News

Attacchi DDoS in aumento, scatta l’allarme

Chi pensava che con l’evoluzione dei sistemi informatici si potesse tirare un sospiro di sollievo nei confronti del cybercrimine è rimasto, a dir poco, deluso. Le minacce del web sono diventate sempre più sofisticate e complesse da eliminare. In queste ultime settimane è scattato un vero e proprio allarme per gli attacchi DDoS in aumento.

Attacchi DDoS in aumento

Il 2018 si è concluso con una diminuzione numerica di attacchi DDoS, almeno ragionando in termini complessivi. Una notizia che dovrebbe rallegrare, ma che invece nasconde un “lato oscuro” che occorre evidenziare.

Seppur diminuiti in termini di numero, la pericolosità degli attacchi informatici è in forte crescita. Perché? Il motivo è semplice: gli attacchi DDoS sono diventati sempre più sofisticati, portati in modi più complessi.

Una situazione che porta dei danni considerevoli, soprattutto per aziende e professionisti che lavorano su internet. L’aumento qualitativo delle minacce web mette a serio rischio infatti il lavoro (e la reputazione) dei Brand, proprio perché un più alta complessità delle minacce rende pressoché inutili i sistemi di difesa standard.

Cos’è un attacco DDoS

Quando si parla di attacco DDoS (Distributed Denial of Service) si fa riferimento a operazioni svolte per provocare danni su computer ed esaurire le risorse di un’applicazione o di una rete.

Se ne parla ormai da anni e proprio per questo sono state sviluppate delle difese sempre più funzionali. La crescita qualitativa delle protezioni dagli attacchi DDoS ha portato però, al tempo stesso, i cybercriminali a impegnarsi sempre di più per aumentare la complessità degli attacchi.

Gli attacchi DDoS sono pericolosissimi, perché (se portati a segno) possono causare gravi danni per siti web, mettendo in tilt l’attività, e applicazioni, rendendole indisponibili per migliaia di utenti.

Meno di numero ma più sofisticati

La diminuzione degli attacchi UDP flood conferma quanto detto in precedenza. La decrescita di questo tipo di minacce, in cui si punta a infettare la macchina invadendola di datagrammi UDP, è dovuta all’efficacia dei sistemi difensivi sviluppati negli anni.

Il conseguente calo di questa tipologia di attacchi viene però bilanciato dalla crescita di minacce sempre più ricercate.

Tanti sono i settori colpiti negli ultimi mesi da attacchi malware estremamente articolati. Di seguito, una panoramica dei settori più colpiti dal cybercrimine nel 2018 redatta dal Clusit (Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica).

L’evoluzione del cybercrimine: a rischio anche machine learning e intelligenza artificiale

Vista la crescente qualità degli attacchi informatici, è scattato l’allarme sicurezza anche per le cosiddette nuove frontiere del settore.

Il machine learning e l’intelligenza artificiale sono i “nuovi obiettivi” degli hacker che, grazie alle tecniche sviluppate, sono in grado di sferrare attacchi con cui mettere in crisi queste nuove realtà causando danni incalcolabili.

Essendo facce di quella che viene considerata la “nuova frontiera del web” (capisaldi della cosiddetta industria 4.0), queste realtà risultano al momento assai vulnerabili a causa delle difficoltà di gestione. Un terreno ora assai fertile per i malintenzionati.

“Quando gli attacchi DDoS non raggiungono lo scopo, i cybercriminali […] devono migliorare le loro competenze tecniche, poiché, in alternativa, i loro clienti cercheranno degli attaccanti più esperti. Alla luce di tutto questo, possiamo prevedere che gli attacchi DDoS si evolveranno nel 2019 e che diventerà sempre più difficile per le aziende rilevarli e proteggersi”

Alexey Kiselev, Kaspersky DDoS Protection Team

Gli ultimi mesi hanno dunque fornito un’indicazione ben precisa. Se da una parte le tecniche già conosciute possono essere ormai considerate “innocue”, dall’altra bisogna registrare la tenacia degli hacker che stanno sviluppando minacce sempre più pericolose.

Metti al sicuro i tuoi progetti web

Aziende, utenti privati, siti web di Pubblica Amministrazione e di altri apparati statali, per non parlare dei siti governativi. Insomma, le nuove minacce mettono a serio rischio una varietà sempre più vasta di protagonisti (come evidenziato in un paragrafo precedente).

Questa situazione porta a un unica considerazione finale: le classiche difese non sono più efficaci!

Gli attacchi DDoS metteno in pericolo i tuoi progetti web, minacciando non solo il tuo lavoro ma anche la tua reputazione online. Diventa quindi indispensabile trovare delle difese davvero efficaci contro ogni tipo di attacco, specie per questi nuovi sempre più complessi.

Keliweb è in grado di garantirti questa difesa impenetrabile!

Grazie all’utilizzo dell’infrastruttura Arbor Networks, la nostra protezione anti-DDoS ti assicura una difesa multistrato capace di neutralizzare la vasta gamma di attacchi DDoS esistenti online.

Protezione anti-DDoS, caratteristica inclusa in tutti i nostri servizi.

Grazie alla “collaborazione” con Arbor, siamo in grado di individuare ed eliminare ogni tipo di minaccia prima che essa possa provocarti danni sia funzionali che come reputazione.

Bando agli indugi, è arrivato il momento di aumentare il livello di sicurezza dei tuoi siti web.

Per concludere

Attacchi DDoS in aumento, sempre più sofisticati e difficili da contrastare. Per non rischiare di vedere il tuo lavoro in crisi, devi correre ai ripari e puntare su un “sistema difensivo” che possa proteggerti dall’ampia gamma di attacchi informatici.

Keliweb è in grado di fornirti questa “impenetrabile difesa” per blindare i tuoi progetti web.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button