
  • Accesso SSH
  • Supporto MultiPHP (4.x / 5.x / 7.x)
  • Backup/Ripristino 24h
  • Supporto Node.js

Scopri di più sul nostro servizio hosting visitando il nostro sito web.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button