TutorialWeb Marketing

Scegliere i widget di WordPress? Vediamo come

Come abbiamo visto più volte (e come sa bene chiunque abbia una minima dimestichezza con internet), WordPress è una piattaforma che consente di creare un sito internet, ad esempio un blog, con contenuti a facilmente aggiornabili e gestibili in generale.

Questa piattaforma rappresenta al soluzione ideale se vogliamo avere un nostro sito internet, un nostro blog in cui riportare i nostri interessi e/o la nostra attività.

Molto spesso si pensa, erroneamente, che i siti generati con WordPress siano tutti omologati, ma non è così. Sia il il livello di personalizzazione offerto, che la facilità di gestione del sito sono notevolissime. Proprio con riferimento alla gestione, all’utilizzo ed alla personalizzazione del sito, la piattaforma offre un gran numero di Widget.

Quello che ora andiamo a proporre è come scegliere i widget per WordPress.

Innanzitutto, spieghiamo per bene cosa sono i Widget: in informatica, i Widget sono dei componenti grafici di interfaccia con l’utente del programma che ne facilita l’utilizzo. Si tratta di una vera e propria applicazione che è possibile utilizzare all’interno della piattaforma, particolarmente utile se l’utilizzatore non è molto pratico con la programmazione. Potete cliccare su questo link per approfondire il discorso sui Widget.

Quindi, possiamo dire con assoluta certezza che i Widget stessi rappresentano un qualcosa di molto importante in una piattaforma di semplificata creazione e gestione di siti web. Tra i widget più noti, ci sono proprio quelli della piattaforma CMS WordPress.

Esistono moltissimi widget, alcuni a pagamento e altri gratuiti. Tra quelli gratuiti ne troviamo di utilissimi. Le modalità di scelta di un widget variano sostanzialmente in ragione della tipologia di sito che gestiamo e delle operazioni, potenzialità e servizi che intendiamo offrire.

Non esistono pertanto dei criteri specifici per la scelta dei widget. In genere, è consigliabile scegliere di dotarsi dei principali widget come quelli che consentono di collegarsi ai social networks per le condivisioni social, vista al notevole importanza di questi per il successo del nostro sito.

Facciamo un paio di esempi pratici: se gestiamo un blog di un’attività locale, allora può risultare importante far vedere immediatamente dov’è dislocata la sede dell’attività. Ciò è possibile sfruttando Google Maps ed il relativo widget, noto come “Google Maps Widget”, che inserirà la mappa di Google nel sito di interesse; se invece offriamo servizi per i quali gli utenti possano lasciare un feedback, allora “Rating-Widget” fa al caso nostro. Esso consentirà agli utenti di lasciare un voto quale feedback.

In buona sostanza, appare chiaro che esiste sempre un Widget che ci aiuta a migliorare l’esperienza di navigazione del nostro sito, un punto di grande importanza per dare ai nostri contenuti la giusta vetrina e per rendere il nostro sito più appetibile per i nostri utenti.

Vincenzo Abate

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button