Web Marketing

Newsletter e DEM: tutte le differenze

Quando si inizia ad addentrarsi nel campo del marketing digitale occorre tener presente che si sta parlando di una dimensione molto vasta. Una dimensione ricca di vie traverse, di deviazioni, di anfratti da scoprire. Tutte queste strade alternative non sono opzioni che possiamo lasciare da parte, ma piuttosto delle nuove opportunità con cui gli utenti possono migliorare la propria comunicazione su internet. Tra questi percorsi alternativi, troviamo anche quello che prevede l’utilizzo della posta elettronica. Se sei tra quelli che pensano che la casella email sia ormai un simboli di un internet sorpassato, commetti un errore. Ancora oggi la posta elettronica si conferma come un mezzo straordinario per ottenere risultati, su diversi aspetti. Ed è proprio di questo che ti parlerò oggi, mettendo in evidenza la differenza tra Newsletter e DEM.

Newsletter e DEM non sono sinonimi

DEM o Newsletter, ci sono davvero delle differenze o si tratta della stessa cosa ma scritta in maniera diversa, per creare quelle divisioni a compartimenti stagni che tanto vanno di moda? In questo caso, non si tratta però di una diversificazione artificiosa, perché effettivamente si sta parlando di due attività che sembrano molto simili (quasi identiche) ma che in realtà sono ben diverse, sia in termini di costruzione che di obiettivi.

Spesso ci si accinge a inviare, alla propria lista di contatti, dei messaggi pubblicitari, ed è qui che nasce poi la confusione di chi tende a confondere le cose. Nei prossimi paragrafi cercherò di aiutarti per mettere un po’ di ordine, in modo che successivamente potrai costruire una tua strategia di comunicazione online ben definita. Perciò diciamolo forte e chiaro: Newsletter e DEM non sono la stessa cosa. Continua a leggere per saperne di più.

e-mail professionale

Che cos’è la Newsletter

Quando si usa il termine Newsletter non s’intende qualunque tipologia di messaggio inviato tramite posta elettronica, ma una cosa ben precisa. La Newsletter è una sorta di periodico informativo, ovvero una serie di messaggi (inviati con una cadenza regolare alla propria lista di contatti) attraverso il quale un’azienda aggiorna gli utenti sulle novità in corso. Si tratta di messaggi che mirano non a vendere, ma a creare (e nutrire) quel sentimento di fiducia che fa poi la differenza nel momento stesso in cui un utente decide di acquistare un prodotto e/o servizio online.

Una Newsletter viene costruita in modo tale che possa interessare l’utente, che lo faccia sentire vicino all’azienda e che magari lo faccia sentire un tutt’uno con il Brand e parte integrante dello stesso. Grande spazio va dato ovviamente alla contenutistica, con l’eventuale inserimento di banner commerciali che però avranno un ruolo di minor rilevanza rispetto al contenuto testuale strutturato appositamente per informare l’utente.

Lettura di approfondimento: una serie di consigli per scrivere una Newsletter professionale.

Quando usare la Newsletter

La Newsletter può essere un formidabile strumento per fare Branding, avvicinare le persone alla tua azienda e costruire nel lungo periodo una enorme lista di nuovi potenziali clienti. Si tratta perciò di uno strumento che va usato in modo corretto, innanzitutto costruendo la Newsletter in modo professionale (con i consigli linkati in precedenza non sarà difficile) e avendo ben chiare le idee sul suo scopo. Se invii Newsletter per aumentare le vendite, allora stai sbagliando qualcosa. Come già detto, la Newsletter è uno strumento in più che contribuisce alla creazione di un rapporto di fiducia tra l’azienda e l’utente. È chiaro che se questa fiducia cresce, l’utente tenderà a fidarsi dell’azienda e probabilmente sceglierà i suoi prodotti.

Creare una strategia di Web Marketing che preveda l’uso della Newsletter, punto essenziale da cui partire. Quando inviare la Newsletter? Essendo una comunicazione periodica, dovrai innanzitutto stabilire ogni quanto pensi di inviare i tuoi messaggi (ogni settimana, ogni quindici giorni, una volta al mese ecc), dopodiché dovrai ragionare anche sugli orari di invio. La mattina presto (dalle 7 alle 8) sembrerebbe essere il miglior orario in cui inviare Newsletter, ma ti consiglio di fare dei test per far parlare i dati piuttosto che affidarsi a mere supposizioni.

