TutorialWeb Marketing

Costruire una Landing Page di successo, alcuni consigli

Regola primaria per chi cerca di portare avanti il suo business sul web: attirare l’attenzione degli utenti! E’ questo uno dei segreti che riesce a contraddistinguere un’attività vincente da una destinata a non portare grandi risultati.

Prima di ogni altra cosa, prima anche dell’effettiva qualità dei prodotti e servizi che la nostra azienda vuole vendere, dobbiamo fare in modo di stimolare l’interesse degli utenti che, fa sempre bene ricordarlo, altro non sono che persone come noi, soggetti dunque alle stesse dinamiche.

LANDING PAGE: SODDISFARE LE RICERCHE DEGLI UTENTI

Quando un utente vuole trovare delle informazioni su qualche prodotto o servizio in generale, si affida ai motori di ricerca (quasi sempre Google) per fare in modo di trovare quante più fonti possibili per soddisfare la sua curiosità. La Landing Page non è altro che la pagina che, in teoria, dovrebbe fornire tutte le risposte necessarie a soddisfare la curiosità dell’utente, ovviamente per quel che riguarda le parole chiave inserite nella sua ricerca.

Catturare immediatamente l’attenzione, dunque! Per poter funzionare in maniera adeguata, una Landing Page deve essere strutturata in un certo modo, a seconda anche di quello che è l’obiettivo che ci siamo prefissati, se invitare l’utente a concludere un’operazione o l’iscrizione a una newsletter.

Oltre alla “spinta” a un determinato tipo di azione, la Landing Page funge anche per fornire delle importanti informazioni all’utente, che come abbiamo detto in precedenza cerca delle risposte esaustive a seconda della ricerca effettuata sul motore di ricerca.

La Landing Page viene utilizzata soprattutto in merito alle campagne pay per click di Google AdWords, per fare in modo che essa possa essere il più vicino possibile a dei determinati criteri di ricerca che gli utenti possono inserire come query.

In linea generale, possiamo dire che vengono riconosciute due tipologie di Landing Page, due tipi differenti che possiamo così descrivere, riportando il testo direttamente da Wikipedia:

  • Landing Page di consultazione (Reference): hanno lo scopo di comunicare informazioni importanti per il visitatore; queste pagine possono anche includere testi o elementi particolari.
  • Landing Page transazionali (Transactional): spingono invece il navigatore a completare una certa attività (normalmente riempire un modulo sul web). Questo tipo di landing page è utilizzata per vendere prodotti, servizi o contenuti.

COME COSTRUIRE UNA LANDING PAGE

Dopo aver definito, per sommi capi, a cosa facciamo riferimento quando parliamo di Landing Page e a quello che riusciamo a fare grazie a essa, è giunto il momento di porci una domanda fondamentale:

Come deve essere costruita una Landing Page di successo?

Una domanda banale ma che in realtà apre il vaso di Pandora della mancata oggettività del web, colmo ormai di tutta una serie di teorie che fanno a gara nel confutarsi, tutti tesi alla ricerca di una utopistica perfezione.

Rientrando un po più nei ranghi del nostro discorso, e ponendo in essere come punto fermo il fatto che si tratta pur sempre di teorie, una Landing Page deve essere strutturata in una determinata maniera per poter “funzionare” e garantire agli utenti di trovare tutte le informazioni necessarie alla loro ricerca.

Oltre a questo, come abbiamo già descritto in precedenza, la nostra “pagina di atterraggio” deve soprattutto spingere l’utente a compiere un’azione, come per esempio l’acquisto di un determinato prodotto nel caso di un e-commerce.

Punto di fondamentale importanza all’interno di una strategia di Web Marketing, vediamo dunque qualche “trucchetto “per strutturare una Landing Page che possa essere conforme alle nostre esigenze professionali.

– Parola d’ordine: SEMPLICITA’!

Visto che la Landing Page viene definita all’unanimità come la pagina più importante, decisiva per attirare l’attenzione degli utenti e per rispondere alle loro ricerche, si corre il rischio di voler “sovraccaricare” eccessivamente la pagina stessa di contenuti.

Seguendo l’ovvia considerazione che “il troppo stroppia”, possiamo dire che costruire una Landing Page strapiena di banner pubblicitari e di link diretti a una valanga di offerte comporterà un risultato negativo, molto distante da quello che ci eravamo preposti. Quindi cerchiamo di essere sintetici per quel che riguarda i contenuti testuali ed estremamente scarni per quel che concerne i link per rimandare l’utente verso altre pagine del nostro sito. Quello che dobbiamo fare è attirare l’attenzione del visitatore in un lasso di tempo molto breve, evitiamo quindi di ammorbarlo costruendo una Landing Page stracolma di contenuti che porteranno solo confusione.

