News

Microsoft: Cortana disponibile su iOS e Android

Se ne parla tanto negli ultimi mesi, e non potrebbe essere altrimenti visto che si tratta probabilmente di una delle novità più interessanti rilasciate ultimamente da Microsoft.

Cortana è l’assistente vocale della casa di Redmond che rappresenta il tentativo del colosso americano di tenere il passo con la concorrenza, soprattutto per quel che riguarda Apple e l’assistente vocale Siri.

Si tratta insomma di una sfida, il più classico dei duelli tra queste grandi aziende informatiche che tentano di avere la meglio sull’altra con strumenti e servizi in realtà molto simili tra di loro.

Come spesso accade, in questi casi le aziende cercano di catturare l’attenzione degli utenti della concorrenza inserendo le proprie app negli store altrui, ed è proprio questo il caso in particolare visto che Microsoft ha deciso di rendere disponibile Cortana sia per iOS che per Android.

Difficile dire se gli utenti Android o anche quelli di Apple se la sentiranno di “tradire” i relativi assistenti vocali delle loro aziende di riferimento per utilizzare il servizio Microsoft, se non per testare il servizio stesso e valutare quelle che sono le differenze e i punti di contatto tra i vari servizi.

La versione Cortana disponibile per iOS e Android (per ora solo in Cina e negli Stati Uniti, ma a breve probabilmente anche in Italia) mantiene intatte tutte le funzioni principali mentre saranno leggermente ridotte alcune funzioni che potremmo definire secondarie.

Riuscirà Microsoft a imporre Cortana all’attenzione e all’interesse degli utenti abituati ormai a utilizzare Siri e Google Now e soprattutto fidelizzati a quelle che sono le loro aziende di riferimento?

Difficile dirlo, ma come riportato dall’articolo di ictbusiness l’obiettivo di Microsoft è quello di puntare sul punto di forza di Cortana, che a differenza dei servizi concorrenti porta in dote la sua capacità di sincronizzare contenuti, cronologie, preferiti e altro ancora su Pc, tablet o smartphone.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button