News

Novità Microsoft:brevetto nuovi occhiali e porte aperte a Google e Apple

Grosse novità in arrivo da Microsoft. Un po di tempo fa avevamo descritto le caratteristiche di Microsoft HoloLens, un salto deciso da parte della società di Redmond nel settore della realtà aumentata, quella che sembra essere diventata la nuova frontiera del mercato tecnologico.

Ora, dopo questo precedente dispositivo già descritto, spunta in rete un nuovo brevetto Microsoft, che stavolta riguarda un nuovo modello di occhiali che sarebbero in grado, secondo le prime fonti, di leggere le emozioni.

Per quanto possa apparire un qualcosa che riporta più a un film di fantascienza piuttosto che alla realtà, il brevetto della società di Redmond ha ricevuto l’ok da parte dell’ufficio brevetti statunitense, anche se ancora non sappiamo se questi occhiali saranno mai in effetti in commercio. Molto spesso, infatti, questi nuovi progetti tecnologici rimangono sulla carte e in seguito cestinati per svariati motivi.

In attesa di sapere se questi nuovi occhiali di Microsoft saranno in effetti realizzati, vediamo alcune caratteristiche che sono state diffuse sul web fino a questo momento. Secondo queste prime voci, gli occhiali di Microsoft saranno in grado di leggere le emozioni di coloro che entreranno nel nostro campo visivo. Iniziano già a circolare varie ipotesi di utilizzo per questo nuovo dispositivo, come per esempio durante i colloqui di lavoro. Siamo di fronte, dunque, a un vero e proprio passo in avanti rispetto a quanto fatto con gli HoloLens per la realtà aumentata.

Le novità di Microsoft non finiscono qui però: durante una conferenza tenutasi a S. Francisco, la società di Redmond ha “teso una mano” nei confronti della concorrenza, nella fattispecie nei confronti di Apple e Google. Con l’obiettivo di ampliare le app disponibili per quei dispositivi (tipo tablet e smartphone) con il sistema operativo Windows, Microsoft ha deciso di rendere più facile, per gli sviluppatori, l’adattamento delle app realizzate per i dispositivi Android e Apple. Per andare un po più nel dettaglio, secondo le informazioni rilasciate dal vicepresidente Terry Myerson, ci sarà la possibilità di creare app per Windows cambiando solo alcune righe di codice alle app sviluppate per Android, ed inoltre il linguaggio di programmazione del software sarà compatibile con Objective C di Apple.

Scoprite tutte le novità che Microsoft ha reso note durante la Build Conference nella scheda di tecnoyouth.

 

Microsoft continua così nel suo processo di sviluppo per andare a rincorrere una concorrenza diventata col tempo sempre più forte: gli HoloLens per la realtà aumentata, il nuovo sistema operativo Windows 10, il brevetto per gli occhiali per leggere le emozioni e l’adattamento delle app Apple e Android. La società di Redmond fa sul serio per riconquistare la sua leadership.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button