DominiE-Commerce

Dominio .CHEAP, ideale per e-commerce

Abbiamo già trattato il tema delle nuove estensioni di dominio, per sottolineare come il nome dominio rappresenti un elemento davvero importante per diverse tipologie di attività. Sì, anche per gli e-commerce. Esistono un gran numero di estensioni che meritano di essere prese in considerazione da chi deve gestire un negozio online, ma tra le tante ce n’è una che non solo definisce l’ambito commerciale ma anche un aspetto specifico, in questo caso quello della convenienza. Continua con la lettura per saperne di più sull’estensione di dominio .CHEAP.

Dominio .CHEAP, ideale per negozi online

In un nostro precedente articolo abbiamo già trattato questo argomento, mettendo in evidenza una serie di estensioni dominio per e-commerce. Alle dieci presenti nell’articolo linkato, bisogna aggiungere quella di cui vogliamo trattare oggi: il .CHEAP.

Il dominio .CHEAP (cheap, che possiamo tradurre con economico o conveniente) sottolinea in maniera specifica il settore commerciale, con una chiara impronta di “merito”. Appare chiaro che un’estensione del genere è particolarmente indicata per chi gestisce un negozio virtuale con prezzi “convenienti”.

Che tipo di e-commerce per questo gTLD

Che tipo di e-commerce dovrebbe puntare sull’estensione .CHEAP? Senza dubbio tutti quei negozi virtuali che propongono spesso campagne pubblicitarie, sconti e promozioni. Anche chi vende prodotti che costano poco, con prezzi altamente competitivi con cui il cliente può risparmiare.

Ecco perché il dominio .CHEAP rappresenta un’opportunità eccezionale. Grazie a esso, il commerciante che vende prodotti economici costo potrà contare su un elemento che lo aiuterà a sottolineare il concetto di convenienza. Una calamita per gli utenti in cerca di occasioni.

Crea il tuo store online

Dopo aver effettuato la registrazione dominio con l’estensione .CHEAP o un’altra che preferisci, devi scegliere lo spazio web che dovrà ospitare il tuo negozio online. Questo spazio adibito a ospitare i contenuti e file del sito viene chiamato hosting.

Dall’hosting dipende gran parte del successo di un e-commerce. Con un hosting di qualità, un sito avrà delle performance eccezionali in termini di velocità di caricamento delle pagine web. Non solo, anche da un punto di vista dell’affidabilità del sito molto conta sulle risorse incluse nell’hosting (per esempio il Certificato SSL, strumento che ti permette di etichettare il tuo sito come affidabile).

In merito al commercio elettronico, conviene optare per una soluzione di hosting ottimizzata per questo tipo di attività.

hosting e-commerce

Scelta del CMS

Dopo aver stabilito i servizi di cui hai bisogno, dovrai pensare a come costruire e gestire il tuo negozio online. Qui occorra fare un altro passaggio chiave, che è quello di scegliere il CMS (Content Management System) con cui dovrai gestire ogni singolo aspetto del sito.

Per quel che riguarda il commercio online, ci sono diverse possibilità a disposizione. C’è WooCommerce, il plugin WordPress pensato per il commercio elettronico, o anche PrestaShop che nasce proprio come software per vendere online. Oltre a queste opzioni, si può poi prendere in considerazione anche l’ipotesi Magento, che però è consigliato solo per i grandi negozi e-commerce e per chi ha già una grande esperienza con la gestione di strumenti informatici.

Per concludere

Tra le tante occasioni disponibili grazie ai domini nuovi gTLD (oltre 700 nuove estensioni), l’estensione .CHEAP non è solo utile per definire l’ambito commerciale ma anche per sottolineare l’aspetto economico di un’attività.

Un’opportunità che qualunque commerciante digitale che vende prodotti “super-convenienti” dovrebbe prendere in considerazione.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button