Web Marketing

Incontro con la Secret Key, una Web Agency depositaria della chiave segreta per il successo online

Quattro chiacchiere con Enrico Ferretti, titolare dell'agenzia di comunicazione che punta l'attenzione su imprenditori e startup

Questa settimana abbiamo deciso di accompagnarvi in un viaggio interstellare, alla ricerca di una verità ancora non detta. Il percorso intergalattico, iniziato già con la chiacchierata fatta tempo fa con il SEO Jedi, trova ora un nuovo tassello con l’intervista di oggi a Enrico Ferretti, titolare di una Web Agency diversa chiamata Secret Key.

I motivi che ci hanno spinti a invitare la Secret Key sul nostro blog sono molteplici. In particolar modo, ciò che colpisce di questa agenzia web è il suo aspetto non convenzionale che la rende (contrariamente a quanto si potrebbe pensare) adatta a un target composto da imprenditori e startup. La prova del fatto che per interagire con i professionisti non è necessario mantenere un aspetto eccessivamente istituzionale.

La comunicazione è un grande teatro, dove il pubblico è sensibile ai messaggi (diretti o sottintesi) che arrivano dal palcoscenico. L’intervista a Enrico Ferretti ci offre l’opportunità di dare uno sguardo a quel che succede dietro le quinte.

Iniziamo dunque questo viaggio spaziale in ottica Web Marketing.

  • Buongiorno Enrico, grazie per aver accettato il nostro invito. Parlaci del tuo percorso professionale e di come è nata la tua agenzia di comunicazione Secret Key.

Ciao Vincenzo! Il mio percorso inizia per caso, utilizzando per la prima volta il motore di ricerca Yahoo come un normalissimo utente. Fu una folgorazione! Rimasi affascinato dallo strumento motore di ricerca e da quel giorno cominciai a studiare la SEO sui pochi blog di settore e a fare i primi test su progetti personali e piccoli clienti.

Parliamo del 2000, allora fare SEO era una pacchia. Considera che per posizionare un sito in prima pagina su Yahoo e Google impiegavo mediamente 3/6 settimane.

Capendo che quella passione poteva diventare una ottima professione iniziai a specializzarmi e ad ampliare i miei studi sul web marketing in generale. Per circa 8 anni ho lavorato come consulente in alcune agenzie di marketing tradizionali a cui serviva qualcuno di competente lato SEO.

Poi nel 2009 vista la mole crescente di clienti acquisiti e data la mia volontà di creare un’agenzia di marketing con gli “attributi”, ho deciso di fondare Secret Key.

  • Il nome della tua Web Agency vuole forse suggerire agli utenti che il tuo team dispone della “chiave segreta” per conquistare il successo online?

Esattamente! L’idea del naming nasce dal fatto che i clienti che gestivo prima di aprire l’agenzia, erano quasi sempre aziende e imprenditori in possesso di un ottimo prodotto/servizio, ma che per vari motivi non riuscivano ad affermarsi sul mercato o a scalare il proprio business.

Affidandosi alla mia consulenza riuscivamo sempre a trovare la giusta strategia di comunicazione e di marketing, l’ingrediente magico in senso lato, che sbloccava la situazione e contribuiva velocemente alla crescita del business.

Per questo Secret Key mi è sembrato il nome perfetto, una chiave segreta che sblocca ogni serratura e apre le porte del successo.

  • Secret Key è nostra cliente da diversi anni, e a tal proposito voglio chiederti di fornire ai nostri lettori un tuo feedback sui nostri servizi di hosting.

Dal 2000 a oggi ho provato tutti i servizi di hosting possibili e immaginabili, italiani e stranieri, shared e dedicati, in cloud e non. Purtroppo è un settore in cui i fornitori bravi sono pochissimi e abbiamo subito sulla nostra pelle le conseguenze di questa situazione pessima. Mancanza di professionalità, poca attenzione verso il cliente, infrastrutture non adeguate, eccessiva saturazione delle macchine, sono tutte criticità con le quali abbiamo dovuto fare i conti.

Un giorno come tanti in cui stavamo cercando alternative ci siamo imbattuti in Keliweb, che si è rivelata da subito una gradita sorpresa. Vi abbiamo testato acquistando timidamente alcuni servizi, per poi decidere di utilizzarvi in maniera pesante vista la nostra totale soddisfazione.

A oggi siete uno dei nostri punti di riferimento e non a caso vi raccomandiamo a colleghi e clienti.

  • Quant’è importante, per una Web Agency, poter usufruire di servizi di qualità per la gestione del lavoro?

