TutorialWeb Marketing

Come creare una campagna su Google AdWords per promuovere la tua attività

Strutturare una strategia di Web Marketing che possa essere davvero efficace per promuovere in maniera adeguata la nostra attività online, non può non tener conto di uno strumento eccezionale che viene messo a disposizione dal motore di ricerca principale di internet, quel Google che è diventato oggetto di attenzione da parte di ogni professionista SEO.

Lo strumento in questione si chiama Google AdWords, e in questo articolo forniremo alcune indicazioni principali per vedere come poter sfruttare le enormi potenzialità di questo software messo a disposizione dalla società di Mountain View.

WEB MARKETING: L’IMPORTANZA DI ESSERE VISIBILI IN RETE

Prima di addentrarci nel fulcro del nostro discorso, una piccola considerazione su quella che dovrebbe essere la strategia pubblicitaria di un’azienda che operi sul web. Oggigiorno è impossibile pensare di portare avanti un qualunque tipo di attività online senza strutturare delle strategie che rendano visibile l’attività stessa agli occhi degli utenti.

Un’attività economica non può quindi far a meno di impegnare risorse e un budget per quel che riguarda l’aspetto pubblicitario, in modo da far conoscere i prodotti e i servizi che intende vendere. Il raggiungimento degli obiettivi di un’azienda non può più prescindere dall’utilizzo di strumenti come Google AdWords.

Quali sono gli obiettivi principali di un’azienda? Oltre alla risposta più scontata, la vendita dei propri servizi, vi sono tanti altri obiettivi che una società può raggiungere grazie all’ausilio dello strumento di Google.

Ottenere visibilità, promuovere i propri prodotti, acquisire dei contatti, far conoscere il proprio marchio agli utenti attraverso inserzioni pubblicitarie, tutti obiettivi da perseguire e che possono aiutarci a concretizzare un considerevole aumento delle vendite dei nostri prodotti e, di rimando, del fatturato della nostra azienda.

 

ALCUNI CONSIGLI SU COME CREARE UNA CAMPAGNA ADWORDS

Ed eccoci pronti a dare uno sguardo a questo formidabile strumento che, usato con adeguato criterio e competenza, può garantire il salto di qualità di qualunque tipo di attività sul web.

Innanzitutto, bisogna dire che per impostare una campagna AdWords e poter sfruttare le potenzialità del programma è necessario avere un account Google e, ovviamente, un budget societario da destinare proprio alla creazione di una campagna pubblicitaria.

Il primo punto da affrontare per la creazione della nostra campagna AdWords è la scelta che dobbiamo fare tra le due tipologie di campagne che possiamo realizzare: Solo Rete Display o Solo Rete di Ricerca.

Sulla scelta di quale tipo di ricerca debba essere impostata per la nostra campagna, questo dipende soprattutto dalla tipologia di prodotti che la nostra società vuole vendere, su quale target vuole puntare e tutta una serie di componenti che un professionista di marketing sa come sfruttare e quale utilizzare per garantire il massimo vantaggio all’azienda.

Una volta scelta la tipologia di campagna che risulta adeguata alla natura stessa della nostra azienda, possiamo lanciare la nostra campagna scegliendo il nome della stessa e soprattutto il target di riferimento, la fetta di utenti su cui vogliamo puntare con forza, le persone a cui vogliamo mostrare i nostri prodotti e servizi. Persone che possono essere interessate al tipo di proposta commerciale che vogliamo lanciare sul web, a seconda ovviamente della lingua e della zona geografica su cui vogliamo puntare, tutte componenti che possiamo inserire nella nostra campagna per personalizzarla a dovere.

Siamo arrivati dunque a quella che, secondo noi, rappresenta il punto di maggiore importanza per la creazione di una campagna AdWords.

Impostare un budget giornaliero e creare i nostri annunci 

Dunque, innanzitutto stabiliamo il budget giornaliero che vogliamo impostare, la cifra che siamo disposti a pagare per ogni singolo clic ricevuto sul nostro annuncio. Di seguito riportiamo un esempio direttamente dalla pagina di supporto di Google.

adwords-budget-esempio

Dopo aver impostato il budget giornaliero che siamo disposti a investire nella nostra campagna, è arrivato il momento di creare i nostri gruppi di annunci, diversificati tra di loro a seconda della scelta delle parole chiave che vogliamo utilizzare per ogni gruppo.

In tal modo, AdWords ci consente di creare diversi gruppi di annunci, ognuno di esso impostato su un determinato gruppo di parole chiave che abbiamo scelto, così da aumentare sensibilmente la possibilità che gli utenti riescano a trovarci una volta inserite delle determinate parole chiave nella barra di ricerca del motore di ricerca. In tal modo potremo puntare anche a diversi target, per riuscire a soddisfare le esigenze di diverse tipologie di utenti alla ricerca di valide soluzioni e di servizi di qualità.

Come scegliere le parole chiave giuste?

Questo è il punto più importante nel processo di creazione della nostra campagna AdWords. La scelta delle parole chiave deve essere fatta dopo un attento studio del settore, cercando di “immedesimarsi” nell’utente interessato alla tipologia di prodotti che noi possiamo offrire.

Per la ricerca delle keywords possiamo andare a selezionare la voce Strumenti e, nel menu a tendina che si aprirà, andiamo a selezionare Strumento di pianificazione delle parole chiave, come potete vedere nell’immagine che segue.

google-adwords-parole-chiave

Quali parole utilizzerà che l’utente che fa parte del nostro potenziale target inserirà su Google per trovare ciò che gli serve? Il punto principale è tutto qui, riuscire a trovare quelle keywords che possano corrispondere al tipo di ricerca che l’utente digita su Google. Se riusciamo a far questo, quando l’utente digiterà le parole chiave su Google allora vedrà apparire i nostri annunci, che diventeranno così la prima risposta alle sue esigenze.

Google AdWords è un programma davvero formidabile, con una serie di potenzialità che se ben sfruttate possono davvero dare quella svolta di cui siamo alla ricerca. C’è da dire, comunque, che si tratta di un programma non molto semplice da utilizzare.

A tal proposito, dopo aver dato qualche consiglio e qualche indicazione generale sul tipo di attività che possiamo svolgere, consigliamo di consultare direttamente la guida AdWords del supporto di Google.

Tante cose che possiamo fare, ma trattandosi di un programma ricco di potenzialità e non semplicissimo da gestire, vi sono anche molte possibilità di commettere degli errori e di fare cose che non ci porteranno alcun vantaggio. Per non sottovalutare questo aspetto e per saperne di più vi rimandiamo direttamente all’interessantissimo articolo del Tagliaerbe Davide Pozzi sui principali errori di una campagna AdWords.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button