Verifica GRATIS la disponibilità e registra subito il tuo dominio internet.

Come scrivere un URL perfetto, sia per Google che per gli utenti

Conquistare un buon posizionamento sul motore di ricerca è un vero e proprio lavoraccio. Non basta solo saper scrivere dei buoni contenuti con un sapiente utilizzo delle keywords, occorre infatti anche saper lavorare in modo tecnico. Ecco perché (occorre sempre metterlo in chiaro) la SEO è anche una questione tecnica, puramente informatica, roba adatta ai professionisti del settore. Oggi parliamo di come scrivere un URL perfetto.

Che cos’è un URL?

Come tutti ben sappiamo (o dovremmo sapere), per conquistare l’attenzione di Google bisogna mettere in pratica diverse strategie, Gli ambiti in cui gli specialisti suddividono il tipo di attività sono definiti SEO on page e SEO off page. Il primo riguarda tutte le cose che vengono fatte all’interno del proprio sito web, una serie di operazioni che riguardano anche gli URL.

Un URL (o le URL, se preferisci) è un indirizzo alfanumerico grazie al quale è possibile raggiungere una determinata risorsa sul web. L’acronimo URL sta per Universal Resource Locator, e riguarda esattamente l’indirizzo web di una pagina (o di un elemento come un’immagine) che può essere raggiunta su internet.

10 attributi che deve avere un URL perfetto

Per raggiungere dunque una determinata risorsa sul web è necessario scrivere, nella barra del browser, l’apposito indirizzo. In tal contesto, bisogna sottolineare come gli URL rappresentino degli elementi molto importanti per quel che riguarda l’indicizzazione di un determinato contenuto sul motore di ricerca.

Riuscire a scrivere un URL adeguato aiuta Google a indicizzare meglio il contenuto e, al tempo stesso, rende più fruibile il contenuto stesso per gli utenti.

Vediamo quali sono i 10 attributi di un URL adatto per le tue esigenze.

#1. Umano

Prima cosa da tenere in considerazione quando si vuole scrivere un URL adeguato è quello di renderlo “umano”. Con quest’espressione intendo che un buon URL non deve essere eccessivamente tecnico e privo di ogni spinta emotiva, ma deve cercare di coinvolgere l’utente, di attivare il suo interesse. È necessario quindi un buon lavoro di copy.

#2. Parola chiave

Un buon URL deve contenere al suo interno la parola chiave (almeno una) su cui si è costruito l’intero contenuto. È necessario dare un senso compiuto all’URL (come detto nel punto precedente) ma non bisogna omettere la keyword principale. In questo modo sarà possibile indicare al motore di riceca l’argomento del contenuto, così da rendere più semplice l’indicizzazione.

#3. Descrittivo

Quando scrivi un URL devi tener conto, come già ripetuto più volte, che non ti stai riferendo solo al motore di ricerca ma anche alle persone normali. È necessario quindi che l’URL sia abbastanza descrittivo, che dia chiarezza in merito al contenuto della pagina che l’utente andrà a visitare. In questo modo sarai in grado di dare indicazioni precise che aiuteranno la navigazione.

#4. Breve

Un buon lavoro di copy e una buona capacità di rendere l’URL chiaro e conciso, elementi importanti ma che non devono inficiare l’elemento forse più importate: un buon URL deve essere breve. L’URL deve essere in grado di colpire in un attimo l’attenzione dell’utente, e per far questo deve essere necessariamente breve e di impatto immediato.

#5. Coerente

Scrivere un buon URL significa anche rimanere in linea con quelle che sono le caratteristiche del contenuto stesso. Se non c’è coerenza tra quanto scritto nell’URL e il contenuto della pagina, allora l’utente si sentirà “preso in giro” in un certo senso. È dunque necessario fare in modo che l’URL sia coerente nel modo più assoluto con quanto presente nella pagina.

#6. L’utilizzo delle congiunzioni

Visto che è meglio puntare su URL non troppo lunghi, è necessario ingegnarsi per risparmiare spazio senza far perdere chiarezza al messaggio che si vuole lanciare. Un buon modo per “risparmiare spazio” è quello di non utilizzare elementi come congiunzioni e preposizioni, cercando però di mantenere sempre un buon livello di chiarezza nel concetto espresso.

