I racconti di Keli

Provider Hosting: la genesi di un progetto

L’inizio di un progetto è sempre figlio di un’idea, di un momento di fulgida illuminazione interiore, di un semplice istante in cui i continui stimoli provenienti dal mondo esterno confluiscono verso un centro unico, una sola visione, un corpus modellato per soddisfare alcune tendenze interiori.

Questo, signori, è il movimento di base che smuove ogni professionista che decide di mettersi in gioco seriamente.

Amedeo e Luca erano due giovani uomini (espressione un po’ antiquata ma che ben definisce quella fascia in cui non si è più troppo giovani per essere adolescenti ma nemmeno troppo grandi per essere chiamati adulti) ambiziosi ma poco propensi a continuare una vita professionale fatta di scarse soddisfazioni: il primo collaborava saltuariamente con diverse aziende, l’altro aveva tentato con risultati alterni la strada dell’assistenza telefonica.

Lavori decorosi, tutto sommato ben retribuiti per quelli che sono gli standard attuali. Quello che però risultava essere in profonda sofferenza era l’amor proprio di Amedeo e anche di Luca, feriti nella loro anima da un tipo di vita che non gli apparteneva e che mai avrebbero voluto vivere.

Da qui la decisione definitiva, iniziare insieme un percorso professionale che li avrebbe visti come protagonisti, con tutte le glorie e i grandi rischi che una scelta di questo tipo comporta.

Per iniziare un qualunque tipo di progetto, la cosa fondamentale è seguire quelle che sono le proprie inclinazioni e le passioni che smuovono ogni individuo, in modo da poter assicurare un impegno costante e una presa di coscienza di un certo tipo sull’importanza del lavoro che si andrà a svolgere.

Amedeo e Luca ne discussero per svariati mesi, sarebbe stato senza ombra di dubbio un progetto di natura informatica visto che i computer li avevano sempre affascinati, fin dai tempi del mitico Commodore 64.

Una volta definito il settore di riferimento, i due protagonisti di questa vicenda iniziarono a riflettere su quale tipo di attività intraprendere per costruire una propria vita professionale senza stare al soldo di qualcun altro, una libertà che inseguivano da tempo e che avrebbero raggiunto, a qualunque costo.

La prima idea fu quella di aprire un negozio online, un sito E-Commerce su cui proporre alcuni prodotti da vendere… già, ma quali? Un negozio di abbigliamento? Di scarpe? Di prodotti alimentari? Di componenti elettronici? Pezzi di ricambio per auto? T-Shirts firmate?

Sembra che una volta stabilito il settore di riferimento tutto sarebbe stato più semplice, ma in realtà i due sconclusionati eroi di questa vicenda sentivano di non aver ancora mosso il primo vero e proprio passo in avanti e di essere ancora bloccati in questa eterna fase transitoria. Una fase che doveva essere sbloccata in qualunque modo!

L’idea venne ad Amedeo durante un pacioso pomeriggio di primavera. Mentre era alla ricerca di idee per decidere che tipo di lavoro creare, facendo un giro per i vari forum in cui appassionati di informatica si ritrovavano a scambiare opinioni notò un punto decisivo: la maggior parte degli utenti si lamentava di non riuscire ad avere servizi di valore per la gestione dei propri siti web, che risultavano per la maggior parte delle volte eccessivamente lenti.

Ecco l’idea!!!

Sarebbero stati loro a dare a questi utenti i software e le macchine fisiche che avrebbero garantito a tutti ottime performance, garantendo così ai professionisti di poter finalmente contare su un servizio di un certo livello e di una continua assistenza tecnica disponibile in qualunque momento della giornata.

Ne parlarono insieme, definirono i punti principali e a quel punto iniziarono la girandola di movimenti che era opportuno fare per la creazione del proprio Datacenter. Non sarebbero stati come tutte le aziende del settore, la loro società sarebbe stata ben diversa. Partendo dalla voce degli utenti, leggendo quelle che erano le loro problematiche e difficoltà, capendo quali erano i punti deboli degli altri Web Provider, decisero che loro sarebbero stati diversi da tutti

La nascita del Provider Hosting che avevano progettato per mesi fu una grande soddisfazione, ma ancora più grande fu il piacere di riuscire ad aiutare realmente i primi clienti che rilasciavano recensioni entusiaste per il servizio reso e per la vicinanza al cliente mai abbandonato al proprio destino.

E questo era solo il principio… il sogno era crescere sempre di più, diventare dei pezzi grossi a capo della più grande azienda del settore, crescere talmente tanto da mettere in ginocchio la concorrenza.

Non si arriva però a certi livelli senza impegno, sacrificio, onestà e duro lavoro. Amedeo e Luca erano consapevoli del lavoro che li attendeva, non sarebbero stati mesi facili, da soli avrebbero dovuto assicurare servizi di un certo livello e un’assistenza tecnica costante.

Un grande sacrificio, necessario per raggiungere grandi obiettivi.

Keli

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button