Web Marketing

Glossario Web Marketing: 10 termini che devi conoscere

Il mese di agosto può essere un ottimo momento per fare una breve lista degli gli strumenti che saranno utili a tutti i professionisti che decideranno di lanciare il proprio progetto online a partire dal mese di Settembre.

In questo articolo scopriremo una serie di termini utili con cui tutti gli operatori del settore hanno a che fare nella gestione del proprio sito internet. Diamo dunque un’occhiata alla prima parte del nostro personale Glossario Web Marketing.

Glossario Web Marketing, perché è importante

Chi lavora da anni nel campo del marketing digitale, conosce già alla perfezione i termini elencati nell’articolo. La lista che qui proponiamo (da intendersi come la prima di una serie di “puntate” che completerà un glossario più ampio) è rivolta maggiormente a chi non ha esperienza e sta pensando di avviare un nuovo progetto sul web.

Ecco l’elenco dei 10 termini della “prima parte” del nostro glossario Web Marketing.

#AnswerThePublic

Il primo termine che vogliamo mettere in evidenza è Answer the public, ovvero il nome di un importante strumento disponibile online. Il tool riveste un ruolo fondamentale per chi si occupa di Content Marketing, ovvero creare contenuti testuali per siti e blog aziendali.

Answer the public è uno strumento che fornisce consigli utilissimi. Inserendo un termine specifico, si ricevono una serie di topic da trattare e titoli da inserire (nel caso si tratti di un articolo da pubblicare su un diario online).

Scopri come funziona Answer the public e perché non potrai più farne a meno.

#Blog

Continuiamo il nostro “viaggio” e passiamo a un altro termine chiave, ovvero Blog. Che cos’è un blog? Si tratta, in buona sostanza, di uno spazio adibito alla creazione/pubblicazione di contenuti testuali. Un diario online che singoli professionisti e aziende utilizzano per attirare traffico organico, costruire la propria reputazione sul web e, al tempo stesso, fornire informazioni utili agli utenti per conquistare la loro fiducia. Il blog è uno strumento indispensabile per ampliare una strategia di Web Marketing.

Anche se spesso viene considerata in crisi, l’attività di Blogging è ancora indispensabile per le aziende che desiderano conquistare spazio (e risultati) in rete. Le difficoltà nascono dal fatto che, con gli ultimi aggiornamenti, Google ha alzato il livello di qualità richiesto. Per posizionare termini e contenuti sul motore di ricerca, al giorno d’oggi, occorre fornire contenuti di grande qualità e che siano realmente utili per gli utenti.

Se non sei ancora convinto sul suo utilizzo, scopri perché può essere ancora così vantaggioso aprire un blog aziendale.

#CallToAction

Uno dei concetti chiave all’interno del panorama digitale, se riferito all’ambito della comunicazione, è senz’altro la chiamata all’azione, nella sua versione anglofona Call To Action. La formula Call To Action (CTA per gli addetti ai lavori) implica l’inserimento di contenuti all’interno delle pagine di un sito con un preciso scopo: far compiere un’azione all’utente.

La chiamata all’azione può essere sia testuale, come una frase in cui viene messa in evidenza la necessità di un’azione, o visiva, con l’utilizzo di banner pubblicitari posti in posizioni strategiche all’interno della pagina. Si tratta di soluzioni dall’alto potenziale. Il tutto può funzionare solo se esiste una perfetta unione d’intenti tra chi si occupa dei testi e chi invece deve sviluppare l’aspetto grafico, il tutto coordinato dal programmatore che definisce la struttura d’insieme della pagina.

Per saperne di più, ti invitiamo a leggere il nostro articolo per avere dei consigli per creare Call To Action efficaci.

#Ecommerce

Una della attività di maggior successo dell’ultimo decennio è il commercio elettronico, che racchiudiamo nel termine “ufficiale” che è e-commerce. Un numero sempre più alto di aziende e imprenditori hanno intuito l’importanza di portare il proprio business online, attraverso vetrine digitali contenenti prodotti e/o servizi acquistabili direttamente in rete.

Per avviare un negozio virtuale occorre avere innanzitutto le idee chiare. In seguito bisogna passare all’acquisto dei servizi web necessari per costruire il sito e renderlo raggiungibile online. Si parte quindi dal dominio per poi passare allo spazio adibito a ospitare il negozio. Keliweb garantisce una serie di soluzioni per il commercio online, con piani ottimizzati per PrestaShop e Magento fino ad arrivare ai nuovi pacchetti (visita la pagina dedicata ai servizi hosting e-commerce).

L’e-commerce gode di ottima salute, anche in Italia. Leggi qual è la situazione delle azienda italiane nel commercio elettronico.

#Google

La costruzione di contenuti testuali e tutto il lavoro fatto per l’ottimizzazione SEO (di cui parliamo più avanti) ha un unico scopo: conquistare l’attenzione dei motori di ricerca. Esistono tanti motori di ricerca ma, in realtà, quello che viene preso in maggiore considerazione è senz’altro Google. È su Google che gli utenti cercano informazioni in rete ed è qui che devi agganciarli con i tuoi contenuti.