Che cos’è la DEM

Abbiamo dunque tratteggiato a grandi linee “l’identikit” della Newsletter. E la DEM invece? Come anticipato in apertura, tra Newsletter e DEM c’è in realtà una differenza sostanziale: l’obiettivo. Vediamo di far luce sulla questione. La DEM (acronimo di Direct Email Marketing) è una comunicazione che viene inviata tramite posta elettronica, con una cadenza che può essere anche regolare nel corso dei mesi. Praticamente la stessa cosa della Newsletter, starai pensando. In apparenza sembra così, ma in realtà non lo è affatto.

La Newsletter è un insieme di messaggi che informano l’utente sulle novità dell’azienda. La DEM invece è una comunicazione commerciale, il cui obiettivo è quello di portare l’utente a compiere un’azione specifica. Per esempio, la DEM di un e-commerce mira a far sì che l’utente acquisti un determinato prodotto e/o servizio. È questa la grande differenza tra Newsletter e DEM: con la prima si cerca di informare l’utente, con la seconda gli si presenta un’opportunità commerciale (uno sconto, una nuova offerta dedicata ecc).

Quando usare la DEM

Ti occupi delle strategie di marketing di un’azienda, e hai una mailing list di utenti che hanno rilasciato il proprio consenso per la ricezione di messaggi pubblicitari? Bene, allora non puoi lasciarti sfuggire l’occasione di inserire la DEM all’interno del tuo piano d’azione. Con i messaggi pubblicitari inviati via posta elettronica a utenti che, ricordiamolo ancora, hanno dato il proprio consenso, sarai in grado di promuovere le tue offerte a un pubblico potenzialmente molto interessato.

Basta l’invio di un messaggio a scopi promozionali, a una lista di utenti selezionati, per ottenere risultati certi? Ovviamente no. Quello che fa la differenza è il come viene costruito il messaggio che andrai a inviare. È importante infatti tenere presenti diversi aspetti, come la costruzione di un contenuto testuale in linea con l’obiettivo prefissato, così com’è importante la definizione dell’aspetto del messaggio, in cui potrai inserire banner commerciali. Importantissimo anche il design responsive del messaggio DEM, che dovrà essere perfettamente fruibile da qualunque dispositivo. E che dire poi delle call to action, che devono attirare l’occhio (e l’interesse) dell’utente? Tutti elementi che, se ben strutturati, aumentano di parecchio le potenzialità della DEM.

I servizi per la posta elettronica professionale

Chi gestisce una strategia di Email Marketing, e non vuole avere a che fare con fastidiose limitazioni, ha ora una fantastica opportunità. Keliweb mette a disposizione una serie di servizi dedicati proprio alla posta elettronica, per poter lavorare con una casella email senza alcuna limitazione e con una serie di risorse aggiuntive molto importanti. La nostra azienda mette infatti a disposizione dei piani mail hosting con cui creare una casella di posta elettronica professionale compatibile con tutti i client, browser e dispositivi mobile.

Questi servizi dedicati alla posta elettronica includono il dominio gratis per sempre, la gestione DNS, webmail responsive, possibilità di scegliere tra protocollo POP3 e IMAP (scopri quali sono le differenze tra POP e IMAP). Il tutto gestibile tramite cPanel, un pannello di controllo semplicissimo da usare anche per i meno esperti. Questi i servizi Keliweb per l’uso professionale della posta elettronica:

Per concludere

Ora che sai qual è la differenza tra Newsletter e DEM puoi costruire la tua strategia di marketing digitale, per aumentare il traffico qualificato sul sito web dell’azienda. Newsletter e DEM, l’una non esclude l’altra, anzi. In una strategia completa e professionale, entrambe trovano spazio. Tutto parte dalla definizione di un piano editoriale che includa ogni singola attività che deciderai di utilizzare per fare marketing online.

Lascia un commento

Back to top button