News

Facebook sotto attacco! Probabilmente hacker dalla Cina

Facebook sotto attacco hacker! Qualcuno di voi se ne sarà sicuramente accorto, stamattina verso le sette il social network non era più disponibile. Non si tratta quindi di un disservizio dei nostri dispositivi o della nostra ADSL, a causare il malfunzionamento del social è stato un massiccio attacco hacker che, stando alle prime indiscrezioni, dovrebbe avere una matrice cinese.

Attualmente la situazione sembra essere tornata alla normalità, visto che gli esperti del team di Mark Zuckerberg si sono messi immediatamente al lavoro per cercare di risolvere questa grana.

Qui in Italia la connessione a Facebook si sarebbe interrotta dalle ore 6.00 del mattino, ma è possibile che negli USA il problema sarebbe stato rilevato diverso tempo prima. Per un’ora buona il web è stato intasato da una marea di segnalazioni sul disservizio del social, parte integrante ormai della vita della maggior parte delle persone.

Non solo Facebook sembra però essere stato preso di mira, sembra proprio che anche Instagram, Aim e Tinder, guarda caso le principali piattaforme che fanno capo all’impero social di Zuckerberg, sembrano aver subito un attacco hacker e sono rimaste irraggiungibili per diverso tempo. L’attacco sarebbe stato condotto dalla Lizard Squad, che lunedì aveva colpito il sito della Malaysian Airlines (proclamandosi vicina al Cyber Califfato dell’Isis) e che in precedenza aveva abbattuto anche i network di Xbox e Playstation.

Anche Down Right Now, portale che valuta il funzionamento dei server delle piattaforme più utilizzate al mondo, ha rilevato il disservizio.

Come accade ormai per ogni cosa, gli utenti del web che hanno riscontrato le difficoltà su Facebook si sono immediatamente riversate su Twitter per discutere la cosa con l’hashtag #Facebookdown.

Insomma, un brutto momento per Zuckerberg e per il suo team che si sono ritrovati a dover fronteggiare quello che sembra un attacco DDOS su larga scala.

Schermata attacco hacker

Vincenzo Abate

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button