GuideMarketingTutorial

Content Marketing Trends 2022: 8 tendenze che devi conoscere

Chi lavora nel campo dei contenuti testuali deve partire da una base da cui non è proprio possibile prescindere: l’amore per la scrittura. Da qui poi si passa, dato che si parla di un’ottica professionale, alla conoscenza di tutte quelle regole del SEO Copywriting che permettono di creare contenuti ottimizzati. Seguendo queste regole, i contenuti creati avranno una maggiore probabilità di conquistare un buon posizionamento sul motore di ricerca, che comporta un aumento del traffico qualificato verso il blog o il sito a esso collegato.

Avere questo bagaglio di conoscenze è importante, ma non è tutto. Per svolgere al meglio il proprio lavoro, il copywriter deve anche essere informato sulle nuove tendenze che si impongono anno per anno. Il Content Marketing, così come tutte le altre discipline che si sono affermate nel corso degli anni, continua infatti a evolvere a seconda di come cambia il comportamento degli utenti, soprattutto a come essi recepiscono le informazioni.

Questo articolo è pensato proprio per i copywriter professionisti (o aspiranti tali) che hanno il compito di creare contenuti di valore per blog, siti internet, landing page e newsletter. Continua a leggere per saperne di più sui Content Marketing Trends 2022.

1. Miglioramento esperienza contenuti

Al di là delle informazioni presenti all’interno del contenuto e al linguaggio utilizzato, è molto importante anche il modo in cui esso viene presentato. Oltre alla qualità del contenuto in sé, occorre che il testo sia presentato all’utente nel miglior modo possibile sotto forma sia di struttura della pagina che anche come velocità di caricamento della stessa (a tal proposito, poter contare su un servizio hosting veloce può fare tutta la differenza del mondo). Le grandi aziende si stanno muovendo in tal senso, con l’obiettivo di migliorare l’esperienza utente e di fornire una contenutistica strutturata secondo quelle che sono le nuove tendenze. Dal tipo di formato alla costruzione di una narrazione coesa e ben definita, questo il primo tassello chiave per fornire al pubblico contenuti coinvolgenti.

2. Maggiori investimenti nel settore

Se stai pensando che oggi, nel 2022, basti semplicemente creare dei contenuti e affidarsi alla speranza della sola SEO, sei sulla cattiva strada. Allo stato attuale delle cose, investire risorse anche nella promozione dei contenuti è importantissimo ai fini di una strategia di marketing efficace. Non è più il tempo di creare un contenuto unico gettato in pasto al pubblico nella speranza che qualche utente potenzialmente interessato possa intercettarlo. No, oggi bisogna sfruttare le piattaforme di advertising (pensiamo per esempio al Business Manager di Facebook o a Google Ads) per promuovere contenuti testuali. Così facendo, sarà possibile creare contenuti ad hoc per specifiche fette di pubblico da raggiungere tramite la creazione di campagne pubblicitarie di traffico o di copertura.

3. Creazione di contenuti empatici

Una tendenza che si è imposta in questi ultimi anni, e che in questo 2022 la farà ad padrone in tutto e per tutto, prevede l’abbandono di un linguaggio troppo formale a vantaggio di una contenutistica capace di “dare del tu” all’utente. Qui tutto dipende dalla bravura del content editor adibito alla creazione dei vari contenuti. Non si tratta quindi solo di struttura e della presenza delle parole chiave con il maggior volume di ricerca mensile. Il contenuto deve avere un tocco empatico, umano, che miri a parlare alla persona piuttosto che “all’utente” visto come entità a parte e priva di una qualche forma di sensibilità, interessi ecc. Questa è la grande sfida che aspetta i creatori di contenuti testuali in questi prossimi mesi.

4. Personalizzazione dei messaggi

Conosci il tuo pubblico? Hai un’idea chiara del tuo “cliente ideale”? Ecco, questo è un punto di partenza da cui non è possibile esimersi. Per creare contenuti di valore, devi conoscere il tuo pubblico, così da poter costruire dei contenuti personalizzati che rispondano appieno alle esigenze di un certo tipo di utente. Si rende quindi necessario la creazione di una buyer persona, una sorta di identikit del tuo cliente ideale. Partendo da questa base, che ti aiuterà a comprendere le esigenze del pubblico a cui ti rivolgi, potrai creare dei contenuti che vadano a soddisfare determinati bisogni. Non solo le informazioni presenti nel contenuto, ma anche il linguaggio da usare. A che tipo di linguaggio si dimostra sensibile il tuo pubblico? Tutte informazioni che devi far tue se vuoi fare Content Marketing nel 2022.

