Verifica GRATIS la disponibilità e registra subito il tuo dominio internet.

Fare marketing su Instagram, i consigli per le aziende

Succede che Instagram diviene il secondo Social Media più utilizzato al mondo da privati e aziende. E succede che Instagram diviene il Social Media con la maggior crescita in termini di utenti attivi dal 2015 ad oggi (2015 +400milioni > 2017 +800milioni).

Non si può dire che sia un caso, dunque, se sempre più profili privati si siano trasformati in account business. E non si può dire sia un caso, dunque, che sempre più aziende abbiano cominciato ad investire seriamente in termini economici (anche negli influencer di Instagram).

Non fa miracoli, sia chiaro, è uno strumento come qualsiasi altra piattaforma social, sta in noi doverlo rendere efficace per i nostri obiettivi.

Se sei un’azienda, quindi, ecco come puoi fare marketing su Instagram.

1. Chi sei, cosa fai, cosa vuoi ottenere

Il primo step necessario è molto semplice: siediti, prendi carta e penna, e rispondi a queste tre semplici domande:

  • Chi sono?
  • Cosa faccio?
  • Cosa voglio ottenere su Instagram?

Senza una strategia non si aumentano le vendite di un e-commerce, non si ottengono più visite al blog e non si possono acquisire nuovi lead interessati ai nostri servizi. Dico bene?

E non dimenticare di comunicare queste tre risposte chiave – efficacemente – anche nella bio del tuo profilo!

2. Il progetto fotografico

Le foto da catalogo non sono il pane quotidiano prediletto dal pubblico di Instagram. Che tu sia una modella o che tu sia un marchio di motociclette, al centro del tuo progetto fotografico dovrà esserci un file rouge che legherà ogni contenuto.

C’è chi caratterizza la sua gallery utilizzando sempre lo stesso filtro, oppure c’è chi punta sulle persone rendendole sempre protagoniste (anche se comunicano elettrodomestici, per dire).

Il mio suggerimento, per le aziende, è quello di partire con le cose semplici:

  1. Individuare i concorrenti, analizzarli e prendere spunto dai loro punti di forza
  2. Compreso l’obiettivo da conseguire grazie alla comunicazione su Instagram, cominciare a realizzare i primi scatti caratterizzandoli con quello che sarà l’elemento chiave per ogni contenuto che andrà in pubblicazione
  3. Accompagnare sempre foto e video con caption coinvolgenti e che comprendano un invito all’azione, per portare l’utenza a compiere l’atto che desideriamo (come un clic su un link, per esempio)
  4. Utilizzare sempre hashtag pertinenti al tema dell’account e del contenuto proposto
  5. Rispondere sempre ai commenti e, soprattutto, ingaggiare i commentatori per portarli a dialogare con voi, magari domandandogli cosa hanno apprezzato di più della “combinazione d’arredamento proposta nella foto”
  6. Ultimo ma non ultimo, se siete un brand e desiderate utilizzare il logo aziendale nella foto profilo, adattatelo bene alle sue dimensioni; il primo impatto è sempre fondamentale!

fare marketing con instagram

3. Le Stories

Le Stories hanno recentemente raggiunto i 250 milioni di utenti attivi giornalieri in meno di un anno dalla loro attivazione. E la fascia di età che interagisce di più con le storie sono quelle tra i 13 > 17 anni e 18 > 24 anni.

Se io stesso avessi un’azienda che propone capi d’abbigliamento per una (o entrambe) le fasce d’età, punterei enormemente nella comunicazione quotidiana attraverso le Stories. Mostrando i dietro le quinte, le materie prime con le quali vengono prima trattati e poi confezionati i prodotti, o più semplicemente attivando un sondaggio per capire quale modello di pantaloni è più apprezzato dal mio target.

Il bello delle Instagram Stories è che abbattono ogni barriera tra consumatore e produttore, portando entrambi a conoscersi di più. Perché perdere tale opportunità?

4. Le Ads

Gli algoritmi non hanno mai fatto sconti, tanto meno quello di Instagram. Dunque, per raggiungere una maggior fetta di target, la piattaforma ci ha messo a disposizione direttamente in app tre obiettivi di campagne pubblicitarie:

  1. Più visite al nostro profilo (per aumentare follower e Brand Awareness)
  2. Più visite al nostro sito (per chi ha e-commerce e blog)
  3. Raggiungi più persone vicino a te (per chi ha un negozio fisico e vuole portarle a varcare la soglia di ingresso)

Il mio suggerimento è quello di non investire mai meno di 10 € al giorno in termini pubblicitari. Ma non prendetelo come un ordine perché ogni progetto ha la sua storia.

5. Il Networking

Come raccontavo anche al punto 2. è necessario andare a sollecitare il pubblico con like e commenti. E qui faccio riferimento sia ai follower sia ai following.

Consiglio una buona attività quotidiana di questo genere, per mantenere sempre alta l’attenzione del pubblico sul brand.

6. Il mondo fuori da Instagram

Una buona comunicazione d’immagine del brand è fondamentale sia dentro che fuori da Instagram.

Facciamo un esempio pratico: se ci mostriamo quotidianamente professionisti modello, non possiamo permetterci di non salutare una persona che ci segue e interagisce con costanza con la nostra azienda.

Ora la palla passa a te

Le basi su come fare marketing su Instagram sono ora a tua disposizione. Sei pronto a raggiungere i tuoi obiettivi?

Alessandro Pozzetti

Voti: 5.0. Su 2 voti.
Votazione in corso...
Mi piace
Mi piace Love Ahah Wow! Triste Grr!!

Lascia un commento

scroll to top