I racconti di Keli

Local SEO, la mia idea per conquistare un determinato target

Avere a che fare con un lavoro così delicato come il creare campagna pubblicitarie di un certo spessore non è cosa facile. Le campagne devono portare risultati, garantire entrate all’azienda di turno. Nel mio caso, il problema è stato difficile imparare. Per garantire risultati concreti ho avuto a un certo punto un’idea: puntare sul Local SEO.

Local SEO, la mia idea

Caro lettore, lascia che ti spieghi la mia idea. Non sarò eccessivamente prolisso, te lo prometto.

Hai mai sentito parlare di Local SEO? Si tratta di una sorta di sottocategoria di quel grande calderone che viene definito SEO, spesso preso però sottogamba. A volte, addirittura, alcuni professionisti non vogliono nemmeno prendere in considerazione un tipo di lavoro di questo genere.

hosting high performance

Si tratta a parer mio di un errore, perché facendo attività local è possibile avere successo per determinate attività.

Chiunque lavori in ambito digitale è perfettamente a conoscenza del fatto che targhettizzare il pubblico è basilare per costruire campagne efficaci. Se quindi siamo al lavoro per targhettizzare, perché non andare ancora più a fondo creando (di tanto in tanto) offerte e promo solo per un il target di un determinato territorio?

Il webmaster non era d’accordo, ma…

Devo dirlo subito: ho dovuto sudare le proverbiali sette camicie per convincere i capoccia dell’azienda a fornirmi un budget per questa attività. Chi proprio non voleva saperne era il webmaster, colui che sembra vivere esclusivamente con i dati di Analytics e della Search Console.

Lui webmaster, io copywriter. Lo scontro ideologico è inevitabile. Lui vive sui dati, sulle statistiche, sui numeri. Basa il suo lavoro solo su quello che è certo, che è già stato testato. Io rappresento la parte creativa, quello che ogni tanto vuole andare oltre le statistiche per provare qualcosa di innovativo.

Si tratta di due posizioni spesso inconciliabili, ma in realtà alla fine basta solo trovare un punto d’incontro. Non si può restare fermi senza proporre nulla di nuovo, allo stesso tempo basare un lavoro solo sulla creatività di uno senza l’ausilio dei dati può essere un salto nel buio.

… alla fine ce l’ho fatta

Alla fine ho vinto io, o per dirla meglio abbiamo trovato questo punto d’incontro con il benestare di chi deve mettere i soldi.

Una volta avuto il permesso e un discreto budget a disposizione, mi sono subito attivato per creare una campagna pubblicitaria basata su un territorio preciso. Le campagne da sviluppare (sia su AdWords che su Facebook) non sono state realizzate senza criterio ma dando uno sguardo approfondito sui dati di Analytics, così da fare contento anche il webmaster.

I vantaggi di una buona strategia Local SEO

Ma perché ho insistito così tanto per creare una strategia Local SEO? Vediamo di entrare nel dettaglio, così da farti capire il perché ho voluto fortemente questo tipo di attività.

In realtà, parlare di local è ormai indispensabile. Ti spiego il perché. I risultati di ricerca di Google non sono sempre gli stessi ma differiscono a seconda del luogo in cui viene inserita la query di ricerca. In tal senso, se il nostro target più attivo (in termini di acquisti) appartiene a una determinata zona, allora bisogna fare in modo che nella prima pagina del motore di ricerca appaiano i nostri prodotti.

Come strutturare al meglio una strategia di Local Marketing? Bisogna partire dalla base, ovvero da permettere agli utenti di trovare tutte le informazioni necessarie sul nostro negozio. Orari di apertura e chiusura, indirizzo dell’attività, qualche costo in promozione per attirare l’attenzione delle persone.

Quello che bisogna fare (che ho fatto) è creare un profilo aziendale su Google My Business, cercando di inserire tutte le informazioni e i dettagli più importanti.

In questo modo, l’azienda di turno apparirà nei risultati di ricerca a seconda della localizzazione del dispositivo con cui l’utente si collega. Ecco perché creare ogni tanto (o sempre, dipende dal tipo di attività) delle offerte territoriali può rappresentare l’arma decisiva per battere la concorrenza.

wordpress hosting

Morale della favola

Insomma caro lettore/collega/amico, se fai il mio stesso lavoro devi essere pronto a combattere contro coloro che non vogliono fare Local Marketing e portare i tuoi argomenti. Cerca di spiegare le tue idee, il tuo piano e il perché sei tanto deciso a seguire questa strada.

Il Local SEO deve essere fatto. Se ti occupi della parte marketing di un negozio, di un’azienda che vende beni e servizi, allora sarà importantissimo dare l’occasione a chi sta intorno a te di usufruire di sconti e promozioni. In questo modo attiri l’attenzione e la stima del tuo territorio.

Io ho vinto la mia battaglia. Ho convinto l’azienda, ho creato strategie local ad hoc e i risultati sono arrivati nel giro di poco tempo.

Tu cosa ne pensi della Local SEO? Scrivi nei commenti la tua opinione.

Keli

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button