GuideLe dritte dal Datacenter

Come configurare HTTPS su WordPress

Hai un sito WordPress e vuoi incrementare il livello di sicurezza e la reputazione della tua attività online? Una delle prime mosse da fare per raggiungere il tuo obiettivo è, senza dubbio, configurare il protocollo HTTPS sul tuo WordPress. Si tratta di una procedura semplicissima, che può essere portata a termine anche da utenti poco esperti, senza bisogno della supervisione di un webmaster.

Come configurare HTTPS su WordPress, da dove iniziare

Prima di andare avanti con la procedura, occorre mettere in evidenza che esistono diverse tipologie di Certificato SSL.

Keliweb è in grado di fornire diverse soluzioni, da quelle gratuite Let’s Encrypt a quelle più avanzate.

Le nostre soluzioni hosting, come ad esempio KeliCMS o il piano ottimizzato hosting WordPress, includono il certificato Let’s Encrypt.

Approfondimento: scopri le differenze tra KeliCMS e hosting WordPress.

Il certificato gratuito Let’s Encrypt è facile da configurare e si rinnova in automatico, liberando così il cliente da ogni preoccupazione. Nel caso però si voglia optare per una soluzione di livello più alto, allora bisognerà acquistare il Certificato SSL nelle versioni più avanzate.

A differenza della versione gratuita, le versioni premium del Certificato SSL includono caratteristiche aggiuntive, come l’autenticazione del dominio, il totale supporto sui dispositivi mobili e la massima compatibilità.

Attivare HTTPS: segui la procedure

Passiamo ora ad analizzare i passaggi da effettuare per completare la configurazione del protocollo HTTPS su WordPress.

Step 1 – Scelta del Certificato SSL

Come descritto in precedenza, prima di iniziare occorre valutare il tipo di certificato digitale da utilizzare. Una volta superata questa fase si può iniziare la configurazione “mettendo mano” al proprio sito WordPress.

Step 2 – Entra in WordPress

Effettua l’accesso all’area amministratore di WordPress utilizzando le tue credenziali, poi vai nella barra di sinistra e trova la sezione chiamata Impostazioni generali.

Step 3 – Imposta HTTPS

Una volta entrato nell’apposita pagina, tutto quello che devi fare è riempire i campi con i dati richiesti, modificando HTTP in HTTPS.

Non resta altro da fare che salvare la configurazione, cliccando sul pulsante Salva modifiche.

Metodo alternativo tramite .htaccess

Configurare HTTPS su un sito WordPress richiede un semplice passaggio. Non si tratta però dell’unico metodo per poter usufruire del protocollo HTTPS.

Esiste anche un metodo alternativo, semplice e “accessibile” anche per i meno esperti. Non devi far altro che agire sul file .htaccess (che deve essere presente sul sito, altrimenti bisognerà crearlo).

Entra in cPanel (il pannello di controllo dei piani hosting Linux) e clicca sulla cartella Gestione file.

Clicca poi nella cartella public_html.

Una volta entrato nella cartella, visualizza tutti i file presenti. Clicca in alto a destra su Impostazioni e, nella scheda che si apre, spunta la voce Mostra file nascosti (come in figura) e clicca su Salva.

A questo punto vedrai comparire la cartella del file di configurazione .htaccess.

Clicca sul pulsante destro del mouse e in seguito su Edit. Fatto questo, inserisci nella parte iniziale del file le istruzioni che seguono:

RewriteEngine On 
RewriteCond %{SERVER_PORT} 80 
RewriteRule ^(.*)$ https://%{HTTP_HOST}%{REQUEST_URI} [L,R=301]

Clicca infine sul pulsante Salva modifiche e il gioco è fatto.

Perché abilitare il protocollo HTTPS

Dal protocollo di sicurezza HTTPS dipende ormai gran parte del destino di un sito web. Da quando Google ha iniziato a penalizzare i siti con HTTP, passare alla crittografia dei dati (tramite Certificato SSL) è diventata una delle operazioni indispensabili per preservare la propria attività online.

Un sito senza HTTPS è segnalato come “non sicuro” da Chrome. Apparire inaffidabili incide in maniera negativa sulla reputazione del Brand, allontanando gli utenti e peggiorando il posizionamento sui motori di ricerca.

Il protocollo HTTPS dimostra agli utenti la tua professionalità, sottolineando come essi possano fidarsi di te. Ecco perché è essenziale passare da HTTP ad HTTPS e avere il lucchetto verde nella barra degli indirizzi, elemento che identifica i siti sicuri.

Per concludere

In questo articolo abbiamo messo in evidenza come configurare HTTPS su WordPress sia un’opportunità che incide notevolmente sul raggiungimento degli obiettivi e come incrementi stima e fiducia da parte degli utenti nei confronti di un Brand.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button

Hosting e Dominio incluso!
A partire da  €9.90/anno

Vai all'offerta