GuideHostingTutorial

Come creare un sito web, passo dopo passo

Ormai internet è diventato il nucleo centrale dell’intera società contemporanea. Una frase così roboante in apertura ci serve per sottolineare come, al giorno d’oggi, sia impensabile per chiunque abbia voglia di concludere affari non essere presente in rete. Come portare il proprio lavoro online? Creando un sito web professionale, in cui siano presenti tutte le informazioni sull’azienda e/o professionista di turno, un elenco dei prodotti o dei servizi forniti, i contatti per essere raggiunto dagli utenti interessati ecc ecc. Costruire però un sito da zero può essere un’operazione complessa e costosa, specie se non si hanno dirette esperienze in campo informatico. Con i servizi giusti, come quelli forniti da Keliweb, questo problema viene però bypassato alla grande. Continua con la lettura per scoprire come creare un sito web in perfetta autonomia.

Perché avere un sito internet

La necessita di avere un sito appare ormai più che evidente. Il commercio classico sta lasciando il posto al commercio elettronico, le agenzie di comunicazione tradizionali lavorano ormai solo online. Fatto poi da non sottovalutare, il pubblico è ormai abituato non solo ad acquistare online ma anche a visualizzare annunci pubblicitari sui nuovi media digitali, come i social network e Google.

Qui siamo già in un secondo step, che è quello del marketing digitale. Ma la prima cosa da fare è avere un sito internet, e farne il centro del proprio business. Sarà sul sito che gli utenti dovranno arrivare per acquistare un prodotto, richiedere un preventivo o una consulenza, visualizzare il tipo di attività che stai promuovendo ecc.

Non è sbagliato dunque affermare che senza un sito web sarà davvero difficile, per non dire impossibile, essere competitivi in qualunque settore.

Tutti i passaggi per creare un sito web

Creare un sito senza avere delle conoscenze in ambito informatico potrebbe sembrare un’impresa disperata. In realtà, ora puoi lanciare online un sito internet anche se non hai grande esperienza con questo genere di cose.

Abbiamo deciso di strutturare la nostra guida secondo una serie di passaggi (5 in tutto), che definiscono nell’insieme la scaletta da seguire per creare un sito web e renderlo disponibile/raggiungibile su internet.

# Passo 1 – Definizione del progetto

Prima di avviare la costruzione “materiale” del sito internet, dovrai però costruire un piano d’azione che comprenda tutti gli aspetti dell’attività che intendi mettere online. Definizione del progetto, degli obiettivi e delle modalità attraverso cui s’intende raggiungerli. Si tratta ovviamente di un punto che riguarda soprattutto le attività aziendali e/o commerciali, ma non è detto che non possa essere utilissimo anche per un utente privato.

Prepara un documento dettagliato in cui descrivi in che modo intendi raggiungere gli obiettivi (dopo averli definiti), e stabilisci la strategia di marketing che vorrai mettere in campo. Questo documento, che fa da apripista al tuo percorso online, prende il nome di business plan.

# Passo 2 – Registrazione del dominio

Dopo aver definito tutto il progetto in ogni minimo dettaglio, puoi iniziare la costruzione materiale del sito. Il primo tassello da sistemare riguarda l’indirizzo web attraverso il quale il sito sarà raggiungibile online. Oltre a questo aspetto, questo nome (chiamato nome di dominio) sarà anche il tuo biglietto da visita digitale, ovvero il nome attraverso cui gli utenti ti conosceranno su internet (un esempio di dominio è www.keliweb.it).

Scegli un nome dominio che meglio si adatta al tipo di attività che vuoi sviluppare. Puoi usare il nome del tuo Brand, o una combinazione di parole chiave che definiscano il settore di riferimento.

Lettura consigliata: alcuni suggerimenti per scegliere un nome dominio.

Una volta verificata la disponibilità del dominio (se dovesse risultare già occupato, puoi ovviare scegliendo un’altra estensione, per esempio il .NET invece del .IT), potrai passare direttamente ai fatti con la registrazione dominio.

# Passo 3 – Scelta del piano hosting

Dopo aver dato un indirizzo attraverso cui raggiungere il sito, è necessario trovare uno spazio web che possa ospitare il sito e renderlo effettivamente esistente su internet. Questo spazio, che potremmo definire la “casa digitale”, farà in modo che al nome dominio digitato nella barra del browser corrisponda un sito internet.

