Server e VPSVPS

A cosa serve il VPS hosting?

Tra i diversi tipi di servizi per creare e gestire siti internet ci sono anche i VPS, di cui senza dubbio avrai sentito parlare insieme ai piani hosting. Spesso si guarda con una certa dose di dubbio a soluzioni che si conoscono meno, ma nel caso del VPS questi vengono spazzati via dall’incredibile opportunità che esso rappresentata. L’acquisto di una macchina virtuale permette infatti al cliente di avere a disposizione un numero di risorse nettamente superiore rispetto a un hosting condiviso, con la possibilità inoltre di ampliare il raggio d’azione per poter svolgere anche diverse attività oltre che ospitare un sito. In questo articolo andremo ad analizzare in dettaglio a cosa serve un VPS hosting e quali sono i benefici che il cliente ne può trarre.

Che cos’è un VPS hosting

In apertura abbiamo posto l’accento sulla differenza tra VPS e hosting condiviso, due tipologie di servizio che a un primo sguardo possono sembrare uguali. Un servizio di shared hosting è in pratica un singolo spazio web all’interno di un server fisico, su cui sono ospitati tanti altri account hosting, ognuno di esso appartenente a un cliente. Questi account sostanzialmente condividono le risorse della stessa macchina.

Anche il VPS hosting è una singola parte di un server, un singolo account assegnato a un cliente. Quello che cambia è che con un VPS le risorse sono dedicate, e dunque non condivise con gli altri account presenti sul server. Chi gestisce un VPS hosting avrà quindi un’autonomia di gestione e di controllo del proprio ambiente virtuale che non si può avere con un servizio di hosting condiviso.

Nonostante l’apparente somiglianza, ci sono in realtà delle grandi differenze tra un servizio condiviso web hosting e un VPS. L’hosting condiviso è la soluzione adatta per chi inizia il proprio percorso online, magari con un piccolo sito internet o un blog; il VPS è preso in considerazione invece dalle aziende e dai professionisti che necessitano di risorse aggiuntive e di una maggior livello di autonomia e sicurezza. I costi sono ovviamente differenti, con il VPS che prevede una spesa più consistente.

Per cosa può essere usato un server virtuale

Chi ha sentito parlare dei servizi hosting sa che questi servono per ospitare un sito internet, ed è corretto. La differenza sostanziale è che il VPS hosting permette di fare molte più cose rispetto a un piano web hosting condiviso. Come detto, i VPS dispongono di risorse dedicate (come la RAM, l’indirizzo IP dedicato e l’accesso root amministratore) che ampliano le possibilità operative.

Nei prossimi paragrafi, i possibili usi di un VPS Cloud.

vps cloud

Ospitare un sito web

Chi inizia un percorso online con un sito partirà da una soluzione economica, come un tradizionale hosting condiviso, Con il passare del tempo, e la crescita del sito, ci sarà però bisogno di un maggior numero di risorse. Ecco, il VPS rappresenta la soluzione adatta per questo passaggio a un servizio più performante.

Essendo una soluzione che richiede una spesa mensile maggiore rispetto a un hosting condiviso, il VPS è un’opzione da prendere in considerazione solo quando il sito è in una fase di forte crescita e le risorse limitate dell’hosting non bastano più.

Trading online

Nel corso degli ultimi anni si è sentito parlare in maniera insistente di trading online, un nuovo modo per guadagnare sul mercato Forex. Tra le varie piattaforme per trader, la più famosa è senz’altro Metatrader. Su questa piattaforma il trader avrà a disposizione tantissimi strumenti che lo aiuteranno nella sua attività.

Lavorare nel trading online significa dover aver bisogno di una soluzione che permetta all’utente di gestire Metatrader al massimo delle possibilità, senza limitazione alcuna. Il VPS (per essere precisi il VPS Windows) è la scelta giusta per fare trading online, visto che questi sistemi girano solo sul sistema operativo Microsoft.

Approfondimento: altre informazioni nella FAQ sul VPS per trading online.

Web server

Un altro utilizzo che è possibile fare di un VPS hosting è quello di web server, ovvero di spazio entro cui ospitare e gestire diversi siti internet in piena autonomia.

Archiviazione file

Avere la possibilità di archiviare i propri file, avendo però il totale controllo e un livello di flessibilità maggiore. Il VPS hosting può essere dunque utilizzato anche per l’archiviazione dei file, con la possibilità di poterne archiviare anche un quantitativo importante.

La maggior parte delle aziende deve avere la possibilità di salvaguardare i propri file, per non perdere magari documenti importanti.

Lettura consigliata: scopri tutte le caratteristiche del nuovo Cloud Backup.

Server FTP

Effettuare trasferimento di file all’interno di un sistema di directory, quindi di un trasferimento basato sul rapporto client-server. Con un VPS puoi svolgere questa attività con le risorse incluse nel server virtuale, che ricordiamo possono essere aumentate in qualunque momento a seconda del bisogno e del carico di lavoro da reggere.

Testare nuove applicazioni

Avere un proprio ambiente virtuale in cui potersi ospitare e testare nuove applicazioni sviluppate in precedenza e da distribuire. Questo è uno degli usi di maggior interesse di un VPS. Un ambiente di test che, a differenza di un Server Dedicato, ha dei costi inferiori.

Altri possibili utilizzi

Quelle che abbiamo elencato fino a questo momento sono solo alcune delle attività che è possibile gestire con un VPS hosting. Su un server (in questo caso, si parla di server virtuale) si possono installare e far girare tutta una serie di servizi. Oltre a quelli citati, possiamo anche aggiungere:

I vantaggi di un VPS

Il VPS (acronimo di Virtual Private Server) è un servizio perfetto per tutti coloro che necessitano di risorse importanti, ma che non hanno l’esperienza necessaria per gestire in autonomia i Server Dedicati, che comunque richiederebbe un investimento mensile maggiore.

Sia che l’obiettivo sia ospitare uno o più siti internet, o tutte le altre modalità descritte nei paragrafi precedenti, il VPS hosting è senza dubbio una soluzione di grande qualità. Costi maggiori rispetto a un hosting condiviso ma non quanto i Server Dedicati, totale autonomia di gestione, risorse dedicate e la possibilità di scalarle in verticale (scopri qual è la differenza tra scalabilità orizzontale e verticale).

L’idea di passare a un VPS va però presa in considerazione nel momento stesso in cui ci si rende conto che un hosting condiviso non sia più sufficiente. Un passaggio che se da una parte richiede uno sforzo economico maggiore, dall’altra garantisce una serie di vantaggi davvero notevoli.

Lettura di approfondimento: scopri quali sono i vantaggi di un VPS.

Per concludere

Con questo articolo abbiamo cercato di fornirti una serie di informazioni per aiutarti a capire a cosa serve un VPS hosting, e perché esso possa essere in molti casi la scelta migliore per un professionista del digitale.

Se vuoi avere maggiori informazioni sui VPS server puoi metterti in contatto (ecco come puoi contattare Keliweb) per parlare con un nostro consulente che si occuperà di chiarire ogni tuo possibile dubbio in proposito.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button