NewsVarie

PEC: come funziona la Posta Elettronica Certificata

L’era della posta cartacea è giunta al termine sia per le comunicazioni personali che per quelle professionali.

Oggi, le imprese e i professionisti devono avvalersi obbligatoriamente della PEC (acronimo di Posta Elettronica Certificata) per ogni tipo di comunicazione che ruoti intorno al proprio business.

Ma come funziona la PEC e chi è obbligato a usare questo strumento?

Diamo un’ occhiata nel dettaglio alle caratteristiche del servizio che garantisce il più alto livello di sicurezza e affidabilità alle tue comunicazioni lavorative.

Che cos’è la PEC

La PEC è uno strumento di posta elettronica accessibile tramite web.

A differenza delle più comuni e tradizionali comunicazioni email, essa conferisce piena valenza legale ai messaggi inviati e ricevuti. La PEC sostituisce la vecchia raccomandata con ricevuta di ritorno cartacea ed è ormai indispensabile per le comunicazioni di tipo ufficiale. Grazie a essa, infatti, l’invio e la ricezione di un messaggio di posta elettronica rimangono sempre tracciati.

I gestori PEC sono obbligati a registrare e archiviare le operazioni relative alle trasmissioni effettuate (definite Log), per 30 mesi su server e per 5 anni su supporto telematico.

Chi deve usare la PEC

L’uso della Posta Elettronica Certificata è obbligatorio dal 2013 per tutte le aziende (anche quelle individuali), i professionisti e le pubbliche amministrazioni. Tutti questi soggetti devono comunicare il proprio indirizzo PEC al Registro delle Imprese.

Devono possedere una casella PEC:

  • Tutte le società e le aziende, nuove o già costituite
  • Professionisti iscritti ad albi o elenchi professionali
  • Chiunque debba inviare documenti alla Pubblica Amministrazione
  • Amministratori che devono convocare consigli ed assemblee
  • Coloro che devono inoltrare circolari amministrative
  • Aziende che vogliono partecipare a bandi e gare di appalto

I privati attualmente non sono obbligati a utilizzare la PEC. È raccomandato il suo utilizzo qualora occorra intrattenere rapporti con Enti pubblici e avere la certezza che le comunicazioni siano inviate e ricevute ufficialmente.

Come utilizzare la PEC

Non bisogna possedere delle conoscenze specifiche per utilizzare la PEC. Il suo funzionamento è identico a quello di una email tradizionale.

La Posta Elettronica Certificata non richiede software specifici e può essere consultata tramite i servizi di webmail che i provider forniscono al momento dell’acquisto del servizio.

È possibile configurare la PEC utilizzando i protocolli POP e IMAP. Così facendo, si potrà consultare velocemente la posta certificata anche quando non si è a casa o in ufficio, tramite dispositivi mobili come tablet e smartphone.

Come funziona la Posta Elettronica Certificata

Un messaggio PEC si crea esattamente come un classico messaggio e-mail. Basta inserite l’oggetto, il contenuto e l’indirizzo del destinatario. Ciò che rende diversa una PEC da una e-mail tradizionale è il processo che si innesca subito dopo l’invio del messaggio.

Nel momento in cui inviate una PEC si riceve una notifica di accettazione, firmata dal gestore, che conferma l’invio all’indirizzo destinatario.

Il gestore di posta certificata crea un nuovo messaggio, detto busta di trasporto, che contiene il messaggio originale e i principali dati di spedizione. Il provider mittente firma la busta di trasporto, in modo che il provider del destinatario possa verificarne l’integrità. In questo modo si può verificare che non via stata manomissione nella trasmissione.
Proprio per garantire l’integrità del messaggio, mittente e destinatario sono obbligati ad utilizzare la casella di PEC solo tramite protocolli sicuri.

Non appena la busta di trasporto viene consegnata, il provider del destinatario invia al mittente la ricevuta di consegna. Il gestore così ne attesta l’avvenuta consegna, data e ora di consegna e il contenuto consegnato.

La ricevuta di consegna contiene, in allegato, anche il messaggio vero e proprio contenuto nell’email PEC. Ciò per fornire al mittente la prova che il contenuto è stato recapitato correttamente.

Questo è uno dei vantaggi più significativi della PEC: la garanzia della corretta consegna della vostra email!

Si può inviare un messaggio PEC anche a chi usufruisce di un provider diverso o a chi ha un indirizzo email “tradizionale”. Nel secondo caso, però, si riceverà solo la ricevuta di accettazione: l’e-mail avrà il valore di una raccomandata semplice senza la garanzia del recapito del contenuto.

La PEC Keliweb

Essendo la PEC uno strumento tanto importante per la sicurezza dei vostri dati dovete scegliere il provider più affidabile a cui affidare lo smistamento sicuro dei vostri messaggi.

Keliweb offre diverse soluzioni per gestire la vostra PEC in piena sicurezza!

Sono disponibili 3 piani: BASIC, PRO e FULL. Potrete scegliere la soluzione più adatta per le vostre necessità a partire da 9 € al mese beneficiando di:

  • 1GB Spazio mailbox 
  • Invii giornalieri illimitati
  • Accesso via client POP3/IMAP
  • Invio allegati fino a 30 MB
  • Certificazione per gli allegati
  • Accessibile da ogni dispositivo
  • Garanzia identità del mittente
  • Ricezione email non certificate
  • Ricevuta con valore legale
  • Notifiche su altra email
  • Accesso Webmail
  • Protezione antivirus e antispam
  • Controllo LOG accessi
  • Compatibilità dispositivi mobile

Acquista subito il servizio PEC per fare in modo che le tue comunicazioni siano valide legalmente.

pec email
Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button