Web Marketing

Video anche su LinkedIn, arriveranno per tutti?

La notizia dell’arrivo dei video su LinkedIn è arrivata a inizio agosto e ha portato a fare alcune riflessioni in merito.

Secondo quelle che sono le informazioni, saranno 500 gli Influencer selezionati che avranno l’opportunità di poter caricare dei brevi video di 30 secondi, seguendo in tal senso l’esempio di Facebook e Twitter.

Le tematiche dei video saranno decise proprio dagli Influencer (cosa che apre a una particolare riflessione su questo tipo di figura, ma ne riparleremo) ma potranno anche avere contenuti a richiesta.

Gli utenti iscritti a LinkedIn apprezzano ascoltare il parere di figure di un certo spessore, come per esempio grandi manager che possono dare consigli basati sulla loro grande esperienza professionale, contenuti utili che saranno raccontati con questi brevi video.

Senza ombra di dubbio si staglio la mano di Microsoft in questa mossa. La società di Redmond ha acquistato LinkedIn un paio di mesi fa ed è lecito pensare che, con questa mossa, tenti di portare il social a un livello più alto, vicino magari ai numeri clamorosi di Facebook e proponendosi così come vera e migliore alternativa al social di Zuckerberg.

Nel corso degli ultimi mesi il Social Marketing sta virando verso il mondo dei filmati che su Facebook vengono utilizzati da un numero sempre più alto di professionisti, pronti a proporre contenuti video e a registrare video live in cui esporre i propri argomenti.

Facebook è il social numero uno del web, diventato anche il leader della categoria anche per quel che riguarda l’utilizzo professionale, anche se LinkedIn dovrebbe essere l’opzione prescelta dai professionisti.

Proprio per tale motivo mi sono posto delle domande, magari un po’ insensate ma su cui vorrei avere la tua opinione: l’utilizzo di filmati potrà migliorare realmente il nostro lavoro su LinkedIn? Pensi che i contenuti filmati verranno reso utili a tutti, superando così la fase di test?

Vorrei sapere cosa ne pensi tu.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button