News

230 nuove emoji in arrivo, per la gioia dei marketer

Quando arriva il momento di un emoji update, bisogna prestare bene attenzione perché si possono aprire nuove opportunità professionali per chi lavora in ambito social. Per tale motivo, la notizia del rilascio di 230 nuove emoji deve essere considerato in modo esaustivo.

230 nuove emoji in arrivo

Dallo sbadiglio ai riferimenti alla disabilità, fino alle coppie di diverse etnie. La grande novità, annunciata dal consorzio Unicode, apre le porte a nuovi scenari operativi, sia per i professionisti che per gli utenti privati (specie i più giovani) molto avvezzi a utilizzare le faccine per colorare i propri messaggi.

Sono ben 230 le icone in arrivo, nuovi elementi con cui ampliare le possibilità espressive (così come allargare gli orizzonti del Digital Marketing). Oltre ai riferimenti a disabilità (come l’omino in sedia a rotelle) e coppie di etnie differenti, nelle emoji 2019 saranno presenti anche tanti nuovi animali (come l’orango, il fenicottero, la giraffa, il bradipo, la puzzola e altri ancora), così come l’arrivo del cuore bianco.

Non solo, nelle nuove icone troveranno spazio anche nuovi cibi (come l’ostrica e il falafel) e un gran numero di nuove espressioni facciali, con le quali sarà più semplice esprimere le proprie sensazioni nelle discussioni sui social.

Nuove icone in linea con le nuove tendenze

Così come già accaduto un qualche anno fa con il lancio delle emoji multietniche e gay friendly, anche queste nuove emoji riflettono uno spaccato della società contemporanea. Molte tematiche e diversi taboo sociali vengono a cadere, con l’ingresso nel linguaggio comune di tematiche prima “evitate”. Un modo che aiuta a sdoganare temi a volte scomodi.

Visti questi grandi (e continui) cambiamenti nella società, gli sviluppatori non hanno perso tempo e hanno deciso di dare “un volto” a questi argomenti ormai svincolati dalle catene del politically correct.

Possiamo dunque dire che un aggiornamento emoji è lo specchio dell’evoluzione dei costumi della società. Cambiamenti che riguardano non solo il linguaggio ma anche la comunicazione, con diverse forme espressive ormai accettate dallo status quo.

Insomma, materiale di grande interesse per i Social Media Manager.

Opportunità per i marketer digitali

Le nuove emoji devono essere considerate come elementi con il quale è possibile personalizzare non solo i messaggi chat (tipo su Messenger, WhatsApp e Telegram) ma anche il copy dei post aziendali sulle piattaforme social.

Ma l’arrivo delle nuove faccine può essere davvero una novità così interessante per i professionisti del Social Media Marketing?

Assolutamente sì, ed ecco i motivi.

Due settimane fa abbiamo analizzato le ultime novità dei social network, mettendo in evidenza come la comunicazione su queste piattaforme stia cambiando di giorno in giorno.

Basta guardare come operano le pagine aziendali negli ultimi mesi: fine dell’asettica condivisione di contenuti editoriali, le pagine ora sono diventate delle realtà molto più vive e multicolore in termini di comunicazione.

Rilascio emoji 2019, nuovi elementi per un linguaggio più “leggero”

Per incrementare la reach organica delle pagine (e non essere costretti a investire continuamente in advertising) si utilizzano elementi come GIF, video, immagini, dirette live e le emoji.

La comunicazione digitale odierna punta non più solo a informare, ma anche a colpire l’interesse emotivo dei follower, utilizzando spesso un linguaggio easy e più vicino al parlato comune. Un primo passo per l’indispensabile processo di fidelizzazione che aiuta a far crescere la Brand Awareness.

L’arrivo dei nuovi emoticon permette dunque ai marketer di potenziare la comunicazione, grazie alla possibilità di esprimere molte più emozioni. Un notevole vantaggio soprattutto per le piattaforme di messaggistica istantanea, come Telegram e WhatsApp, in cui si ha un contatto diretto con il pubblico.

Ma anche su Facebook, Instagram e Twitter le nuove faccine 2019 possono dare un contributo notevole.

Con la chiusura imminente di Google+, l’unico social su cui l’uso delle emoji è sconsigliato resta LinkedIn, piattaforma dal taglio più professionale (anche se la continua evoluzione fa pensare a grandi novità nel prossimo futuro).

Ogni volta che ci troviamo a un new emoji update non dobbiamo commettere l’errore di sottovalutare la notizia, perché possono aprirsi tante nuove opportunità per potenziare la tua attività di Social Media Marketing.

L’immagine di copertina è di proprietà di mondofox.it

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button