Evitare rogne a livello tecnico, snellire i processi, risparmiare tempo, sono fattori che impattano sulla redditività dell’agenzia e sulla qualità del lavoro che eroghiamo per i nostri clienti. Per questo come Web Agency abbiamo l’obbligo di scegliere i migliori fornitori e software per riuscire a rendere il nostro operato più efficente e sereno.

  • La tua agenzia si occupa principalmente della creazione di strategie di Web Marketing per aziende, startup e imprenditori. A tal proposito voglio chiederti questo: quali sono le attività che possono far crescere una piccola realtà aziendale nel minor tempo possibile?

Preferisco non generalizzare, evitando di parlare di attività e strumenti di web marketing che vanno adottati a seconda dei casi specifici.

Anni fa nel nostro settore si utilizzava solo il termine Web Marketing. Lo scorso anno invece c’era la moda del funnel marketing. Mentre quest’anno sono diventati tutti growth hacker. Il prossimo anno chissà cosa salterà fuori…

Per me a prescindere dal nome o dall’acronimo del momento, parliamo sempre della stessa cosa, ovvero di processi di vendita che servono per far crescere la base clienti, le vendite e i profitti di un’azienda. Gli strumenti e le attività coinvolti in questi processi sono un di cui.

Non a caso le strategie e tattiche di web marketing per far crescere un’azienda sono tantissime, possono essere semplici ed economiche, molto complesse e costose, più o meno sofisticate, più o meno creative e innovative. La sostanza è che non ci sono attività di web marketing che funzionano indistintamente per tutti i settori e per tutte le aziende, perchè ogni azienda è unica! Noi stessi in Secret Key lo abbiamo capito applicando le stesse attività di marketing su due aziende identiche (almeno sulla carta), ma ottenendo risultati diametralmente opposti.

Questo ci ha fatto capire che non si possono replicare strategie e attività col copia incolla e per tale ragione ogni nuovo cliente che si approccia a Secret Key, deve prima affidarci un’analisi a pagamento. Tale analisi serve a stabilire qual è la strategia di marketing più idonea, attraverso la definizione dei seguenti fattori che sono i più importanti per ogni business:

– punti di forza e debolezza dell’azienda, nonché del prodotto/servizio commercializzato
– definizione marginalità di guadagno sulla vendita del prodotto
– buyer personas e relativo customer journey (processo decisionale e di acquisto con successivo ciclo di vita del cliente medio)
– benchmark di settore e analisi della concorrenza a 360 gradi (comprese attività di comunicazione, marketing, customer care)
– definizione brand positioning e leve differenzianti a livello di comunicazione
– definizione funnel di vendita con relative attività di marketing e investimenti correlati
– definizione obiettivi e indicatori di performance

Grazie a questa analisi e alla successiva definizione del piano di marketing, riusciamo sempre ad aumentare le probabilità di successo dei nostri clienti e ad azzerare quelle di fallimento. In pratica le aziende che ci affidano questo tipo di consulenza strategica è come se avessero una cartina che gli indica il percorso più veloce da fare per arrivare alla meta prefissata. Con la strategia già sanno a cosa andranno incontro, quanto è lungo il tragitto e quanta benzina occorre, quali ostacoli e criticità dovranno superare lungo il percorso, quali passaggi dovranno compiere, chi sono i concorrenti che dovranno battere e che mezzi dovranno utilizzare per farlo.

Insomma, ci siamo capiti. :-D

La cosa bella è che ogni volta che definiamo una strategia di marketing e la mettiamo in pratica, poi le cose che avevamo predetto ai nostri clienti si avverano come per magia. Ma non è magia, le cose avvengono perché utilizziamo un approccio scientifico e un metodo di lavoro testato decine di volte! E’ grazie a questo nostro approccio sartoriale e strategico sul cliente, che la nostra agenzia sta crescendo anno dopo anno, attraverso un passaparola positivo e casi studio di successo che parlano per noi.

Purtroppo in Italia ci sono ancora molte aziende e imprenditori che non vogliono investire su un’analisi a pagamento e che preferiscono lanciarsi sul web marketing senza una direzione precisa, senza avere ipotizzato scenari realistici, senza avere definito voci di costo e ricavo, senza una integrazione e un coordinamento di tutte le attività di marketing, e soprattutto senza avere strumenti di monitoraggio e misurazione dei risultati.

