News

Amazon lancia il tablet low-cost, prezzo da 60 euro

Proporre un dispositivo di qualità a costi comunque accessibili per le tasche di tutti, un obiettivo che si è assunto Amazon e che potrà soddisfare l’enorme richiesta di una grande fetta di mercato troppo spesso poco considerata dai grandi marchi dell’hi-tech. Se una persona vuole acquistare un tablet, dispositivo ormai molto utile non solo come divertimento ma anche come supporto professionale, deve spendere una cifra considerevole per poter comprare un prodotto di buona qualità. Ma cosa fare quando le nostre finanze non ci permettono di avere accesso a tali dispositivi?

A tale quesito risponde Amazon, il colosso e-commerce che si prepara a lanciare un tablet low-cost che costerà all’incirca 60 euro. Questo tablet, chiamato Fire, non sarà però un dispositivo miserevole come invece il prezzo lascerebbe immaginare, essendo ormai assuefatti ai costi proibitivi dei tablet delle grandi marche come Apple e Samsung.

“Oggi facciamo un altro passo avanti verso il nostro obiettivo di offrire prodotti di qualità superiore a prezzi accessibili” ecco le parole con cui Jeff Bezos presenta questo nuovo prodotto che, ripetiamo, farà la gioia di quella gran fetta di utenti che non possono permettersi di spendere grandi cifre. Il tablet Fire risponderà a questa grande domanda puntando su un funzionamento essenziale ma di ottima qualità.

Sempre Bezos sottolinea la grande qualità del prodotto affermando che il tablet Fire “Stabilisce un nuovo standard qualitativo per ciò che un cliente può aspettarsi da un tablet economico”. Si tratta dunque di una vera e propria rivoluzione in termini quella portata da Amazon, che così facendo trarrà enormi benefici andando a soddisfare milioni di clienti.

Il tablet Fire sarà dotato di un processore quad-core, uno schermo con tecnologia Ips da 7 pollici, memoria di 8 GB espandibile fino a 128 GB, fotocamera frontale e posteriore e connettività Wi-Fi. Nulla di eccezionale ovviamente, ma Amazon Fire è un prodotto di buona qualità che potrà riscuotere un ottimo successo e un bel numero di vendite.

Amazon Fire sarà equipaggiato con il sistema operativo Fire OS “Bellini” che include un’interfaccia utente che ricorda l’aspetto di un magazziniere, rendendo semplice la navigazione tra i contenuti e sottolineando ancora di più l’aspetto “rivoluzionario” del prodotto che, quasi in una sorta di lotta di classe tecnologica, cerca di soddisfare le richieste del povero “proletario” che non può acquistare i dispositivi super costosi delle altre marche. Potete leggere l’articolo di webnews sul tablet  low-cost di Amazon per approfondire l’argomento e avere altre informazioni.

Il tablet Fire è già in pre-ordine su Amazon, le spedizioni inizieranno dal 30 settembre.

Tags
Mostra altro

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Back to top button