NewsTutorialWeb Marketing

Short URL: i 5 migliori servizi per accorciare gli URL

Il lavoro del blogger è meno semplice di quel che può apparire, con una miriade di strumenti e di accortezze che devono essere tenute in conto per realizzare in maniera efficace la propria attività. Tra le tante cose che un blogger può realizzare per usufruire di alcuni vantaggi, come tenere sotto controllo le statistiche precise dei click ricevuti, c’è l’abbreviazione degli URL.

Abbreviare l’URL di una pagina web è una tecnica che viene molto utilizzata in ambito web, soprattutto nel contesto del Social Media Marketing. Accorciando l’indirizzo web lungo abbiamo la possibilità di recuperare spazio che può esserci molto utile per le condivisioni dei nostri post, pensiamo per esempio a Twitter e al suo limite di 140 caratteri nei tweet. Accorciare l’URL ci consente dunque di arricchire il contenuto testuale con cui accompagnare il nostro short URL.

Abbreviare gli URL è molto semplice, esistono infatti diversi servizi che ci permettono di accorciare gli indirizzi web in maniera totalmente gratuita. Da sottolineare che gli shorten URL possono darci dei vantaggi anche per quel che riguarda l’ambito SEO, senza alcun rischio di incappare in penalizzazioni da parte di Google visto che gli accorciatori di URL utilizzano il permanent redirect, ovvero il codice 301, il reindirizzamento preferito dai motori di ricerca.

Quali sono i migliori servizi web con cui poter realizzare short URL? Vediamone cinque.

  • Bitly: con ogni probabilità, BItly è il più famoso sistema per accorciare URL. Con questo programma possiamo ottenere uno short URL partendo da un qualsiasi indirizzo web, ma non è tanto questo il punto di forza del software. Il vero elemento che rende Bitly come uno strumento eccezionale è il fatto che esso ci fornisce, oltre ai link accorciati, tutta una serie di dati estremamente utili per chi deve realizzare delle strategie di Web Marketing.
  • Goo.gl: ennesimo strumento reso disponibile da Google per facilitare il lavoro di un webmaster, Goo.gl è insieme a Bitly lo strumento migliore per abbreviare URL tra quelli disponibili in Rete. Semplicissimo da utilizzare, così come gli altri programmi di questo genere, il programma ci fornisce dei shortener URL di una decina di caratteri. Software molto utilizzato, l’uso di Goo.gl viene molto consigliato per la creazione di short link da pubblicare su Facebook e Twitter.
  • Tiny.cc: a differenza degli strumenti citati precedentemente, l’utilizzo di Tiny.cc è maggiormente indicato per dei veri professionisti del web e per webmaster. Il perché è molto semplice: oltre a garantire la possibilità di ottenere short URL, Tiny.cc è un programma che ci fornisce un pannello di controllo estremamente fornito con cui gestire le proprie URL. L’aspetto professionale di questo programma è sottolineato dal fatto che per utilizzarlo è necessario effettuare l’iscrizione, per poter poi così avere pieno accesso alla sezione di analytics.
  • Is.gd: dopo l’aspetto professionale e impeccabile di Tiny.cc, passiamo ora a un programma in cui l’elemento della fantasia e della libertà trova maggiormente spazio. Stiamo parlando appunto di Is.gd, un accorciatore di URL attraverso cui possiamo personalizzare il singolo URL abbreviato, così da renderlo più riconoscibile. Questo elemento, oltre al fatto che non è necessario effettuare alcun tipo di registrazione, rende Is.gd una valida opzione per chi necessita di accorciare gli URL senza magari avere delle velleità da webmaster.
  •  Ow.ly: altro eccellente servizio per ottenere short URL, messo a disposizione da HootSuite, semplicissimo da usare e da monitorare. L’utilizzo di Ow.ly viene molto caldeggiato all’interno di una campagna di Social Media Marketing. Il programma, inoltre, offre un interessante set di API per sviluppatori.
Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button