NewsTutorial

Come installare Windows 10 su Mac con Boot Camp

Da poco più di un mese è finalmente disponibile Windows 10, l’ultimo sistema operativo di Microsoft che ha conquistato l’attenzione di tutti gli addetti ai lavori, cosa inevitabile visto che si tratta di una delle notizie più importanti dell’anno nel settore informatico. Nel corso dell’ultimo mese è dunque scattata la “febbre per Windows 10”, una grande curiosità per questo novità della società di Redmond che viene descritta come innovativa e vincente, soprattutto rispetto alle precedenti uscite di Microsoft, proveniente da un periodo di crisi.

Detto questo, esistono molti utenti Apple che potrebbero essere interessati a mettere alla prova Windows 10. Come fare dunque per utilizzare il sistema operativo sul nostro Mac?

Raggiungere il nostro obiettivo è molto più semplice di quello che possa pensare chi non ha grandi competenze informatiche, e questo articolo è dedicato proprio a questa tipologia di persone che desiderano testare l’ultima versione di Windows anche se utilizzano un Mac.

Per realizzare il nostro progetto, quello di utilizzare l’ultima versione di Windows sul Mac, non dobbiamo far altro che affidarci a un applicativo gratuito, creato e reso disponibile da Apple, che ci consente di portare a termine il nostro obiettivo. Stiamo parlando di Boot Camp, un insieme di tecnologie software sviluppate dalla casa di Cupertino che ci da la possibilità di partizionare il disco per poter così andare a installare un secondo sistema operativo in dual boot sul nostro Mac. In questo modo, l’utente che utilizza il computer avrà la possibilità di scegliere quale sistema operativo usare ogni qual volta viene avviato il Mac, scegliere quindi tra Windows 10 e OS X.

Come prima cosa dobbiamo accertarci che il nostro Mac abbia i requisiti minimi richiesti da Boot Camp per quanto riguarda la RAM e lo spazio disco disponibili. Necessario avere anche la copia originale di Windows 10.

Possiamo cominciare il nostro procedimento avviando Assistente Boot Camp che troviamo nella cartella Utility delle Applicazioni di OS X. Procediamo con la creazione di un drive USB avviabile su cui montare l’immagine di Windows 10, operazione che verrà eseguita in maniera autonoma da Boot Camp.

Una volta portata a termine questa operazione, Boot Camp chiederà all’utente la quantità di spazio dell’hard disk che sarà dedicata a Windows 10. Una volta che abbiamo scelto la grandezza della partizione, Boot Camp inizierà la procedura per installare Windows 10.

assistente-boot-camp

Dopo un paio di riavvii del Mac, ci verrà chiesto quale partizione destinare a Windows 10. Il consiglio che viene dato dagli addetti ai lavori è quello di scegliere la partizione chiamata Boot Camp, formattarla con il file system NTFS e lanciare l’installazione dell’ultimo sistema operativo di Microsoft. Inseriamo il numero di serie del prodotto e attendiamo che il sistema porti a termine tutte le operazioni.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button