5. Ok le parole chiave, ma non abusarne

Il Content Marketing è un settore in continua evoluzione, che cambia col tempo per seguire le nuove tendenze e il comportamento degli utenti che tende a modificarsi nel tempo. Una cosa che gli scrittori del web devono cambiare è fissarsi troppo con l’uso delle parole chiave. Intendiamoci, un testo ottimizzato lato SEO deve contenere le keywords con alti volumi di ricerca, ma non bisogna commettere l’errore di inserirne troppe. Creare un testo SEO non significa inzeppare parole chiave a ripetizione, a discapito della naturalità dello scritto. Perciò smetti di scrivere contenuti tanto per inserire quante più keywords possibili, ma scegli solo quelle che possono aiutarti a costruire un testo che “suoni” naturale e che sia ricco di informazioni esposte in modo sintetico ma chiaro. Ok la SEO, ma prima guarda alla qualità dello scritto e all’uso di uno stile naturale e che non risulti troppo artificioso.

Lettura di approfondimento: scopri quali sono i migliori strumenti per la ricerca delle parole chiave.

6. Ottimizzazione di contenuti datati

Spesso chi si occupa della creazione di contenuti SEO-oriented spreme le meningi per la creazione di nuovo materiale, tralasciando però un “tesoro nascosto”. Di cosa si tratta? Dell’insieme di contenuti già pubblicati tempo prima, che ora è lì, magari già ben posizionato sui motori di ricerca. Questi contenuti possono rappresentare un valore aggiunto ancora adesso, ma per far sì che ciò accade occorre fare un lavoro di ottimizzazione e di modernizzazione del contenuto. Aggiorna le informazioni presenti, controlla tutti i link inseriti (magari qualche vecchio collegamento ipertestuale non funziona più), modifica la struttura se necessario, approfondisci qualche punto, aggiungi le parole chiave che hanno un buon volume di ricerca nell’ultimo periodo ecc.

7. Investire in eventi virtuali

La pandemia ha cambiato diversi aspetti non solo nelle nostre vite quotidiane, ma anche nel mondo aziendale. Le imprese si sono trovate a dover investire con forza nelle piattaforme online e ora, che pian piano il mondo sta uscendo fuori da una situazione inimmaginabile fino a qualche anno fa, si è stabilizzata una forma di equilibrio tra eventi di persona ed eventi virtuali. In merito alla creazione di una strategia di Content Marketing davvero efficace nel 2022, alternare una contenutistica rivolta sia ai motori di ricerca che anche a eventi virtuali (webinar, interviste, dirette live, partecipazione a eventi tramite web ecc) può dare grandissimi risultati in termini di popolarità del brand. Il content editor dovrà avere l’appoggio dell’azienda e lavorare in ottica di creazione di una contenutistica che vada bene per ogni singolo evento.

8. Ottimizzazione per la ricerca vocale

Una delle tendenze che si sta imponendo negli ultimi mesi, e che in questo 2022 conoscerà una crescita eccezionale, prevede l’ottimizzazione dei contenuti per la ricerca vocale. Gli utenti, soprattutto gli utenti più giovani, sono sempre più avvezzi all’utilizzo della ricerca vocale piuttosto che di scrivere a mano query all’interno della barra dei motori di ricerca. Questo comporta una presa di coscienza da parte del copywriter, che dovrà creare e ottimizzare il contenuto per rispondere a questa tipologia di ricerca. Le query di ricerca non scritte ma espresse a voce hanno quasi sempre una forma interrogativa, con un linguaggio decisamente informale. Le aziende che riusciranno a ragionare in questi termini, per intercettare tutte le ricerche vocali che vengono fatte nelle varie piattaforme, potranno avere dei grandi vantaggi dal punto di vista dell’aumento del traffico in entrata sul sito.

Per concludere

Se lavori o hai intenzione di proporti come copywriter professionista, allora devi conoscere quelli che sono i Content Marketing Trends 2022, le nuove tendenze che si imporranno nei prossimi mesi. Con le informazioni disponibili in questo articolo, puoi lavorare come professionista di contenuti testuali e proporti alle aziende sempre in cerca di specialisti capaci di creare contenuti ottimizzati in ottica SEO.

Back to top button