– CALL-TO-ACTION, invitiamo gli utenti a compiere delle azioni

Non accontentiamoci ci di utenti statici che leggono passivamente i nostri contenuti e che magari dopo un minuto vanno via alla ricerca di altre fonti. Il punto fondamentale è cercare di distinguerci dalla massa per far si che gli utenti ci considerino delle fonti autorevoli e, soprattutto, che possano sentirci come “vicini a loro”.

Quello che dobbiamo fare, quindi, è cercare di costruire una Landing Page con dei contenuti che invitino gli utenti a compiere un’azione, a essere attivi e non dei semplici lettori. Un maggior livello di interazione farà sentire gli utenti più partecipi di un determinato processo, elemento questo importantissimo per far si che l’utente stesso si ricordi di noi e che torni spesso a visitare il nostro sito web. A tal proposito, vi invitiamo a leggere un’interessante guida su come costruire una call-to-action efficace.

– Fornire consigli utili

Va bene la semplicità, ma cerchiamo di non esagerare e di non farci prendere troppo la mano. Ok non riempire la nostra Landing Page di eccessivi contenuti, soprattutto a livello testuale, ma non bisogna commettere l’errore opposto, ovvero di costruire una pagina di atterraggio eccessivamente scarna.

Detto che il nostro obiettivo è quello di catturare nel minor tempo possibile l’interesse dei naviganti del web, è pur vero che essi sono giunti alla nostra Landing Page soprattutto per soddisfare delle curiosità e per trovare delle risposte a delle domande ben precise.

Dobbiamo quindi essere sì sintetici al massimo, ma soprattutto chiari ed esaustivi. La qualità del contenuto è fondamentale per far crescere la nostra reputazione tra gli utenti del web appartenenti al nostro target di riferimento. Nella Landing Page dobbiamo dunque inserire dei contenuti che siano sintetici ma soprattutto chiari e di qualità. Se riusciamo a trovare la giusta via di mezzo tra le due cose riusciremo a far colpo sugli utenti che torneranno più volte a visitarci, aumentando così sensibilmente la possibilità di ottenere delle conversioni.

– Scegliere le immagini giuste

Il contenuto testuale ha un’importanza basilare per fornire informazioni ai naviganti della Rete, e come detto in precedenza bisogna fare in modo di costruire contenuti funzionali. Oltre ai testi, però, la Landing Page deve contenere al suo interno anche delle immagini, ma non immagini a caso.

Cerchiamo di ottimizzare la scelta delle immagini da utilizzare, facciamo in modo di scegliere le immagini che riescano a veicolare meglio la tipologia di offerta che vogliamo proporre al pubblico. Inseriamo nella Landing Page delle immagini che possano aiutarci a chiarire meglio gli aspetti dei servizi che vogliamo offrire.

Bisogna tener sempre presente che le immagini hanno una potenza e una immediatezza comunicativa che supera di gran lunga quella garantita da un testo, per quanto chiaro e sintetico possa essere. Niente immagini anonime dunque, ma solo foto che possano veicolare meglio il nostro messaggio e la tipologia di prodotto che vogliamo promuovere.

– Le testimonianze dei clienti

Come ultimo consiglio per costruire una Landing Page di successo, parliamo dei testimonial e di una pratica utilissima per stimolare la fiducia degli utenti: inserire nella nostra pagina le testimonianze entusiastiche di chi utilizza già i nostri prodotti da un po di tempo ed è soddisfatto del servizio.

Ricordiamo sempre che il nostro obiettivo primario è quello di ispirare fiducia nelle persone, per spingerli così a fidarsi di noi e dei nostri prodotti e pilotarli a compiere delle azioni, nel nostro caso parliamo soprattutto di acquisto dei servizi che l’azienda propone. Aumentiamo quindi le nostre possibilità di convertire le visite in vendite dei prodotti, pubblichiamo le parole dei clienti che sono rimasti soddisfati delle nostre proposte commerciali in modo da stimolare non solo un alto livello di interesse ma anche un forte senso di affidabilità e sicurezza.

Rispondiamo alle loro domande, garantiamo loro dei contenuti semplici e chiari, facciamoli sentire partecipi e invitiamoli a compiere delle azioni, veicoliamo il nostro messaggio con immagini belle e funzionali, diamo prova della nostra affidabilità attraverso l’ausilio dei pareri dei clienti rimasti soddisfatti dai nostri servizi. Se riusciamo a garantire tutto nella nostra Landing Page allora aumenteremo sensibilmente la possibilità di ottenere delle conversioni e di vedere crescere la nostra brand reputation.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button