Hosting

Come riconoscere un Hosting WordPress di qualità

Non è un segreto che in Italia esistono decine di società di hosting, ma come si fa a riconoscere quale delle tante offre il piano ideale per ospitare un sito WordPress?

Prima di analizzare tutte le caratteristiche da considerare per la scelta del miglior hosting, è importante rendersi conto che questa decisione non è marginale, perché andrà a determinare la user experience in termini di velocità di caricamento delle pagine.

crea il tuo blog wordpress

Dal lato umano, è veramente frustrante navigare su un sito particolarmente lento o che a volte non è raggiungibile, considerando che molte persone preferiscono abbandonare la pagina cercando una risorsa alternativa, piuttosto che attendere la comunicazione con un server così poco reattivo.

Non è da dimenticare che Google tiene in considerazione il cosiddetto “pagespeed”, ossia la velocità di caricamento della pagina, come fattore di ranking all’interno del proprio algoritmo.

Evidentemente, un sito veloce che offre un’ottima user experience ha sicuramente un vantaggio rispetto ai concorrenti che ignorano questi fattori perché non si sono ancora informati adeguatamente sulle novità della SEO.

Requisiti minimi richiesti da WordPress

Come per qualsiasi altro tipo di sito, esistono piani differenti tra cui scegliere, ma è possibile iniziare a escludere alcune offerte lowcost verificando da subito se possiedono i requisiti minimi richiesti da WordPress per potere funzionare correttamente.

Per agevolare la diffusione globale di WordPress, gli sviluppatori hanno applicato accorgimenti per renderlo compatibile con il maggior numero possibile di server presenti sul mercato, ossia PHP 5.2.4+ e MySQL 5.0+, anche se è raccomandabile avere versioni più aggiornate per questioni di sicurezza.

Per quanto riguarda la RAM, la CPU e altri componenti tecnici è bene ricordare che non è stato comunicato un valore minimo ufficiale, perché tutto dipende da quali plugin verranno installati, il numero dei post e eventuali funzioni avanzate da implementare.

Tipologie di hosting

Per fare una scelta consapevole, è bene considerare tutte le tipologie di hosting ideali per ospitare un sito WordPress e sfruttare a pieno tutte le sue funzionalità.

Hosting condiviso

Per i principianti interessati a lanciare un nuovo progetto è consigliabile acquistare un hosting linux condiviso, ossia un grande server utilizzato da diversi utenti contemporaneamente condividendo tutte le risorse.

Questa soluzione permette ai provider di lanciare offerte molto convenienti per i webmaster, perché abbattono enormemente i costi. D’altra parte le risorse totali sono soggette all’utilizzo di altri utenti con volumi di traffico e tipologie di richieste variabili.

Virtual Private Server

Spendendo un po’ di più e nel caso si preveda di avere un buon traffico o comunque l’utilizzo di risorse supplementari, è possibile optare per un Virtual Private Server (VPS) che corrisponde a una vera e propria macchina virtuale montata su un server.

Il partizionamento di un server in varie macchine virtuali consente di allocare determinate risorse in ciascuna VPS per esercitare il pieno controllo e la garanzia di avere sempre a disposizione determinate risorse solo per sè.

Sfortunatamente gestire una VPS senza alcuna competenza tecnica può essere complesso ed è consigliabile acquistare un pacchetto VPS managed, ossia la gestione da parte di un tecnico in cambio del pagamento di una piccola cifra mensile.

cloud hosting

Server dedicati

Il server dedicato è il massimo in termini di potenza e risorse a disposizione per ospitare un blog WordPress ed è consigliabile solo nel caso di alti volumi di traffico a causa del grande costo da sostenere per il suo acquisto.

Risulta anche necessaria la competenza tecnica di riuscire a gestire un intero server da soli oppure è possibile acquistare il servizio managed.

Hosting WordPress

Abbiamo visto le tre categorie principali di hosting standard, ma ultimamente sono nate altre opzioni ad hoc che si chiamano WordPress hosting, ossia spazi appositamente studiati e ottimizzati per il funzionamento della piattaforma di questo famoso CMS.

La recensione del piano hosting WordPress di Keliweb dimostra che vengono offerti dischi SSD, sistemi di caching e altre ottimizzazioni tecniche per consentire risposte rapide con conseguente miglioramento dei tempi di caricamento delle pagine quando il pubblico accede al sito.

Questi hosting hanno già WordPress preinstallato o comunque ospitano autoinstallanti come Softaculous per seguire una breve procedura guidata senza necessità di competenze tecniche.

Riassumendo, quando si affronta la scelta del miglior hosting per ospitare un sito WordPress, è bene ricordare che esistono le soluzioni standard come l’hosting condiviso, il VPS e il server dedicato oppure Hosting WordPress già preconfigurati e ottimizzati per ottenere le massime prestazioni da questo CMS.

Federico Magni

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button

Hosting e Dominio incluso!
A partire da  €9.90/anno

Vai all'offerta

VPS Cloud
A partire da €4.90/anno

Configura VPS

Server dedicati
A partire da  €9.90/anno

Configura ora