Web Marketing

Gestione social network per aziende: Starter Pack

10 consigli per un uso adeguato ed efficace dei canali Social Media in ambito aziendale

Se desideri promuovere la tua attività online, ottimizzare la gestione social aziendale è indispensabile. I social network, infatti, se usati consapevolmente ti permetteranno di costruire o rafforzare l’immagine della tua azienda, acquisire autorevolezza e credibilità nel settore in cui operi ed entrare in relazione con clienti passati, presenti e futuri.

Avrai, inoltre, la possibilità di studiare la concorrenza traendone importanti lezioni.

gestione social network per aziende

Perché il tempo investito sui social non sia uno spreco, ti basterà seguire questi 10 semplici consigli. Immaginali pure come una sorta di Social Media Starter Pack per aziende che ti permetterà di “esserci” nel modo giusto.

Profili Social Aziendali: meglio pochi, ma buoni

Per prima cosa devi capire su quale social registrare la tua azienda o se lo hai già fatto, verificare che il “luogo” scelto sia adatto. Immagina il tuo cliente reale o ideale: dove è iscritto? Ecco, è proprio lì che dovresti essere! Attenzione però: se i tuoi avventori sono presenti su più social ma tempo e denaro scarseggiano, dovrai fare una scelta. È preferibile essere realmente presenti su uno, due social network, piuttosto che comparire ovunque e latitare.

Pagine Social Aziendali, non Profili Personali

“Coca Cola” potrebbe mai inviarti una richiesta di amicizia su Facebook? “Daniel Wellington” ti ha mai taggato nelle sue foto per ricevere più like? Probabilmente no ed è perché un’azienda deve restare tale anche sui social. Pubblicizzare prodotti e servizi da un account personale non è un buon biglietto da visita, ma soprattutto preclude l’accesso a tutte quelle special features pensate per fare business.

Chiarezza, Completezza ed Estetica

Fatti furbo, specialmente se non hai (ancora) un sito web e la presenza online della tua azienda è affidata solo ai profili social.

Crea ora il tuo sito aziendale con i servizi web hosting professionali targati Keliweb.

Studia la piattaforma, documentati se necessario per capire le impostazioni disponibili e completa la tua pagina aziendale con tutte le informazioni necessarie. Dopo esserti occupato del contenuto, non trascurare la forma: usa immagini di buona qualità e assicurati che il logo sia leggibile e visualizzabile nella sua interezza.

Social Media Policy, questa sconosciuta

Si tratta di un insieme di regole di comportamento da adottare sui social. Il consiglio è di creare una social media policy esterna da condividere con i propri seguaci per limitare spam e troll. Su Facebook, ad esempio, potresti inserirla in una nota all’interno della pagina social aziendale. Se il lavoro è gestito da un team a questa dovrà unirsi una social media policy interna, che chiarisca i ruoli, suddivida i compiti e faciliti le comunicazioni (puoi creare un foglio elettronico con tutti i contatti dei referenti per settore e condividerlo).

Mai più senza: Piano Editoriale & Tone of Voice

Pensa ai tuoi obiettivi di business, quali vorresti realizzare attraverso l’uso dei social? Individuali e costruisci il tuo piano editoriale per raggiungerli. Sperimenta formati e orari diversi, crea delle rubriche tematiche che possano interessare i tuoi clienti, costruisci con loro una relazione, non pensare solo a vendere! Infine, trova la tua “voce”e usala. Decidi la lingua, lo stile e la personalità del tuo brand.

Budget? Sì, grazie!

Esiste un girone apposito dell’inferno per chi considera il Social Media Marketing una forma di pubblicità gratuita. È subito dopo quello dei cugini/social media manager, che si propongono per una gestione social professionale. Ricorda sempre: i social network sono gratuiti per le persone, non per le aziende, che se vogliono ottenere risultati devono predisporre un budget (non per forza altissimo) da destinare alle sponsorizzazioni (advertising, influencer marketing, contest).

Sei sui social: socializza

I social network (reti sociali) nascono per mettere in contatto le persone, non per essere delle vetrina di prodotti o servizi. Sfruttalo a tuo favore: iscriviti a forum e gruppi del tuo settore, partecipa agli eventi che interessano la tua nicchia, segui i competitor, studia i tuoi clienti, stimola la conversazione e rispondi sempre a commenti e recensioni (anche se negative).

Il Servizio Clienti passa anche da qui

Aprire un profilo social significa offrire ai clienti un nuovo canale di comunicazione, che in quanto tale andrà presidiato. Moderare i commenti e rispondere tempestivamente ai messaggi non potrà che giovare alla tua attività. Se non puoi occupartene personalmente, delega una persona di fiducia.

Guida gli utenti verso l’azione desiderata

Le immagini sono importanti, ma il testo che le accompagna lo è altrettanto. Usa le CTA (call to action) per spingere l’utente a compiere una determinata azione: “iscriviti alla Newsletter”, “visita il nostro sito”, “leggi il post”, “accedi alla promo riservata” e così via.

Monitora e analizza

Ecco perché è bene familiarizzare da subito con il pannello delle impostazioni, così facendo potrai controllare l’andamento dei vari profili social aziendali e in base ai dati raccolti correggere il tiro, se necessario.

Per concludere

Siamo giunti alla fine di questa mini guida alla gestione social per aziende. Naturalmente, si tratta di indicazioni di massima e non di un piano di comunicazione costruito sulle esigenze specifiche del tuo business e ritagliato all’interno di una più vasta strategia d’impresa.

Tuttavia se al momento non puoi permetterti una consulenza esterna, questo Social Media Starter Pack dovrebbe riuscire a semplificarti la vita, almeno quella social!

Alessia Longo

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento