Tutorial

Consigli su come realizzare un sito web sia dal punto di vista grafico che funzionale

Il sito web è ormai uno strumento di comunicazione fondamentale per ogni azienda: è, infatti, sempre più importante utilizzare le opportunità offerte dalla rete in modo ottimale per avere successo.

La Rete ti permette di testare il gradimento dei propri prodotti direttamente con i consumatori perché consente un rapporto diretto con loro, stimolandoli a fornire le loro opinioni o i loro suggerimenti.

Creare un sito web, sapere a chi è rivolto

Quando si costruisce un sito internet l’obiettivo deve essere quello di dare al cliente un prodotto innovativo non solo nel momento della pubblicazione, ma anche in un arco temporale più lungo. Realizzare un sito internet non significa solo inserire dei testi e delle immagini dell’Azienda e dei prodotti, ma innanzitutto occorre un lavoro accurato di analisi degli obiettivi e dei concorrenti.

registra dominio

Un sito web quando viene visitato dagli utenti deve saper trasmettere delle emozioni.

Prima di tutto, è di norma rispondere ad alcuni semplici quesiti: perché si realizza il sito internet? A chi è rivolto? Cosa si deve pubblicare?

Dopo avere le risposte a questo tipo di domande si può iniziare a progettare il sito web. Si inizia a pensare alla struttura dell’home page e delle altre pagine. I metodi possono essere tra i più vari: dalla carta e penna alla progettazione con programmi di grafica avanzata. L’importante è che ogni pagina del vostro sito web sappia rispondere a una precisa richiesta dell’utente, se è il caso di orientarla a un’azione o a un obiettivo.

Ottimizzare per mobile

Statistiche mondiali ci dicono che la navigazione da mobile ha superato quella del PC e dunque non dovrà solo essere costruito in modo responsive per ottenere la massima visibilità da ogni dispositivo di navigazione, ma dovrà essere progettato e pensato principalmente per la fruizione da mobile.

È una cosa ben differente.

Negli ultimi anni abbiamo assistito a una logica diversa. Il dispositivo principale di navigazione era il PC e ci si preoccupava di rendere responsive il sito web per garantire la corretta visualizzazione da mobile. Oggi non è più così: la progettazione deve partire dal mobile.

È il caso, dunque, di fare una vera e propria valutazione delle informazioni che è utile trovare per chi naviga da PC e chi da mobile costruendo, se necessario, due strutture di contenuti differenti, tenendo in considerazione anche la differenza di connessione e di banda tra i vari dispositivi. Questo vuol dire di utilizzare immagini, file CSS, e funzioni javascript compressi ed in modo molto limitato perché si potrebbe non avere lo stesso risultato tra mobile e PC.

Altra motivazione valida è il giudizio che ci darà Google in merito a queste caratteristiche e all’esperienza utente collegata. Per ottenere dei buoni risultati ed avere un buon ranking (almeno a livello tecnico) è importante mantenere una struttura snella e smart.

Sentiamo spesso questa parola “SMART” ultimamente. È una vera e propria tendenza che parte sicuramente da un discorso di comunicazione globale, ma dietro allo sviluppo di questa “evoluzione” del web c’è proprio Google.

Successivamente si passerà alla fase di formattazione delle varie pagine, servendosi di materiale fotografico (consigliamo reale e non da immagini stock), delle grafiche in linea con il coordinato aziendale e ovviamente i contenuti.

Come scrivere i contenuti

I motori di ricerca, ma anche gli utenti, premieranno i contenuti originali, compatti e scritti correttamente dal punto di vista grammaticale. È sempre sconsigliato scrivere i contenuti senza conoscere il modo corretto di scrittura. Il web non è una pagina di giornale. Ci sono alcune regole precise da seguire e una relazione chiara tra tutti i contenuti del sito, l’argomento che tratta e le keywords.

Il consiglio più pratico che si può dare è quello di orientare sempre (o quasi) tutte le pagine a un obiettivo, un’azione. Pertanto costruite la vostra Home Page con un misto di informazioni, organizzate bene i Menu e non andate troppo in profondità con le voci.

Le pagine interne devono essere “SMART” con un contenuto non più lungo di 1000 caratteri, una/due immagini per distribuire meglio il testo e caratteri leggibili. Non usate mai colori accessi, preferite le tonalità più delicate. E la cosa più importante: costruire il sito web in base a una logica precisa, molto meglio se è frutto di un piano di comunicazione più ampio che definisca nel dettaglio la grafica e lo stile della comunicazione online.

Successivamente si può passare all’aspetto più tecnico.

Individuate bene il tipo di funzionalità che deve avere un sito web e se è realmente necessario avere un database per il salvataggio di dati. Per tanti siti presenti in rete basterebbe anche “solo” il linguaggio HTML.

Per chi invece ha bisogno di un CMS che faciliti il lavoro di realizzazione ed offra le potenzialità di un database MySQL, sono disponibili numerosi progetti Open Source come Joomla, WordPress, Drupal, Magento, Prestashop. Questi sistemi danno un grosso aiuto nel realizzare un sito web (o E-Commerce), anche a chi non è esperto.

Tutte le piattaforme, ovviamente, hanno pregi e difetti: la cosa più importante è valutare se per un determinato tipo di sito web o E-Commerce è il caso di utilizzarne uno o l’altro, in base ad una conoscenza/esperienza maturata.

hosting cms

Diffidare dalle soluzioni facili

Diffidate dalle piattaforme che vi realizzano il sito web. Per chi è alle prime armi piattaforme come WordPress.com o come Wix possono aiutare a familiarizzare con il web, ma dall’altra parte non danno la possibilità di gestire in tutta autonomia il sito web e offrono delle condizioni economiche non proprio convenienti come vorrebbero far credere.

Per attività commerciali e aziende di qualsiasi dimensione e settore è importante affidarsi a professionisti competenti che possono realizzare progetti web personalizzati che mettano al primo posto la credibilità e la serietà del marchio.

Oggi non è più importante “stare sul web”, ma “in che modo si sta sul web”.

Luigi Pascuzzo

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button