Hosting

Hosting condiviso: cos’è, come funziona e quando acquistarlo

Chi si accinge a creare un sito web, e lanciare così un nuovo progetto online, dev’essere consapevole del fatto che ci sono alcuni servizi senza il quale non si può andare da nessuna parte. Questi servizi rappresentano la colonna portante di qualunque sito esistente su internet. Stiamo parlando in primis del dominio, che è il nome che gli utenti inseriscono nel browser del motore di ricerca per raggiungere un sito. In secondo luogo, vi è il piano web hosting, che rappresenta in un certo senso la casa che ospita il sito online e lo rende effettivamente esistente in rete. Tutto quello che segue in termini di costruzione del sito, il suo aspetto ecc sono anch’essi fattori essenziali, ma senza aver registrato un nome di dominio e aver scelto un servizio di hosting sarà impossibile immaginare alcunché. In merito agli hosting si crea a volte un po’ di confusione, visto che i provider come Keliweb forniscono diverse soluzioni. In questo articolo andiamo ad analizzare il servizio che definiamo hosting condiviso. Continua a leggere.

Che cos’è un hosting condiviso

Un hosting condiviso (shared hosting) è un servizio che attinge le risorse da un server che, allo stesso tempo, ospita diversi clienti. Tutti gli utenti ospitati, ognuno col suo piano di hosting, condividono le risorse della macchina. Questo significa che tutte le risorse chiave incluse in un servizio web hosting (come la RAM, la CPU ecc) sono condivise tra gli utenti che sono ospitati sul server.

hosting condiviso

Come funziona questo tipo di hosting

Prova a immaginare un piano di hosting condiviso come un piccolo contenitore, al cui interno è presente un sito con tutti i suoi file. Il server che ospita tanti pacchetti di hosting condiviso ridistribuisce le proprie risorse a tutti questi piccoli contenitori, per fare in modo che tutti gli utenti ospitati possano usufruirne. Ogni utente avrà il suo spazio web indipendente, senza alcuna interferenza di altri, questo dev’essere ben chiaro. Quello che si condivide tra tanti sono proprio le risorse hardware della macchina, che fanno da propulsore per i servizi di hosting ospitati.

Questo tipo di servizio web hosting è particolarmente adatto per un target decisamente ampio, che va dagli utenti privati (interessati ad aprire un piccolo sito internet) alle piccole e medie imprese in cerca di uno servizio professionale e affidabile. Essendo una soluzione molto più economica rispetto ai piani dedicati, un hosting condiviso risponde appieno alle necessità di utenti privati, professionisti, startupper, imprenditori e commercianti.

Quali soluzioni condivise sono disponibili

Un’azienda come Keliweb ha nel proprio “parco commerciale” un gran numero di soluzioni di hosting condiviso. Si parte dai piani più economici (come il piano hosting KeliUser) a soluzioni che comprendono un numero di risorse molto importante, come può essere il servizio hosting KeliCMS. La scelta del piano web hosting dipende soprattutto dal tipo di attività che il cliente ha intenzione di lanciare e gestire su internet. Al di là del quantitativo di risorse, la prima suddivisione che occorre fare riguarda proprio la tipologia di sito che s’intende realizzare. Qui infatti occorre fare un distinguo tra i piani Linux e quelli invece targati Windows.

Lettura consigliata: scopri quali sono le principali differenze tra hosting Linux e hosting Windows.

Differenze tra piani condivisi, semidedicati e dedicati

Lo abbiamo scritto in apertura e lo ripetiamo anche qui: esistono diversi tipi di hosting. Questo porta alcune volte a fare un po’ di confusione, con l’utente che magari ha difficoltà a individuare la soluzione adatta per le proprie necessità. Possiamo quindi ragionare per macrocategorie, indicandone tre per suddividere le soluzioni web hosting disponibili sul nostro sito:

Analizziamo ora le differenze tra queste tre tipologie di servizio. In merito all’hosting condiviso abbiamo già detto che si tratta di un servizio in cui si condividono le risorse del server. Soluzioni economiche adatte per chi inizia il proprio percorso su internet.

Le soluzioni che definiamo semidedicate sono un passetto in avanti. Si tratta sempre di un hosting condiviso, ma con in aggiunta alcune risorse assegnate in maniera esclusiva al singolo cliente, come può essere nel caso della RAM dedicata o dell’indirizzo IP dedicato. Un hosting semidedicato è una soluzione scelta da chi deve gestire attività già avviate, che hanno una loro storia e un traffico web consistente.

E arriviamo infine alle soluzioni di hosting dedicato, in cui non ci sono risorse condivise tra gli utenti ma anzi tutte le risorse del server (non per altro si parla anche di Server Dedicato) sono assegnate al cliente, che potrà così usufruire per intero della potenza della macchina. Un servizio del genere vie scelto solo dalle grandi aziende o dalle attività commerciali di notevoli dimensioni, tipologie di business che devono reggere un carico di lavoro enorme e che quindi necessitano di risorse adeguate e di piena autonomia.

In merito a quest’ultima tipologia, leggi il nostro articolo in cui viene descritto il tipo di cliente che ha bisogno di un Server Dedicato.

Quando acquistare un servizio shared hosting

Siamo arrivati perciò al nocciolo della questione: chi deve comprare un hosting condiviso? A questa domanda possiamo rispondere dicendo che il servizio shared hosting copre un ampio ventaglio di tipologie di clienti, dal blogger alle prime armi alla piccola impresa decisa ad avere il proprio sito internet, dal professionista (webmaster, web designer, copywriter, web developer come anche altre figure al di fuori dell’ambito informatico) che vuole avere il proprio sito internet all’attività commerciale che vuole iniziare a vendere online.

Con i servizi di hosting condiviso disponibili sul sito Keliweb si porta a casa un servizio performante, con pannello di controllo cPanel in lingua italiana (mentre nei piani Windows il pannello di controllo è Plesk), certificato SSL (indispensabile per avere il lucchetto verde nella barra del browser e non subire una penalizzazione da Google in termini di posizionamento) e tutta una serie di risorse con cui poter gestire senza difficoltà qualunque tipologia di progetto web. C’è da aggiungere inoltre che con i nostri piani di hosting condiviso è possibile installare un CMS (come WordPress, Joomla o PrestaShop) direttamente tramite cPanel. Senza dimenticare che tutti clienti Keliweb possono godere di un servizio di assistenza tecnica h24.

Per concludere

Sei in cerca del miglior hosting per creare un sito web? Sul sito Keliweb trovi tantissime soluzioni adatte per ogni necessità, dall’utente privato che vuole aprire un piccolo sito vetrina alla grande azienda che abbisogna di servizi potenti e risorse illimitate. Siamo in grado di soddisfare le esigenze di tutti. Mettici alla prova e tasta con mano la qualità dei nostri servizi di hosting condiviso, dedicato o qualsiasi altra tipologia di cui tu abbia bisogno.

Mostra altro

Lascia un commento

Back to top button