GuideTutorial

Come inserire una tabella su WordPress

Quante volte ti sei trovato in difficoltà a causa del difficile inserimento delle tabelle su WordPress. Creare delle tabelle, da inserire all’interno degli articoli, ha sempre rappresentato una sorta di spauracchio per molti copywriter e/o blogger. Proprio per questo vogliamo descrivere come inserire una tabella su WordPress in modo semplice e veloce. Abbiamo deciso di prendere in considerazione due metodi alternativi, uno che possiamo definire manuale e l’altro che può essere portato avanti tramite un plugin. Continua con la lettura per scoprire come creare tabelle in WordPress.

Perché usare le tabelle

Per quale motivo viene presa in considerazione l’opportunità di inserire tabelle su WordPress? Si può rispondere dicendo che tutto dipende dalla tipologia di contenuto che s’intende scrivere.

Chi deve creare un articolo su WordPress in cui siano elencati dei dati, delle cifre, delle statistiche può utilizzare una tabella per dare un’idea di ordine e rendere il contenuto completo, visivamente più interessante e anche di più semplice lettura.

Se quindi hai un blog in cui talvolta possono esserti utili le tabelle per inserire liste, elenchi, tabelle di confronto, classifiche e quant’altro è necessario che tu sappia come crearle al meglio.

Come inserire tabelle su WordPress

La maggiore difficoltà riscontrata nell’inserimento delle tabelle riguardava il fatto che nel vecchio editor di WordPress non era presente alcun comando o pulsante con cui fare questa operazione. Questo provocava un po’ di confusione negli utenti meno esperti, che dovevano mettersi alla ricerca di soluzioni alternative. Come puoi leggere di seguito nel Metodo 1, le cose ora sono ben diverse.

Metodo 1: direttamente dall’editor

Creare e inserire una tabella con il nuovo editor è davvero semplicissimo. Scegli il punto in cui vuoi inserire la tabella, dopodiché clicca sul pulsante + che compare a destra (quello che serve per aggiungere un nuovo blocco).

Tutto quello che devi fare è cliccare su Tabella nella seguente schermata.

Inserisci il numero di righe e di colonne e clicca su Crea tabella.

A questo punto potrai impostare lo stile dei blocchi, aggiungere o rimuovere righe.

Metodo 2: con un plugin

Potresti però avere il desiderio di avere a disposizione delle impostazioni avanzate per creare tabelle professionali. A tal proposito, la miglior cosa da fare è affidarsi a un plugin specifico.

Diciamo subito che sono tanti i plugin WordPress per creare tabelle. In questo paragrafo vogliamo però parlare di quello che viene considerato il miglior plugin in assoluto: Ninja Tables.

Si tratta di un plugin davvero eccezionale, che già nella versione gratuita (che puoi scaricare direttamente dalla libreria del CMS) risulta assai ricca di funzionalità. Per scaricare il plugin devi semplicemente cliccare su Plugin nella barra di sinistra di WordPress e poi nel menu a tendina selezionare Aggiungi nuovo. Ora scrivi il nome del plugin all’interno della barra di ricerca in alto a destra.

Scrivi il nome del plugin, di cui comparirà la schermata che vedi nella figura che segue. Tutto quello che devi fare è cliccare su Installa ora.

Con la versione gratuita puoi creare le tue tabelle in maniera professionale ma, è bene dirlo, questa versione risulta però chiaramente limitata. Se decidi invece di investire qualche decina di euro per acquistare la versione premium di Ninja Tables allora potrai usufruire di tante funzionalità con cui personalizzare ogni singolo aspetto delle tabelle, con opzione per il collegamento a Google Sheets.

Performance al top per il tuo blog WordPress

Grazie all’inserimento di tabelle professionali, il tuo blog sarà molto più apprezzato dai lettori. I tuoi articoli risulteranno più completi, soprattutto nel caso dovessero trattarsi di contenuti che pongono l’attenzione su classifiche, liste e recensioni. C’è da tenere in considerazione che l’uso delle tabelle può essere conveniente anche per chi deve gestire un negozio online creato con WooCommerce, il plugin WordPress dedicato al commercio elettronico.

Quale che sia il tipo di attività da gestire con WordPress, la qualità del tuo operato potrebbe non bastare per garantirti un buon posizionamento sul motore di ricerca. Questo perché Google tende a premiare, nei risultati di ricerca, i siti che non solo hanno i migliori contenuti ma che soprattutto sono veloci e affidabili. Ecco perché è indispensabile usufruire di un servizio hosting di qualità, che includa tutte quelle risorse che incidono sulle prestazioni del sito/blog.

Trattandosi di WordPress, potrebbe essere un’ottima idea optare per un piano ottimizzato per il CMS.

hosting wordpress blog

Per concludere

Con questa guida abbiamo cercato di fornirti due metodi per creare tabelle da inserire su WordPress. Ora puoi metterti alla prova e darti da fare con lo sviluppo di tabelle che, puoi starne certo, andrai a migliorare nel corso del tempo, fino a raggiungere un altissimo livello nella di creare tabelle professionali.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button