#7. Sensato

Il tuo URL deve essere breve e può anche non contenere le congiunzioni, ma ciò non toglie che debba avere un senso ben delneato. Inutile pensare a URL che suonino come delle sigle più che come frasi di senso compiuto. È dunque necessario riuscire a rendere sensato L’URL al fine di aiutare la scansione di Google .

#8. Non deve essere ambiguo

La ricerca di senso per il tuo URL non deve farti fare un passo falso nel senso opposto, ovvero nel rendere l’URL difficilmente leggibile come forma e troppo oscuro come significato. Le parole che compongono l’URL devono creare un concetto semplice, chiaro e univoco. Elimina dunque qualsiasi possibilità di rendere l’URL ambiguo.

#9. Ben categorizzato

La SEO è anche (soprattutto) una disciplina tecnica, che riguarda in particolar modo la struttura del sito web in ogni suo elemento. In tal senso, anche l’URL rientra in questo discorso. L’URL deve essere in linea con la categoria nella quale è inserito, così da non incappare in qualche penalizzazione del motore di ricerca che non perdona i contenuti non coerente con la categoria di appartenenza.

#10. Adatto al contenuto

Il contenuto presente nella pagina parla di come rendere più accattivante il tuo sito web? Bene, allora l’URL della pagina deve essere perfettamente in linea con quanto descritto. Ricordati sempre che l’URL è uno dei primi elementi che balza agli occhi degli utenti (e del motore di ricerca) e deve far capire immediatamente cos’è presente nella pagina.

Loop Scream GIF - Find & Share on GIPHY

URL & SEO

Scrivere degli URL in linea con i contenuti è una delle operazioni più importanti per l’indicizzazione di un sito web. Se vuoi quindi migliorare il tuo posizionamento sul motore di ricerca, devi fare in modo che gli utenti possano raggiungere in modo semplice i contenuti. Ecco perché un URL breve, conciso e in cui sia contenuta la parola chiave di riferimento è un’operazione necessaria.

Il modo migliore per migliorare il tuo lavoro in ambito SEO è quello di fare in modo che i contenuti e le pagine di un sito siano coerenti con i contenuti, che devono essere ovviamente di qualità. Così facendo, non solo si aiuta Google a scansionare le pagine ma si fornisce all’utente il modo di comprendere immediatamente quanto descritto nella pagina. Un URL breve, sensato e descrittivo permette anche all’utente di ricordare più facilmente i tuoi link.

URL e dominio, alcune considerazioni

Il dominio del tuo sito web è un elemento che, ovviamente, fa parte delle tue URL. Un buon dominio internet è in grado di fornirti dei vantaggi dal punto di vista dell’indicizzazione, ma ovviamente anche in questo caso bisogna seguire alcune indicazioni in particolare.

È necessario dunque tenere in considerazione il discorso SEO fin dal lancio del tuo sito, pensando possibilmente a un dominio che sia attinente con la tua attività. Inoltre, il dominio deve essere in linea con quelli che saranno i contenuti delle pagine.

Per approfondire questo punto, leggi i nostri suggerimenti per un dominio efficace.

Scegliere un nome dominio davvero efficace può essere un’operazione molto complessa se non si è pronti a valutare le nuove soluzioni. Può darsi che il nome su cui vuoi puntare sia già registrato, così da rendere necessaria la valutazione dei nuovi gTLD, in modo da poter personalizzare il tuo lavoro mantenendo una precisa identità digitale.

Google non guarda solo alla qualità dei tuoi contenuti ma anche alla struttura del sito e all’attinenza del tutto. Sei in grado di far navigare gli utenti in modo semplice nel tuo sito? Bene, allora il motore di ricerca ti premierà. In caso contrario, si prospettano risultati scadenti nel tuo futuro professionale.

Non farti trovare impreparato, lavora sulla struttura del tuo sito e conquista i primi risultati nelle ricerche organiche.

Vota per primo questo articolo!
Votazione in corso...
Mi piace
Mi piace Love Ahah Wow! Triste Grr!!

Lascia un commento

scroll to top