Questo spazio online prende il nome di hosting (dall’inglese to host, ospitare). Esistono diversi tipi di hosting, sul sito Keliweb puoi scegliere tra un’ampia gamma di soluzioni, dai piani condivisi a quelli strutturati per le esigenze dei siti web che registrano tantissime visite.

# Passo 4 – Decidere il CMS

Il servizio di hosting ospiterà tutti i file del sito internet, permettendogli così di essere disponibile in rete. Ma per poter gestire tutti gli aspetti di un sito, come i contenuti, le categorie da inserire, il settaggio delle impostazioni e tutto ciò che riguarda il dietro le quinte, si dovrà fare ancora una scelta.

Scegliere il software con cui gestire il sito internet è un punto di straordinaria importanza. Esistono tantissimi software sul web, in particolar modo vengono utilizzati i cosiddetti CMS (acronimo di Content Management System, ovvero sistema di gestione dei contenuti), di cui ne esiste uno per ogni tipo di attività.

hosting linux cms

Se per esempio devi gestire un sito e-commerce, allora il CMS adatto per te sarà PrestaShop (ed è assolutamente consigliabile a questo punto optare per un servizio ottimizzato hosting PrestaShop); se invece stai lanciando un blog o un sito web, allora potresti optare per WordPress (il CMS più usato al mondo, di cui Keliweb propone un servizio super performante hosting WordPress che puoi anche testare gratis per 30 giorni).

# Passo 5 – Aspetto e struttura del sito

A questo punto puoi passare alla costruzione materiale del sito. Come esempio facciamo conto che tu abbia deciso di usare WordPress. Dopo aver installato il CMS (con il servizio Keliweb puoi installare WordPress con 1 click), potrai definire ogni singolo aspetto del sito, per dargli forma e struttura.

Con la scelta del tema grafico hai l’opportunità di personalizzare il sito (scopri quali sono i migliori temi WordPress). Una volta definito e impostato il tema, potrai concentrarti su tutti gli altri aspetti, sfruttando i plugin che puoi scaricare per aumentare le funzionalità disponibili già nella versione nativa del CMS, come per esempio i plugin per creare contact form su WordPress. Un plugin molto gettonato è WooCommerce, con cui puoi trasformare il tuo sito WordPress in un negozio online.

Completata la struttura del sito, ecco che sarai arrivato alla fine di questo percorso. Ovviamente potrai poi mettere sempre mano al sito per sistemare qualche aspetto, ottimizzare qualche pagina o magari cambiare poi stile dopo un po’.

Fai in modo che gli utenti possano contattarti tramite account di posta elettronica professionali (scopri come creare account email sia con cPanel che con Plesk, i pannelli di controllo rispettivamente dei piani hosting Linux e Windows).

Come promuovere il sito, una volta messo online

Non commettere l’errore di pensare che, una volta pubblicato, il sito viva di “luce propria”. Una piattaforma digitale necessita di un’attenta gestione e una continua manutenzione, di cambiamenti in corsa e di piccole modifiche fatte per ottimizzare aspetti che funzionano poco.

Il tuo obiettivo quello di portare visitatori sul sito, e per farlo hai a disposizione una serie di “attività” come la SEO, ovvero l’ottimizzazione dei contenuti per posizionarli sempre più in alto sul motore di ricerca (e in questo può essere di grande aiuto creare un blog da affiancare al sito principale), o la SEM, che sarebbe la creazione di campagne pubblicitarie a pagamento su Google Ads.

Altre piattaforme da cui puoi attingere traffico da veicolare sul sito sono senza dubbio i social network, come Facebook, LinkedIn e Instagram. Puoi lavorare qui sia con contenuti organici, per costruire una community attorno al tuo Brand, e sia con annunci sponsorizzati. In tal caso, si parla di Social Media Marketing.

Quale che siano i mezzi che entreranno a far parte della tua strategia di marketing online, ciò che conta è solo l’obiettivo finale: portare quante più persone sul sito, possibilmente interessate alla tua tipologia di prodotto.

Per concludere

Abbiamo descritto, passo dopo passo, il procedimento per creare un sito web e metterlo online nel minor tempo possibile. Ci auguriamo che questa breve guida possa esserti d’aiuto per lanciare la tua attività online che, puoi starne certo, grazie ai servizi Keliweb avrà enormi possibilità di accorciare la strada tra il punto zero e il raggiungimento degli obiettivi.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button