Queste aziende frettolose e poco lungimirando cadono quindi nelle mani di agenzie di comunicazione o consulenti di web marketing dal preventivo facile, che promettono risultati fantasmagorici senza cognizione di causa, portando a tre scenari negativi:

1) l’azienda fallisce nel giro di poco tempo
2) l’azienda brucia inutilmente valanghe di soldi in web marketing che non portano nessuna crescita a livello di business
3) l’azienda perde tempo e soldi prima di capire qual è la direzione giusta da percorrere!

Per fortuna in Italia sono nati progetti di formazione come WMI che puntano a diffondere tra gli imprenditori la cultura del marketing strategico e a censire i migliori professionisti del web marketing.

  • Secondo la tua esperienza professionale, puoi indicarci quelle che sono le maggiori difficoltà che le startup italiane incontrano nello sviluppo di una propria identità digitale?

Questa mia risposta si lega alla precedente. Ho fatto consulenza per tantissime start up in difficoltà, le quali avevano realizzato siti web curando principalmente la parte estetica e tralasciando elementi primari come usabilità, copy, elementi persuasivi.

Oppure che avevano aperto profili social senza sapere cosa comunicare e a chi. O ancora che avevano lanciato un blog solo per cercare di intercettare qualche click organico, senza capire quanto fosse oneroso gestire un progetto editoriale valido. Il motivo di tutti questi errori è sempre lo stesso, manca il giusto approccio di marketing strategico. Pertanto senza la corretta strategia, 99 volte su 100 il risultato finale consiste in un ecosistema digitale sbagliato nella forma e nella sostanza.

  • L’agenzia Secret Key si occupa anche di Digital PR; quali benefici può avere un’azienda inserendo questo tipo di attività alla propria strategia di marketing online?

Le digital PR sono un ottimo investimento per tanti motivi:

– consente infatti di generare notorietà della marca (brand awareness)
– permette di far scoprire al proprio target clienti un prodotto/servizio e di aumentarne il valore percepito
– permette di acquisire link verso il proprio sito web che sono fondamentali lato SEO per generare autorevolezza e trust da parte dei motori di ricerca

Diciamo che se le Digital PR sono fatte bene, apportano benefici a qualunque tipo di azienda/prodotto, quindi andrebbero sempre inserite all’interno del proprio marketing mix.

  • Basta dare un’occhiata al sito web della Web Agency per rendersi conto di quanto il vostro team creda fortemente nel concetto di creatività, dando sfoggio di un Design che resta impresso immediatamente. C’è dunque ancora spazio per la fantasia in questo mondo digitale in apparenza così freddo, grigio e dai forti toni professionali?

In un momento storico in cui tutte le aziende combattono per catturare l’attenzione degli utenti, i quali sono distratti e bombardati da migliaia di pubblicità e stimoli di ogni tipo, l’unico modo per emergere è attraverso il design e la creatività.

Bisogna sforzarsi di essere originali, diversi, innovativi, realizzando prodotti di design quali siti web, annunci pubblicitari e campagne media, in grado di incuriosire, o come diciamo noi di risultare “appiccicosi” e quindi più riconoscibili/memorizzabili da parte degli utenti.

La sfida è trovare il giusto equilibrio tra originalità vs. complessità, semplicità vs. minimalismo eccessivo, ma anche innovazione vs. usabilità. Il design che funziona deve essere basato al 100% sulla user experience. Vediamo frequentemente siti web poco navigabili che sembrano partoriti dalle menti malate di creativi che non capiscono nulla di marketing.

In sostanza, per noi l’estetica è fine a se stessa se un prodotto ricercato e originale poi non performa come si deve. Siamo uomini di numeri e quindi per noi contano solo i risultati.

Crediamo che il design da solo non abbia senso di esistere e vada sempre abbinato alle altre aree del marketing.

Per questo la nostra agenzia è composta da 4 dipartimenti che danno vita a veri progetti integrati e cross mediali: design, development, content, marketing.

  • Un’ultima curiosità: qual è il pianeta di provenienza della Secret Key? :-)

Il nostro pianeta non esiste, ma è quello che vedi rappresentato sul nostro sito: un mix di esseri strani e diversi fra loro che però vivono felici e in armonia.

Dopo la visione celestiale di questa isola che non c’è, posta nella profondità del cosmo (al largo dei bastioni di Orione, per restare in ambito cinematografico) prendiamo il succo di quanto detto da Enrico Ferretti: consigli utilissimi per chi vuole far crescere un progetto imprenditoriale tramite internet.

Ringraziamo Enrico e il suo team per aver accettato il nostro invito.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Hosting e Dominio incluso!
A partire da  €9.90/anno

Vai all'offerta