Web Marketing

Differenze tra Web Designer e Graphic Designer

Due figure professionali simili ma, in realtà, profondamente diverse

Stai pensando di creare un sito web e hai anche la pretesa di farlo carino, colorato, così da colpire il visitatore. Un buon proposito che, come ogni cosa, deve essere accompagnato dalla pratica, del resto non si può vivere di sola teoria. Ecco perché è necessario analizzare il profilo dei professionisti che si occupano dell’aspetto del sito, ovvero il Web Designer e il Graphic Designer.

In questo articolo analizziamo le differenze tra queste due figure che, a volte, possono lavorare insieme… o entrare in conflitto.

Come si crea un bel sito web?

Se stai pensando di sviluppare un sito web fatto in un certo modo, devi mettere in conto che devi scucire qualche soldino per ingaggiare qualche professionista, a meno che tu non abbia già le competenze per farlo da solo. Se però stai leggendo questo pezzo, allora significa che ti serve qualcuno che lavori “con la grafica”.

Ed è proprio qui che inizia la più grande difficoltà di chi deve trovare lo specialista adatto. Viviamo nell’epoca degli acronimi e di nomignoli anglofoni per etichettare un professionista, perciò c’è seriamente il rischio di commettere degli errori.

Per quel che riguarda il lavoro sull’aspetto grafico di un sito web, ci sono due categorie ben precise di professionisti di cui avrai sicuramente sentito parlare:

  • Web Designer
  • Graphic Designer

Chi dei due può aiutarti? Qual è la figura adatta per il tipo di lavoro che hai da commissionare? La cosa migliore per uscire dall’impaccio è mettere in evidenza le differenze tra le due figure. In questo modo, potrai fare la tua scelta senza commettere un errore che causerebbe imbarazzo.

Differenze tra Web Designer e Graphic Designer

Evidenziare le differenze tra queste due losche (in senso ironico) figure è la maniera migliore per farti capire di chi cavolo hai bisogno per realizzare il tuo progetto.

Parti comunque da una considerazione di base: ormai quasi tutti gli specialisti del settore tendono a esagerare con i titoli, inserendo nel proprio curriculum tutte le diciture possibili e immaginabili con l’obiettivo di rendersi più appetibili. Alla fine dei conti, però, varrà solo ciò che uno saprà fare davvero.

Detto questo, vediamo quali sono le caratteristiche che differenziano queste due figure.

Web Designer

Questo tipo di specialista ha la capacità (o almeno dovrebbe avere) di legare perfettamente sia l’aspetto creativo che quello funzionale. Il Web Designer è colui che, oltre a saper curare l’aspetto grafico, è in grado anche di lavorare sulla struttura di un determinato sito web.

Il Web Designer è un professionista che non solo conosce il modo per rendere più bello un sito, ma sa anche come strutturarlo concretamente in ogni singolo elemento. È uno specialista che deve avere delle competenze informatiche ben precise, come conoscere alcuni dei linguaggi di programmazione più utilizzati (per esempio PHP o ASP). Deve essere in grado di costruire manualmente il sito attraverso la conoscenza l’HTML e il CSS.

L’aspetto grafico è un qualcosa che deve legare perfettamente con il funzionamento e con l’usabilità di un sito web, altrimenti si tratta solo di un lavoro stilistico magari molto bello ma perfettamente inutile in concreto. Il Web Designer è quel professionista in grado di fare l’uno e l’altro.

Graphic Designer

Se il Web Designer descritto in precedenza è colui che riesce a mettere mano un po’ in tutto, il Graphic Designer è invece un individuo che può anche avere poche reali conoscenze in ambito informatico. Può occuparsi infatti di volantini, manifesti, loghi, tutte cose che possono essere anche al di fuori del contesto digitale.

Il Graphic Designer, che nel gergo comune viene chiamato grafico, è colui che disegna manualmente gli elementi grafici che verranno poi inseriti nel sito web. Egli si occupa della creazione si singole immagini, spremendosi le meningi per restare in scia alle indicazioni ricevute in merito al tipo di messaggio che l’azienda vuole comunicare.

Il grafico è professionista che mette mano sui vari elementi visivi del sito, scegliendo i colori da utilizzare e lo stile da dare ai singoli elementi realizzati. È uno specialista che, per rendere al meglio, deve confrontarsi con il resto del team, in particolar modo con chi prende le decisioni su come impostare le singole pagine del sito.

Un rapporto burrascoso

Come hai avuto modo di leggere, tra Web Designer e Graphic Designer ci sono delle differenze abbastanza consistenti. Se stai cercando dunque la risposta alla domanda “di chi ho bisogno per creare il mio sito web” allora è chiaro che il primo è il professionista che ti serve.

Le aziende di grandi dimensioni, che hanno budget importanti da poter investire nello staff, possono permettersi di avere entrambe le figure all’interno del proprio organigramma. Ecco così che Web Designer e Graphic Designer si ritrovano a lavorare insieme, un rapporto professionale che il più delle volte diventa anche burrascoso.

Il Web Designer, in qualità di architetto, è colui che dovrà decidere come impostare il sito web. Sarà perciò lui a decidere come dovrà apparire il sito, lo stile che dovrà avere ecc. Il Graphic Designer si occuperà di disegnare gli elementi che saranno inseriti nel sito, tutto all’interno di un progetto sviluppato proprio dal Web Designer.

Insomma, il rapporto tra queste due figure e molto simile a quella che si crea tra Copywriter e Web Developer. Se il primo “sogna” e immagina di proporre messaggi in un certo modo, il secondo arriva subito a porre il veto per l’impossibilità di realizzare concretamente l’idea, spingendo invece sulla realizzazione di messaggi che possano rientrare nella struttura delle pagine.

È importante trovare un accordo tra i singoli professionisti chiamati in causa. Per fare un ottimo lavoro bisogna trovare un punto di incontro, necessario per il bene del progetto.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento