Tutorial

Come usare WordPress, alcuni consigli per gestire il tuo blog

Allo stato attuale delle cose, il blog rappresenta un’eccezionale opportunità di lavoro per tante persone. Attualmente, l’informazione viaggia soprattutto tramite blog, facendo le opportune distinzioni tra quelli già affermati e quelli piccoli che puntano a crescere. Per gestire al meglio un blog bisogna capire come usare WordPress, il CMS più utilizzato per questo tipo di attività.

Se stai pensando di creare un tuo blog personale, o se hai difficoltà nel gestire il tuo e vuoi migliorare la situazione, sappi che oggigiorno il web fornisce tutto l’occorrente per gestire il lavoro e l’attività di Blogging in maniera abbastanza semplice.

Vediamo quindi qualche punto in particolare su questo tipo di attività, addentrandoci nei segreti del CMS open source più famoso del web.

WordPress, perché utilizzare questo CMS per il tuo blog

Prima di scoprire come migliorare il lavoro di gestione di un blog, diamo una risposta a una domanda basilare: perché utilizzare WordPress?

Per rispondere a questa domanda possiamo dire che WordPress è il CMS più semplice da usare, visto che il suo pannello di amministrazione è estremamente intuitivo e semplice da comprendere anche per i meno esperti del settore.

Altro punto fondamentale, WordPress è un software dotato di un codice molto pulito che, a differenza di altre soluzioni di basso valore, lavora possiamo dire con una forte “sinergia” con Google. Questo aspetto comporterà una più semplice indicizzazione dei tuoi contenuti, anche se bisogna sempre tener conto di quello che saprai fare tu con questo tipo di attività.

Insomma, se vuoi creare un blog potenzialmente in grado di raggiungere certi risultati non puoi non puntare su questo tipo di soluzione.

miglior hosting italiano per wordpress

Come usare WordPress, alcuni consigli per la gestione del tuo lavoro

Abbiamo appena detto che WordPress è un software molto semplice da utilizzare e alla portata anche di coloro che non hanno grandi competenze informatiche, il che è tutto vero. Ma non basta una considerazione del genere per sapere come gestire al meglio un blog.

Al di là di quella che può essere il tipo di attività da portare avanti con il blog, vi sono alcuni punti fermi da rispettare. Seguendo i 5 consigli che stiamo per darti, la gestione del tuo blog sarà più semplice e in grado di arrivare a risultati molto più soddisfacenti.

L’obiettivo è conquistare Google e far arrivare i tuoi contenuti in cima alla prima pagina del motore di ricerca. Vediamo cosa devi fare per migliorare il tuo lavoro.

#1. Scegli il template adatto

Come si usa dire spesso “l’abito non fa il monaco”. Bene, questo tipo di riflessione vale tanto quanto se si parla di web. Apparire in un certo modo è fondamentale per fare in modo che i visitatori vengano colpiti dall’aspetto del blog, cosa che li porterà inevitabilmente a concederti qualche secondo un più per leggere quanto hai da proporre.

In questo caso, WordPress garantisce una serie infinita di template sia gratuiti che a pagamento. Una miriade di opportunità da valutare con attenzione in modo da dare al tuo blog un aspetto ottimale e, soprattutto, in linea con la tipologia di pubblico a cui vuoi rivolgerti.

#2. Utilizzo dei plugin adatti

Per gestire al meglio un blog con WordPress bisogna utilizzare una serie di piccoli programmi che ti aiuteranno a migliorare e ad ampliare le funzioni già ottimali del CMS. Esatto, sto facendo riferimento proprio ai plugin.

Ne esistono di tutti i tipi, adatti per migliorare le prestazioni del blog, eliminare lo spam e moltissime altre operazioni da svolgere, qui stiamo parlando soprattutto del fatto che bisogna conquistare le prime posizioni nei risultati di Google, al netto delle diverse query di ricerca a seconda delle keywords su cui stai lavorando.

Visto che per conquistare la vetta del motore di ricerca bisogna scrivere dei contenuti ottimizzati al meglio in tal senso, perché non utilizzare un plugin in grado di darci una mano per questo tipo di lavoro. Non puoi quindi non utilizzare SEO by Yoast, la soluzione ideale per scrivere al meglio un contenuto in grado di arrivare al top.

#3. L’importanza delle prestazioni, il ruolo dell’hosting

I plugin possono essere davvero utili per un sacco di cose, anche per migliorare le prestazioni ma fino a un certo punto. Per fare in modo che che le performance di un blog migliorino sul serio non puoi fare altro che individuare un piano Hosting WordPress ottimizzato e in grado di fornirti risorse di estrema qualità per il tuo lavoro, come per esempio la presenza del Modulo PageSpeed.

Esistono anche in questo caso un sacco di soluzioni di valore per definire al meglio i tuoi obiettivi, così da poter effettuare la scelta migliore per la tua attività.

Scegliere in maniera corretta lo spazio web su cui verrà ospitato il tuo blog è fondamentale per il tuo lavoro e per non fare in modo che tutta la tua “fatica quotidiana” risulti alla fine inutile ai fini del posizionamento, visto che per la SEO è basilare poter offrire performance di un certo spessore.

Devi quindi valutare con attenzione le diverse soluzioni per individuare il miglior hosting italiano per WordPress, una scelta questa che definirà gran parte del destino del tuo blog.

#4. Community di supporto

Nonostante la semplicità di cui andiamo cianciando dall’inizio di questo articolo hai incontrato delle difficoltà per gestire il blog, niente paura, puoi contare infatti su una gigantesca community di supporto in cui troverai un sacco di professionisti, o semplici appassionati, in grado di darti una mano per risolvere qualsiasi problema.

Tieni poi ben presente il fatto che, acquistando un piano web hosting apposito, avrai a disposizione il supporto continuo da parte di un team di specialisti che possono in caso darti una mano se si tratta di un qualche problema strutturale del blog.

Insomma, community di supporto più aiuto del tuo fornitore di servizi.

#5. L’interazione con gli utenti, commenti + Social Media

Una volta creato il blog ed essersi assicurati di poter contare su servizi ottimizzati in grado di fornirci ottime prestazioni, un aspetto grafico di qualità e una giusta suddivisione di categorie a seconda degli argomenti trattati, la cosa che devi fare è interagire con gli utenti e fare di tutto per aumentare la mole di traffico in arrivo.

Per aumentare il traffico di visitatori in arrivo sul blog hai diverse opzioni, in primis creare contenuti di qualità (non si scappa, parte tutto da qui) poi cercare di sviluppare rapporti diretti con gli utenti stessi attraverso i commenti che arriveranno e i canali Social Media su cui andrai a condividere i tuoi articoli.

#Corollario. Avere le idee ben precise e regolarsi di conseguenza

Un aspetto di fondamentale importanza per svolgere al meglio il tuo lavoro è avere le idee ben chiare sul tipo di attività da svolgere. Se utilizzi WordPress per gestire un blog, come il caso preso in esame in questo articolo, allora dovrai cercare di definire al meglio il tuo calendario editoriale e dare un tocco grafico al blog stesso in grado di rendere chiara la navigazione degli utenti.

È importante rendere le cose semplici ai tuoi visitatori, quindi opta per un aspetto semplice e che ti permetta di tenere bene in evidenza alcuni punti come le categorie del blog, i tag utilizzati ecc.

Se poi vorrai utilizzare il CMS per altri tipi di lavoro, come per esempio un negozio online tramite WooCommerce, allora dovrai regolarti di conseguenza in tal senso.

In conclusione

È arrivato il momento di far decollare la tua attività e/o di dare il via al tuo progetto web. Il tuo compito è quello di fare in modo che le cose funzionino come si deve, cercando di individuare i bisogni della tua nicchia e sviluppare dei contenuti in grado di essere utili a questa tipologia di pubblico.

Per il tuo blog puoi puntare senza indugio su WordPress, cercando di ottimizzare al meglio il tuo lavoro punto per punto.

Scrivici nei commenti la tua opinione, fornisci qualche tuo consiglio per gestire al meglio un blog con questo CMS.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button