GuideTutorial

Quali sono le migliori alternative a WordPress?

I CMS (acronimo di Content Management System) sono dei software che permettono di gestire tutti gli aspetti di un sito internet. Ne esistono tantissimi, tutti facilmente individuabili in rete. Non v’è dubbio che attualmente ci sia un CMS in particolare che domina la categoria in modo netto. Stiamo parlando di WordPress. Questo software deve molto del suo successo alla grande versatilità che lo caratterizza, il che lo rende adatto per differenti usi. Nonostante sia ritenuto all’unanimità come il migliore di tutti, WordPress non è l’unica soluzione disponibile e il suo successo non compromette la qualità innegabile di tanti altri CMS. Ecco perché abbiamo deciso di indicarti quelle che, secondo noi, sono le migliori alternative a WordPress. Un modo per dimostrarti che nel 2021 ci sono anche altre strade se proprio non hai intenzione di usare WordPress, che resta comunque la scelta migliore.

WordPress, il CMS leader sul mercato

Ci possono essere utenti che decidono di non volersi affidare a WordPress, per i motivi più disparati e su cui non proferiamo parola. C’è da dire, per completezza di informazione, che attualmente WordPress viene preferito da un numero incredibili di utenti e professionisti del digitale (e un motivo ci dovrà pur essere, anzi in un nostro articolo abbiamo indicato ben 10 motivi per scegliere WordPress).

hosting wordpress

A inizio 2021 WordPress regna incontrastato il mercato dei CMS. Come riportato da W3Techs, WordPress è la piattaforma di quasi il 40% dei milioni di siti più visitati al mondo. Il secondo CMS in classifica presenta un distacco clamoroso.

Le migliori alternative a WordPress

WordPress il top assoluto, ma non l’unica possibilità a disposizione di chi intende gestire un progetto web. Esistono delle valide alternative, rappresentate da software semplici da usare e che presentano una serie di funzionalità davvero utili. Nella lunga lista di CMS utilizzati nel mondo, ce ne sono secondo noi alcuni che possono fregiarsi del “titolo” di migliori alternative a WordPress. Continua a leggere per sapere di quali CMS stiamo parlando.

# Drupal

Drupal è un CMS che ha conosciuto una grande popolarità prima della crescita esponenziale di WordPress. Si tratta di una piattaforma open source che presenta un’architettura modulare, che è possibile personalizzare a seconda delle proprie esigenze che presenta centinaia di moduli utili per aumentare le funzionalità base del CMS. Proprio come WordPress, la migliore caratteristica di Drupal è la sua versatilità che lo rende adatto sia per siti vetrina che per progetti aziendali di grandi dimensioni.

# Joomla

A proposito di facilità d’uso, impossibile non citare Joomla. Altro CMS molto popolare e, fino a qualche anno fa, vero antagonista di WordPress (prima che quest’ultimo spiccasse il volo verso numeri ormai irraggiungibili). Un software come Joomla viene consigliato soprattutto per la gestione di siti internet, piccoli o grandi che siano, mentre sembra trovare meno approvazione per differenti attività (come l’e-commerce). Due punti di forza di questo CMS: i template, disponibili sia in forma gratuita che a pagamento, sono molto belli e forniscono a un sito un aspetto professionale; la community di Joomla, molto numerosa e in cui un utente può trovare aiuto e consigli.

Scopri la nostra soluzione ottimizzata hosting Joomla.

# Blogger

Questa piattaforma può essere considerata come antesignana di tutti i CMS. Uno dei motivi per cui WordPress è tanto famoso è che esso è particolarmente adatto per creare blog professionali. Blogger è una piattaforma gratuita che può andar bene per piccoli blog, magari aperti da utenti che non hanno nessuna esperienza in campo informatico. Nonostante le ottime premesse, è chiaro però che una soluzione del genere risulta limitata e che può venir presa in considerazione solo per piccolissimi diari online. Piattaforma affidabile, ma su cui ci sono diversi punti dolenti come il fatto di non poter avere un nome dominio con estensione blogspot.com, non proprio il massimo per farsi conoscere online.

# Jekyll

Un’altra piattaforma interessante che gli utenti possono prendere in considerazione è Jekyll, un generatore di siti statici. Creato dal co-fondatore di GitHub, quella rappresentata da Jekyll può essere considerata una valida alternativa a WordPress per la creazione di siti, ma c’è un però. Tra le varie alternative disponibili online, Jekyll è quello che richiede un alto livello di competenza nel campo della programmazione, perché per usare questa piattaforma è necessario sapersi districare tra le righe di comando. Buona alternativa a WordPress, ma solo per una nicchia specifica.

# PrestaShop

Chiudiamo ora con un CMS che non ha bisogno di tante presentazioni, e che anzi può essere considerato come una delle migliori opportunità del settore. PrestaShop è un CMS potentissimo, nato per creare siti di e-commerce. Può essere considerato un’alternativa a WordPress proprio perché quest’ultimo, grazie al plugin WooCommerce, viene spesso scelto per creare e gestire negozi online. Per saperne di più su questo formidabile software, ti invitiamo a leggere il nostro articolo sul perché creare un e-commerce con PrestaShop.

Vuoi lanciare il tuo shop online? Scopri la nostra soluzione ottimizzata hosting PrestaShop.

Keliweb e il piano hosting per CMS

Quelle che abbiamo elencato nell’articolo non sono certo le uniche alternative a WordPress, ma sono tra le migliori. Dipende poi tutto dal gusto soggettivo e, soprattutto, dal livello di preparazione del singolo utente, oltre che al tipo di sito che s’intende gestire. La nostra azienda è comunque in grado di fornire soluzioni di spazio web per creare sia piccoli progetti che siti web aziendali, con servizi hosting performanti.

Oltre ai piani ottimizzati per CMS (come quelli citati nel pezzo, a cui si aggiunge ovviamente il piano hosting WordPress) c’è in particolare una soluzione di hosting condiviso che ti permette di installare e gestire al meglio il tuo CMS preferito, da WordPress a Joomla fino ad arrivare a Drupal e molti altri ancora.

Il servizio in questione è il piano hosting KeliCMS, che include:

  • Dominio gratis
  • Caselle email illimitate
  • 20 GB SSD Spazio web
  • Certificato SSL e HTTP/2
  • Accesso SSH
  • Database MySQL illimitati
  • SiteBuilder
  • Pannello di controllo cPanel
  • Backup automatico
  • Supporto h24

Per concludere

Abbiamo dunque visto quelle che possiamo considerare le migliori alternative a WordPress. Nell’elencare cinque diversi CMS si è puntato sulla varietà di utilizzo, dal commercio elettronico all’attività di blogging.

Nonostante l’eccelsa qualità degli strumenti indicati, non v’è dubbio del fatto che WordPress resta comunque la scelta migliore.

Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button