News

SERVO by Mozilla, in arrivo a giugno browser superveloce

Lavori in corso in casa Mozilla per un nuovo, grande progetto. Prima di andare in dettaglio, però, occorre fare una considerazione.

Più volte abbiamo ripetuto come la velocità sia diventata ormai fattore essenziale nella navigazione web odierna, sia che si tratti di velocità intesa come tempi di caricamento di un sito web aziendale (e a tal proposito, l’acquisto di un hosting veloce è essenziale) sia per quel che riguarda la semplice navigazione dei singoli utenti.

Ed è proprio nel segno della velocità che si muove il nuovo progetto targato Mozilla, con il prossimo lancio (nel mese di giugno) di SERVO, un nuovo motore per il browser Firefox. Possiamo dire, quindi, un nuovo componente che renderà il browser superveloce.

Sviluppato in collaborazione con Samsung, il motore di rendering è figlio di una lunga lavorazione durata anni. Un lavoro enorme portato avanti dagli sviluppatori che nel prossimo mese di giugno potranno finalmente presentare agli utenti del web, seppur in versione tech demo, questo nuovo componente che potrebbe segnare la differenza in merito al grande e perenne duello tra Firefox e gli altri browser come Chrome.

Riportiamo ora alcune dichiarazioni di Jack Moffitt, Servo project lead:

“Insieme alla tech demo di Servo includeremo un’interfaccia utente proof of concept del browser, scritta interamente in HTML, CSS, e JavaScript chiamata Browser.html […]Questa nuova UI include molte animazioni e interazioni che dovreste trovare in applicazioni native ma che non sempre si comportano bene nei browser attuali. Browser.html è un ottimo test per la piattaforma tecnologica Servo e una dimostrazione di cos’è possibile fare con la nuova tecnologia”

Uno sguardo gettato verso il futuro, una grande sfida lanciata da Mozilla nel tentativo di risolvere alcune problematiche e di far testare agli utenti qualcosa di veramente innovativo. Non ci resta che attendere il rilascio ufficiale di SERVO tra un paio di mesi.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button