Tutorial

5 Consigli per il tuo sito web

Stai realizzando il tuo sito web e, costi quel che costi, hai deciso di sfondare. Sì, questo sito dovrà essere per forza di cose la tua arma vincente, il tuo asso nella manica.

Iniziare un progetto web con questo entusiasmo è una cosa ottima, ma ovviamente non basta per avere successo.

Quello che devi fare come prima cosa, una volta realizzato il sito, è prendertene cura, migliorare ogni singolo aspetto, renderlo il più piacevole possibile sia in termini di aspetto grafico che di funzionalità… insomma, c’è una parola precisa che racchiude perfettamente il tutto: ottimizzazione!

Con il termine ottimizzazione intendo tutta quella serie di operazioni e di attività da svolgere sui contenuti del sito che ti aiuteranno a migliorare il posizionamento sul motore di ricerca e il volume di traffico.

Come ottimizzare il tuo sito web, alcuni consigli

Se vuoi che i visitatori vengano sul tuo sito web e, soprattutto, che abbiano voglia di tornarci (al di là di quelli che possono essere i prodotti/servizi che vuoi pubblicizzare) quello che devi fare è rendere il sito funzionale, piacevole alla navigazione e fare in modo che Google lo veda di buon occhio.

Oggi voglio darti 5 consigli su come ottimizzare il tuo sito:

  • Grafica: per quel che riguarda l’aspetto grafico di un sito web, sia che si tratti di un sito personale che di uno aziendale, il consiglio che mi sento di darti è quello di perseguire la strada della sobrietà, cerca quindi di non essere eccessivo con l’utilizzo dei colori ma inserisci i giusti elementi che ti permettano di rendere il sito bello e originale ma senza eccedere. In parole povere, cerca di tenere a freno il grafico.
    Non cercare di scioccare l’utente con sofisticati “effetti speciali” per dimostrare quanto sei bravo, potresti ottenere l’effetto contrario, ovvero disturbare la navigazione degli utenti.
  • Keywords: come accade per i contenuti di un blog aziendale, in cui si cerca di “calibrare” al meglio le parole chiave con cui si cerca di posizionarsi, anche per un sito vale la stessa cosa. Se vuoi sperare di posizionarti bene sul motore di ricerca devi inserire le keywords principali che meglio identificano il tuo business nelle varie pagine del sito, cercando anche qui di non farti prendere troppo la mano ma di fare un giusto uso.
    Su ogni pagina dei proporre dei testi scritti in maniera semplice e nella maniera meglio recepita dal tuo target, cercando come detto in precedenza di fare un giusto uso di parole chiave. Pensa innanzitutto a scrivere contenuti chiari e poi vedi come inserire in maniera “naturale” alcune keywords.
  • Funzionalità: qui entriamo nel regno, se così mi permetti di definirlo, dell’hosting. Per far funzionare in maniera perfetta non hai altra via che scegliere un hosting web di qualità e che ti garantisca delle performance di livello, in modo da rendere veloce i tempi di caricamento delle pagine del sito.
    Perché un utente dovrebbe tornare sul tuo sito se ogni pagina è lentissima nel caricarsi? Potresti proporre anche i migliori prodotti del mondo ai prezzi più bassi, stai tranquillo che non torneranno. Con un hosting veloce che racchiuda in sé anche delle caratteristiche di valore, come per esempio il Modulo PageSpeed, allora potrai ottenere dei grandi vantaggi dal punto di vista SEO.
  • Mobile-Friendly: su questo punto non c’è molto da aggiungere se non una cosa, ovvero che Google abbia deciso di premiare i siti web ottimizzati per i dispositivi mobile. Non puoi dunque esimerti dall’ottimizzare il tuo sito anche in questo senso, basti pensare che Google ha realizzato uno strumento che ti permette di capire se il tuo sito è in effetti ottimizzato per il mobile.
  • Avvicinati al tuo target: con ogni probabilità l’elemento più importante dell’intero discorso che possiamo portare avanti sulle strategie di marketing da portare avanti, conoscere i bisogni e le esigenze degli utenti. Questo è il punto fondamentale di qualunque proposta commerciale e anche per la realizzazione di un sito web, il tuo compito è garantire agli utenti che verranno a farti visita di trovare quello di cui sono in cerca.
    Se con il tuo sito vuoi rivolgerti a una precisa tipologia di cliente, allora devi conoscere tutto di lui, cosa cerca, quali informazioni vuole trovare e in che modo le vuole leggere. Se conosci i bisogni del tuo target e sai come proporgli contenuti e servizi, allora gran parte del lavoro è fatto.

Ovviamente non tutto si esaurisce qui, prendi questi consigli come una buona base di partenza per cominciare a strutturare un sito che possa essere funzionale per gli utenti e appetibile agli occhi di Google.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button

Hosting e Dominio incluso!
A partire da  €9.90/anno

Vai all'offerta