Startup & Imprese

10 tool per le startup innovative

Devo fare una confessione, quando mi hanno chiesto quali fossero i 10 tool “necessari” per una startup innovativa, ho avuto qualche esitazione.

Non certo perché non si riesca a stilare un elenco degli strumenti necessari per dare una spinta al business delle startup, ma perché è necessario prima inquadrare lo stadio in cui si trova un business per poi restringere il campo a strumenti funzionali al suo ulteriore sviluppo.

La selezione deve basarsi su alcune valutazioni preliminari:

  • Lo stadio in cui è la startup: Sono molto diverse le situazioni di aziende ancora completamente bootstrapped o che hanno già ricevuto round di finanziamento tali da poter programmare con maggior capacità economica gli investimenti;
  • Il modello di business: Qua’è il livello di crescita che si desidera raggiungere?Quali le esigenze dei singoli membri del team di lavoro?;
  • Le competenze in-house: Quali linee di attività vengono gestite tramite competenze in house? Quali devono essere invece necessariamente demandate a strumenti esterni?

Il set di 10 strumenti che proporremo in questo articolo, come vedrete, non includerà quelli che io definisco “celebrità” dei tool, come Google Analytics o Google Search Console, ad esempio.Ma strumenti utili, dal costo contenuto come quelli adottati per il mio blog.

Per gli (imperdibili) 10 tool per le startup innovative mi sono basato sulle variabili che sono secondo me comuni a tutte le startup: tempo e denaro! Ho selezionato quindi tool che facessero risparmiare in entrambi i casi, con l’attenzione a ciò che muove da sempre ogni tipologia di business: i clienti.

Nel caso di business online questi prima sono utenti, poi visitatori, e soltanto dopo diventano davvero clienti. È fondamentale quindi attrarre traffico con contenuti di valore, analizzare il traffico del sito con strumenti evoluti, cercare di trattenere i visitatori, convertirne il più possibile e magari anche stabilire con loro un rapporto diretto di customer care, per evitare di perderne qualcuno per strada. Per riuscire a convertire avrete però bisogno anche di strumenti che permettano una gestione più agile dei contenuti e della produttività del team.

Tool per content creation e content distribution

Fare video da pagine web: Lumen5

Ok, avete creato il vostro blog, avete anche un discreto numero di post che portano traffico, ma come fare per “riciclare” questi contenuti? Creare dei video!

Con Lumen5 è possibile creare degli slide show con testo in modo semi automatico direttamente da una URL. Il sistema “legge” i contenuti (immagini e testo) e li suddivide in paragrafi totalmente modificabili. Si possono aggiungere altre immagini da fonti stock o in upload e inserire una musica. Naturalmente si possono anche creare video da zero. Un buon modo per evitare di ripostare, magari sui social, sempre lo stesso contenuto.

Prezzo: dal piano free con 5 video/mese allo Starter a 1$/mese per video illimitati a 720p di risoluzione, fino a 49$/mese per risoluzione a 1080p.

Editing delle immagini: Photopea

So benissimo che esistono moltissimi tool per l’editing delle immagini che funzionano online, ma sono sicuro che sentite la mancanza di alcune funzioni tipiche di software come Photoshop. Bene, Photopea è una versione di Photoshop online e completamente free, permette la gestione dei livelli, del testo e degli smart object (cioè l’editing di singole immagini come oggetti a sé stanti).

Prezzo: free

Distribuisci i contenuti sui social: PostPickr

Quanto tempo impieghiamo (o sprechiamo?) per distribuire i nostri contenuti sui Social Media? PostPickr è la soluzione tutta italiana a questo problema: permette la pubblicazione simultanea (o programmata) di uno o più contenuti sui maggiori canali social.

Con la funzione smart feed si può collegare qualsiasi feed RSS e impostare intervalli e modalità di pubblicazione e grazie all’integrazione con Designbold, si possono addirittura creare grafiche direttamente in piattaforma. Interessante la possibilità di avere tra i canali di pubblicazione Telegram, Google My Business e Instagram.

Prezzi: 0-159€/mese a seconda del numero dei canali e delle funzionalità attivate

Tool di analytics e engagement

Analytics e mappe di calore: HotJar

La suite Hotjar, è uno degli strumenti più utilizzati per l’analisi del traffico su sito web e per la gestione dei feedback e presenta numerose funzioni ad un prezzo decisamente contenuto.

