GuideTutorial

Come inserire video su WordPress

Chi è impegnato ogni giorno a produrre contenuti su un blog WordPress (che sia aziendale o privato fa poca differenza) deve prendere in considerazione ogni possibilità per renderli più interessanti. Il primo punto da cui non si può prescindere per creare un contenuto editoriale di spessore è… scrivere bene. Ma non basta. È necessario infatti avere delle conoscenze di SEO Copywriting per ottimizzare l’articolo e farlo apprezzare da Google e salire come posizionamento nei risultati di ricerca. Oltre a link, bold e paragrafi, un buon metodo per ottimizzare un articolo è aggiungere dei video. In questo articolo analizziamo come inserire video su WordPress.

Inserire video su WordPress, ecco come

L’inserimento di un contenuto video all’interno di un articolo può servire per fornire all’utente che legge un ulteriore punto di vista, un approfondimento, interventi di specialisti del settore e molto altro ancora.

Vediamo dunque cosa fare per aggiungere un video, preso da YouTube, all’interno di un articolo scritto nell’editor di WordPress.

# Aggiungi video (metodo 1)

Entra nel pannello di amministrazione di WordPress effettuando l’accesso con i tuoi dati personali, dopodiché apri l’articolo in cui vuoi inserire il video.

Contemporaneamente apri il sito YouTube, trova il video che intendi caricare su WordPress e copia l’url del video. Puoi copiare direttamente l’url dalla barra del browser oppure digitare su Condividi (che trovi sotto il video) e copiare l’url che ti appare nella schermata.

youtube copia url

Entra poi nell’editor di WordPress, clicca sul simbolo + e digita sul comando YouTube.

Nella schermata che si andrà ad aprire, incolla l’url nella barra e digita sul pulsante Incorpora. Tutto qui, semplice e veloce.

# Aggiungi video (metodo 2)

Puoi anche fare in un altro modo, per così dire più “professionale”. Una volta cliccato su Condividi sotto il video YouTube puoi, invece di copiare l’url come sopra, digitare su Incorpora.

A questo punto non devi far altro che copiare il codice iframe, con il quale potrai (operando sul codice stesso) personalizzare alcune impostazioni in merito al contenuto da visualizzare.

Devi copiare questo codice all’interno dell’articolo, più specificatamente nella modalità codice. Clicca sempre sul simbolo +, seleziona Codice e infine incolla il codice per avere il video nel tuo articolo.

# Aggiungi video (metodo 3)

Dopo aver visto il metodo semplice e quello più professionale, passiamo ora al metodo indicato per coloro che puntano forte sull’uso dei video. Chi possiede le tecnologie e le competenze necessarie per creare video di alto livello, può decidere di inserire in maniera continuativa i video all’interno del blog WordPress. Per questa tipologia di utente, è consigliato optare per l’utilizzo di un plugin.

Tra i tanti disponibili online, quello su cui bisognerebbe puntare è senza dubbio su Embed Plus for YouTube, un plugin con cui potrai personalizzare ogni singolo aspetto e fare in modo che il canale YouTube sia collegato in toto con WordPress.

Come averlo? Semplice, cerca nella barra di sinistra del pannello di amministrazione di WordPress la sezione Plugin e clicca su Aggiungi nuovo. Digita il nome del plugin e procedi con l’installazione.

Ed ecco il tuo video

Che tu abbia optato per il metodo 1, più semplice e rapido, o il metodo 2, con il quale poter mettere mano al codice e personalizzare alcune impostazioni, o il metodo 3 che prevede l’utilizzo di un plugin, il risultato finale di entrambi sarà quello di poter finalmente avere il video all’interno del tuo articolo.

Perché aggiungere video nei tuoi contenuti editoriali

L’inserimento di un contenuto video all’interno di un articolo, o anche di una pagina di un sito, è molto utile per svariati motivi. Bisogna considerare innanzitutto i possibili benefici dal punto di vista SEO, perché il motore di ricerca apprezzerà senza dubbio il fatto che all’interno di un articolo sia presente un video (ricordiamoci sempre che quando si parla di YouTube si parla sempre di Google), soprattutto se il video in questione sarà ritenuto di valore, il ché può essere stabilito sia in termini di numeri, ovvero delle visualizzazioni del video, che qualitativi, se il video fornisce un reale miglioramento delle informazioni contenute nel testo scritto.

Ma non si tratta di un discorso che riguarda solo la SEO. I video ti aiutano infatti a rendere più interessanti e completi i tuoi contenuti, fornendo un approfondimento ulteriore presentato in una forma differente rispetto al testo scritto. Una combinazione perfetta per fare in modo che il lettore resti sul blog il più a lungo possibile, con conseguente “abbattimento” della frequenza di rimbalzo.

Per concludere

In questo articolo abbiamo dunque analizzato come inserire video su WordPress, prendendo in considerazione la piattaforma più famosa al mondo (YouTube).

Sei preoccupato del fatto che i video possano appesantire il tuo blog e renderlo lento, con conseguente calo dei visitatori? Preoccupazione legittima, ma che può essere risolta con la scelta di un hosting WordPress performante, grazie al quale potrai mettere il turbo al tuo diario online anche se in esso andrai a caricare spesso e volentieri immagini e video ad alta risoluzione.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button