Abbiamo scelto di inserire il termine Google all’interno del nostro glossario perché chiunque si trovi a che fare con il web deve, prima o poi, fare i conti con Google, con le sue regole, i suoi aggiornamenti. Un vasto universo in continua evoluzione, che raccoglie le ricerche effettuate dagli utenti oltre agli annunci pubblicitari delle aziende (costruiti su Google Ads, ex Google AdWords, tramite l’attività definita Search Engine Marketing).

Insomma, se il tuo mercato di riferimento riguarda la sfera occidentale del pianeta allora non puoi esimerti dal rivolgerti a Big G. Partiamo dall’inizio, scopri come indicizzare un sito su Google.

#LandingPage

Una delle soluzioni più utilizzate per aumentare le potenzialità di una campagna pubblicitaria è, senz’altro, la Landing Page. Che cos’è una Landing Page? Si tratta, sostanzialmente, di una pagina di atterraggio “esterna” al sito, che viene costruita di volta in volta a seconda della campagna lanciata online.

Una landing page viene sviluppata con un obiettivo ben preciso, ovvero quello di “concretizzare” il traffico agganciato tramite una sponsorizzazione. L’utilizzo delle pagine di atterraggio è particolarmente importante per far in modo che il traffico arrivi a compiere un’operazione, per non rendere così inutile il flusso colto tramite l’attività di Ads.

Per avere le idee chiare su come costruire pagine d’atterraggio in grado di funzionare al meglio, ti consigliamo di non perderti la guida della super-esperta Ludovica De Luca su come costruire una Landing Page efficace.

#Mobile

Non si può pensare di fare comunicazione aziendale sul web se non si prende in considerazione il concetto di mobile-first. Una volta presa in considerazione il fatto che Google ormai considera i contenuti ottimizzati per il mobile come più importanti e meritevoli di un posizionamento migliore, non si può far altro che rendere le proprie piattaforme responsive.

Visto che ormai la navigazione su internet avviene soprattutto tramite il mobile, da dispositivi come smartphone e tablet, un sito internet deve potersi adattare ai diversi display e alle varie risoluzioni. Così facendo, si renderà molto più comoda l’esperienza di navigazione dell’utente che utilizza il device mobile.

Non è più possibile mettere da parte la sfera mobile. Una delle sottocategorie che infatti si sta imponendo nella comunicazione odierna è il cosiddetto Mobile Marketing.

#SEO

Una delle attività che incide maggiormente sul destino di un’attività online è senza dubbio la SEO. Acronimo di Search Engine Optimization, al suo interno sono incluse una serie di attività che vengono svolte sia a livello di codice, definita SEO On Page, che al di fuori del sito web, ovvero la SEO Off Page.

Per approfondire la cosa, leggi l’articolo sulle differenza tra SEO On Page e SEO Off Page.

La SEO include dunque tutta quella serie di attività svolte per indicizzare e posizionare i propri contenuti nei risultati di Google. Per posizionare i contenuti occorre utilizzare le parole chiave ricercate dagli utenti, così da poter trovare l’utente che compie una determinata ricerca e a cui puoi dare una risposta.

#SocialMedia

I social network non possono essere esclusi da un piano di marketing online. Per questo abbiamo deciso di inserire, in questa nostra prima parte del glossario Web Marketing, i Social Media.

Se, dopo aver fatto un accurato lavoro di analisi, hai appurato che il tuo target è presente sui social, non hai più alternative: devi lanciare dei canali aziendali sui vari Social Media. Scopri quali sono i social che il target di riferimento bazzica maggiormente (Facebook, Instagram, LinkedIn ecc) e sviluppa il tuo piano editoriale per condividere contenuti interessanti.

Per imparare a usare i social, la cosa migliore da fare è seguire i professionisti più affermati nel settore Social Media Marketing. Consigliamo a tal proposito quelli che riteniamo i 10 migliori Social Media Manager in circolazione. Specialisti da seguire e da cui prendere spunto.

#WordPress

Quando si pensa a un software da usare per gestire siti internet, la prima opzione che viene in mente è WordPress. Si tratta di un CMS open source che deve gran parte del suo successo alla sua affidabilità, semplicità e flessibilità.

Ritenuto come il software adatto per la gestione di blog, WordPress risulta in realtà perfetto per ogni tipo di attività online. Che si tratti di un tradizionale sito web, di un blog o anche di un e-commerce (grazie al plugin WooCommerce), non vi è dubbio alcuno sul fatto che WordPress possa rispondere al meglio a ogni esigenza. Gli aggiornamenti rilasciati di continuo migliorano il software di volta in volta, mentre grazie agli innumerevoli plugin disponibili si possono ampliare le funzionalità per rendere il CMS più in linea con il tipo di attività che s’intende gestire.

Keliweb è in grado di fornire un piano ottimizzato hosting WordPress con il quale sfruttare al massimo tutte le potenzialità del software.

Per concludere

Ci auguriamo che questa prima parte del glossario Web Marketing possa essere utile per accarezzare l’idea di lanciare un progetto online e di potenziarlo tramite un approccio Inbound Marketing.

Inizia da qui e aspetta la seconda puntata del nostro glossario per avere maggiori spunti su come deve essere il tuo piano di Web Marketing. L’obiettivo è chiaro: far emergere i tuoi punti di forza tramite ogni azione svolta in rete.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button