GuideTutorial

Codici di stato HTTP: cosa sono e perché sono importanti

I codici di stato HTTP, detti anche codici di errore HTTP o status code, sono informazioni fornite all’utente in merito all’esecuzione di un comando. Ogni volta che un client invia una richiesta a un web server questo fornisce un codice di stato HTTP, comunicando così all’utente se la richiesta è stata elaborata correttamente o meno. Nel nostro articolo esamineremo le varie tipologie di status code, il loro significato e il perché sono importanti dal punto di vista tecnico e della SEO.

Cos’è un codice di stato HTTP

Come anticipato in precedenza, il codice di stato HTTP è una risposta del web server a una richiesta effettuata da un client.

Gli status code (o response codes) indicano se una determinata richiesta HTTP è stata completata correttamente. I codici fanno parte del protocollo HTTP (Hypertext Transfer Protocol), usato da client e server per comunicare e scambiare informazioni.

Facciamo un esempio pratico. Quando digitiamo nella barra di ricerca del browser un nome di dominio, richiediamo al web server di effettuare una ricerca e di farci accedere a un determinato sito o ai risultati relativi a quella ricerca. Il web server fornisce il codice di stato HHTP come risposta alla richiesta, elaborata con successo o meno.

Tipologie di codici di stato http

Esistono in tutto 5 tipi di codici di stato HTTP.

  • Codici informativi (100)
    Indicano che una richiesta è stata ricevuta e compresa dal server ma non ancora processata.
  • Codici di conferma (200 )
    Indicano che le richieste effettuate sono state ricevute con successo ed elaborate.
  • Codici di reindirizzamento (300)
    Indicano che la richiesta è stata ricevuta dal server, ma al momento non può essere soddisfatta. Ciò richiede un’azione aggiuntiva da parte del client che deve inviare una nuova richiesta alla location che il server ha restituito con il redirect.
  • Codici di errore client (400)
    Vengono visualizzati quando il client invia una richiesta sintatticamente non corretta che non può dunque essere elaborata dal server. Solo l’utente può intervenire per rimediare all’errore, inviando una nuova richiesta. Gli errori possono essere principalmente di tre tipi: client non autorizzato a richiedere una pagina, richiesta di pagine inesistenti o troppe richieste effettuate.
  • Codici di errore server (500)
    I Server Errors indicano che il server va incontro a un problema interno imprevisto, che gli impedisce di processare la richiesta. Il  client ha inoltrato la domanda nel modo corretto ma il server non è in grado di elaborarla.

Come approfondimento consulta la nostra FAQ con le spiegazioni relative ai codici di stato client e server.

Codici di stato e SEO

I codici di stato influiscono anche sulla SEO del tuo sito web.

I crawler dei motori di ricerca e i siti comunicano infatti tramite il protocollo HTTP. È importante che durante la scansione del tuo sito non individuino pagine che restituiscono status code 300, 400 e 500. Ciò potrebbe penalizzare l’indicizzazione del tuo sito. Per far si che ciò non avvenga è necessario che vengano restituiti codici di stato HTTP 100 o 200.

Questi segnalano che sul tuo sito tutto funziona come dovrebbe e permettono ai bot dei motori di ricerca di continuare il loro lavoro senza ostacoli.

I codici di livello superiore sono invece quelli che possono influire negativamente sulla SEO. I codici di stato 400 e 500 possono infatti impedire ai bot di effettuare il crawling e indicizzare le pagine del tuo sito in maniera corretta. Un numero eccessivo di questi errori può anche indicare che il sito non è di buona qualità, con ripercussioni sulla tua reputazione online.

Per evitare tutto ciò è possibile verificare i codici di stato utilizzando alcuni strumenti. Come ad esempio la funzione Controllo URL di Google Search Console o con un emulatore di crawler (come Screaming FrogVisual SEO Studio).

SEO e hosting

Utilizzare un piano hosting performante, che garantisca continuità di servizio, sicurezza e velocità, è un altro elemento importantissimo per il successo e la SEO del tuo sito web.

Senza dubbio i nostri piani hosting WordPress hanno una marcia in più che può aiutarti a ottenere un migliore posizionamento sui motori di ricerca.

hosting wordpress

Tra le numerose caratteristiche incluse nei servizi troverai infatti Google PageSpeed che migliora la velocità del sito, dischi SSD e una sistema cache avanzato (OP Cache), utili per migliorare le prestazioni del tuo sito.

Creare e gestire il tuo sito con hosting WordPress è semplice, veloce ed economico. E potrai beneficiare di assistenza continuativa 24/7 da parte del nostro team, che ti aiuterà a mantenere sempre alte le performance della tua attività online.

Visita subito il nostro sito per saperne di più.

Mostra altro

Lascia un commento

Back to top button