Le caratteristiche principali sono:

  • La creazione di mappe di calore, per capire quali aree del sito web siano le più cliccate.
  • La registrazione delle sessioni che ci aiuta a comprendere i percorsi dei visitatori.
  • L’analisi del funnel di conversione, per individuare dove si ha il tasso di abbandono maggiore.
  • Il controllo sul tasso di compilazione dei form, per capire se e dove vi siano “colli di bottiglia” nel processo di acquisizione dati utente.
  • I widget di survey per andare ancora più in profondità nell’analisi dell’esperienza utente.

Acquisire lead e gestire il rapporto con i clienti: Customerly

Customerly è un tool che, grazie ai moduli predisposti, riesce a acquisire dati sui lead che atterrano sul tuo sito web, coinvolgerli tramite la marketing automation e stabilire con loro un rapporto diretto grazie alla live chat.

Risulta molto utile non solo per chi ha un business avviato ma anche per chi desidera ottenere preziosi feedback dagli utenti, con piccoli questionari.

Prezzo: da 0/mese fino a 129$/mese a seconda degli agenti impiegati e di alcune funzionalità.

Analizzare cosa fanno i tuoi competitor online: Competitors.app

Competitors traccia le attività più importanti dei tuoi concorrenti:

Email di trial o newsletter – Analizza ogni email che i tuoi concorrenti inviano durante il periodo di prova o tramite newsletter.

Blog & social media – Per rimanere aggiornato sul blog dei competitor, oppure su Facebook e Twitter. Sarete in grado di sapere quando postano e quali siano i post più performanti.

Modifiche nel sito web e SEO – Un cambiamento nel sito web dei vostri competitor potrebbe significare un cambiamento nella strategia, un miglioramento, un test.

Keyword & ads – Il ranking delle keyword sui motori di ricerca è un buon parametro per paragonarvi ad un concorrente e migliorare la strategia per far crescere il business.

Prezzo: 9,90$/mese per singolo competitor tracciato.

Monitor sempre acceso sulle tue metriche: Octoboard

Octoboard ti permette di crearti delle dashboard personalizzate per il monitoraggio della tua presenza online. In parole povere puoi crearti un tuo pannello di controllo dei servizi che hai collegato, per esempio per le tue metriche social, oppure per il traffico del sito. La cosa davvero interessante è che puoi personalizzare ogni singolo widget e comporre la tua dashboard personale. Sono disponibili in ogni caso template preimpostati e sono davvero moltissimi. Ogni report può essere scaricato in formato PDF oppure condiviso a collaboratori per mostrare in tempo reale l’evolvere delle proprie performance.

Prezzo: da 5$/mese per 5 dashboard, fino a 39$/mese per 50 dashboard.

Tool di growth hacking

Fare conoscere il tuo prodotto: Vyper

Vyper è un vero e proprio sistema combinato per far crescere il passaparola sul tuo prodotto, aumentandone la viralità.

Attraverso due semplici modalità: viral contest e rewarding program, i tuoi visitatori saranno incentivati a lasciare i propri dati e a “consigliare” il tuo prodotto ad amici e follower. Più click ottengono dalle loro condivisioni, più possibilità di vincere il premio hanno.

Vyper offre la creazione di landing page e la gestione della classifica, così da non doverti preoccupare di utilizzare codice.

Prezzi: da 0 a 149$/mese a seconda del numero di partecipanti.

Tool di produttività

Riunioni con lo staff senza sbattimenti: Whereby

Whereby (aka Appear.in), è un tool molto semplice per fare video conferenze in remoto. Consente di condividere lo schermo, gestire più persone in contemporanea e offre una chat integrata. Niente da scaricare, serve solo una connessione accettabile. Disponibile anche un’ottima e stabile app mobile.

Prezzi: free per 4 partecipanti e una stanza, 9,99$/mese per la versione Pro con 12 partecipanti in contemporanea.

Tutto il tuo marketing in un unico tool: AgileCRM

Agile CRM nasce per l’appunto come piattaforma di gestione della relazione con il cliente ma nel corso degli anni si è evoluta fino a diventare una vera e propria suite per il marketing: dall’automation fino al social monitoring, dalla funzione di helpdesk fino alla gestione degli appuntamenti.

Prezzi: free fino a 10 utenti con 1.000 contatti, 8,99$/mese fino a 10.000 contatti, 29,99$/mese fino a 50.000 contatti.

Bernardo Mannelli

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button