HostingNews

Crittografia HTTPS su WordPress, siti più sicuri ma… con tante restrizioni

Un passo in avanti verso una maggiore sicurezza del web, un modo per consentire a ogni utente che vuole portare avanti un progetto sul web di avere la certezza che il suo lavoro non cada vittima di uno dei tanti pericoli che si nascondono in giro per la Rete.

Tutto questo senza dover andare incontro a nessun tipo di spesa.

Ci ha pensato WordPress ad andare incontro a quelle che sono le esigenze degli utenti: in arrivo il supporto per la crittografia HTTPS, con un livello di protezione massima attiva già di default su tutti i siti progettati proprio sulla sua piattaforma. Milioni di siti web che tutto a un tratto possono godere di un livello di sicurezza maggiore, un perfezionamento che non potrà far altro che fare la gioia di chiunque voglia mettersi all’opera sul web.

La crittografia HTTPS, che permette di usufruire di una protezione massima, è già attiva fino sui siti che si trovano su wordpress.com, ma verrà presto resa disponibile anche sui siti hostati dalla piattaforma ma che utilizzano un dominio custom.

Tutto bello, perfetto e assolutamente funzionale per quelle che sono le tue esigenze professionali… o no?

Bisogna fare ben attenzione e non farsi prendere da facili entusiasmi, perché se è pur vero che WordPress ha deciso di espandere il massimo livello di sicurezza a tutti i siti web e/o blog ospitati sulla propria piattaforma, bisogna tenere bene in conto che i siti appartenenti a tale categoria sono sostanzialmente paragonabili a soluzioni di basso livello.

In buona sostanza, è come avere un sito web con Altervista. Affideresti mai la tua attività a una soluzione hostata su un servizio gratuito, con tutti i disservizi del caso?

Un po di tempo fa abbiamo pubblicato un pezzo che ti invitiamo a leggere nuovamente in cui ti spieghiamo perché non sia mai conveniente puntare su queste soluzioni gratuite che puoi trovare in giro per il web, soluzioni che se da una parte possono assicurarti alcune cose (come WordPress con la crittografia HTTPS) dall’altra non potranno darti nessuna potenzialità di un certo spessore, arrivando anzi a garantirti un servizio di pessima qualità.

Non farti trarre inganno, nessuno regala niente a nessuno se non per un proprio tornaconto personale. WordPress ha sì dato la possibilità di avere dei siti web sicuri, ma parliamo sempre di siti assolutamente privi di qualunque potenziale e di libertà di azione.

Se realizzi il tuo sito sulla piattaforma di WordPress avrai alcune restrizioni che non ti permetteranno di sviluppare al meglio il tuo progetto web, giusto per fare un paio di esempi:

  • se opterai per questo tipo di soluzione non potrai installare tutti i plugin di cui la tua attività necessita, dovendo per forza di cose ripiegare solo sui plugin selezionati da WordPress.
  • non potrai customizzare il tuo tema, dovendo per forza di cose optare per quelli già predisposti.
  • non avrai modo di spostare tutto il tuo sito su un nuovo server, o meglio potrai esportare solo il contenuto ma tutti i file rimarrebbero bloccati.

In buona sostanza, non potrai usufruire di un sito web libero al 100%, ma sarai costretto a fare i conti con alcune fastidiose restrizioni che per forza di cose andranno ad influenzare il tuo lavoro.

Come sempre, la migliore cosa che puoi fare è trovare un servizio web in grado di offrirti tutte le prestazioni, le certezze e al tempo stesso la piena libertà per darti la possibilità di gestire la tua attività come meglio ritieni opportuno, senza essere soggetto a limitazioni di alcun tipo.

Per utilizzare al meglio un CMS come WordPress, per usufruire così delle massimo delle prestazioni, l’opzione migliore resta sempre quella di acquistare un Hosting WordPress performante, affidandosi poi a un Certificato SSL per innalzare al top il livello di sicurezza del sito.

Massima sicurezza e piena libertà di gestione del CMS, se ci pensi bene probabilmente realizzare un sito sulla piattaforma WordPress non è proprio la migliore delle idee.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button