News

Telegram down (attacco DDoS), problemi anche per Vodafone, Instagram e Sky

Momenti difficili per Telegram, colpito nelle scorse ore da un devastante attacco DDoS che ha messo completamente ko l’app di messaggistica istantanea. Migliaia di utenti si sono trovati a dover fronteggiare questo Telegram down che, occorre dirlo, non è stata l’unica “spiacevole novità” della scorsa giornata.

Telegram down, cos’è successo

Per diverse ore gli utenti hanno segnalato l’impossibilità di inviare e ricevere messaggi tramite Telegram, il network di messaggistica che ha ormai conquistato l’attenzione non solo degli utenti privati ma anche dei professionisti del web.

Approfondimento: scopri perché Telegram è migliore di WhatsApp.

Si capisce bene dunque la gravità di una situazione che si è protratta per ore e che fa pensare, almeno seguendo le parole di Pavel Durov (fondatore di Telegram), a possibili ingerenze da parte della Cina. Uno scenario degno di una Spy Story ricca di colpi di scena.

Secondo quanto descritto dai notiziari (e come confermato dallo stesso Durov), il down di Telegram è stato causato da un devastante attacco DDoS (200-400 Gbps) che, sempre secondo Durov, avrebbe a che fare con la repressione governativa che vuole soffocare le proteste in corso a Hong Kong.

Secondo i vertici dell’azienda, non è la prima volta che a problematiche sociali in Cina corrispondano strani disservizi di Telegram. Al di là di questi aspetti, di cui bisognerebbe verificarne l’attendibilità, la situazione sembra essere ormai rientrata. Telegram è tornato a funzionare a pieno regime per la gioia degli utenti.

Ora che la situazione è stabilizzata, ricordati di seguire il nostro canale Telegram.

Attacchi DDoS, la piaga che stritola il web

Nel corso degli ultimi mesi abbiamo assistito a un’incredibile escalation di attacchi DDoS massicci. Quello che ha causato il Telegram down rappresenta solo l’ultimo caso clamoroso in ordine temporale.

Diventa sempre più difficile difendersi da attacchi informatici complessi e sofisticati. Ecco perché è indispensabile valutare sistemi di protezione anti-DDoS affidabili, l’unico modo per scongiurare che i cyber criminali tentino di inviare software malevolo che inonda il server e provoca disservizi continui.

protezione anti-ddos
Keliweb protegge i tuoi siti web con sistemi di sicurezza avanzati, grazie anche alla collaborazione con Arbor Networks.

Per saperne di più, ti invitiamo a leggere l’articolo su cosa sono gli attacchi DDoS e perché non si bloccano con 1 semplice click!

Non solo Telegram, problemi anche per altri colossi

Questo recente, e ormai risolto, Telegram down non è stata l’unica situazione difficile della giornata. Altre grandi aziende hanno avuto, nelle ultime ore, problemi di non poco conto. Una situazione generale che ha mandato in difficoltà un numero sconfinato di persone.

Tra attacchi DDoS, problemi tecnici e incendi vari… è stata una giornata abbastanza movimentata.

Instagram

Instagram down per ore, utenti furiosi per un disservizio che si è protratto per ore in Italia e nel resto del mondo. News feed non aggiornabile, difficoltà nel caricare/visualizzare Stories e post. Insomma, momenti davvero difficili per tutti coloro che hanno scelto Instagram come social di riferimento della propria presenza online (vicino alla leadership di papà-Facebook).

Immagine di proprietà di Hardware Upgrade.

Vodafone

Una delle aziende simbolo della connessione internet e della rete mobile è andata ko, con utenti inferociti per un disservizio che sembrava non avere mai fine. Una situazione che ha interessato l’Italia intera, da Nord a Sud. Il down è stato causato da un problema tecnico sulla rete, risolto dopo diverse ore. L’azienda ha deciso di lanciare poi un’iniziativa lodevole per “scusarsi”: internet illimitato per tutti i clienti per la giornata di oggi, 14 giugno 2019.

Immagine tratta da Down Detector.

Sky

Per chiudere in bellezza (si fa per dire), riportiamo la notizia dell’incendio che ha devastatato gli uffici Sky a Roma, in via Salaria. Secondo le indiscrezioni rilasciate dall’azienda, le fiamme non sarebbero di origine dolosa ma provocate da errori commessi da operai impegnati in alcuni lavori. Nel corso dell’incendio, ormai domato, sono stati danneggiati alcuni server. Per fortuna sembrano non esserci feriti, solo tanta paura.

Per concludere

Lo scorso giovedì 13 giugno 2019 è stato un giorno ricco di sorprese negative che, per fortuna, sono state risolte senza ulteriori problemi. A parte incidenti e problemi tecnici, ciò che resta maggiormente è il timore nei confronti di attacchi informatici massicci in grado di causare un Telegram down per ore.

Nota finale: scopri cosa fare per proteggere il tuo sito dagli attacchi DDoS.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button